Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 24 agosto 2017 - Ore 05:13

Maggio Salentino e Tria Corda Onlus con Il Diavolo e l’Acqua Santa

Maggio Salentino e Tria Corda Onlus con Il Diavolo e l’Acqua Santa

Lecce - Il Maggio Salentino è una rassegna organizzata dall’Associazione Celestass – Associazione per il paesaggio e i centri storici del Salento, il cui presidente è l’Avvocato Giorgio Aguglia, già fondatore delle sezioni salentine del WWF e del FAI, con lo scopo di calenderizzare e promuovere eventi culturali, gastronomici e naturalistici in tutto il territorio salentino anche a beneficio dei tanti turisti che ormai numerosi popolano il Salento.  Con l’idea di destagionalizzare l’afflusso turistico, la rassegna intende concentrare una serie di eventi nel mese di maggio, precisamente dal 2 al 31, collaborando con Enti, Istituzioni e Associazioni accreditate sul territorio.

Il 25 febbraio scorso è stato firmato un protocollo d’intesa tra l’Associazione Celestass, il Comune e la Provincia di Lecce e l’Università del Salento. Per la serata conclusiva, il 31 maggio 2015 alle ore 20.00 presso il Chiostro dell’Ex Convento dei Carmelitani, prestigiosa sede del Rettorato dell’Università del Salento, è previsto un concerto che vedrà in scena due giovani eccellenze del panorama musicale salentino ma ormai di respiro internazionale: Scipione Sangiovanni e William Greco, in una serata dal titolo intrigante: “Il Diavolo e l’Acqua Santa – Quando Chopin incontra il Jazz”. Presenta il critico musicale Eraldo Martucci. 

Due pianoforti entrambi neri, lucidi ed eleganti. Ma uno è severo, orgogliosamente ancorato a tradizioni antiche, l’altro invece disinibito e sciolto, proiettato verso un futuro ancora da scoprire. Da un lato la solida struttura  delle musiche di Chopin, Bach e Mozart, dall’altro l’improvvisazione del jazz deciso a sovvertire, trasformare, in una parola a giocare con il repertorio classico e a tramutarlo in note bizzarre e stravaganti. Due mondi diversi,  quello del mondo classico con Sangiovanni e  quello del jazz con William Greco che si incontrano per dare vita a un nuovo suono, ad un meraviglioso gioco di stili, attraverso una nuova esperienza e un nuovo viaggio musicale.

La manifestazione, che si pregia essere stata inserita tra gli eventi per i festeggiamenti dei 60 anni dell’Università del Salento, è in collaborazione con il Locomotive Jazz Festival e con il Festival del XVIII Secolo, ed ha un importante ruolo sociale, in quanto sarà curata dall’Associazione Tria Corda Onlus a cui andranno tutti i proventi della serata. L’Associazione Tria Corda Onlus, è impegnata nella tutela dei diritti dell’infanzia, primo fra tutti quello alla salute. Ha lo scopo di realizzare a Lecce un Ospedale Pediatrico d’eccellenza al servizio del Salento e in stretto contatto con i reparti ospedalieri esistenti, ed ha in programma attività di formazione e ricerca in collaborazione con l’Università del Salento ed altri centri.

Nel 2013 ha siglato un protocollo d’intesa con Regione Puglia e ASL Lecce per uno studio congiunto sulla progettazione tecnico-economico-finanziaria e sulla realizzazione di un Ospedale Pediatrico del Salento. Con il DREAM - Laboratorio Diffuso di Ricerca Interdisciplinare Applicata alla Medicina, ha avviato degli incontri interlocutori che hanno gettato le premesse per una reciproca  collaborazione.

Scipione Sangiovanni si è formato musicalmente presso il Conservatorio Tito Schipa di Lecce sotto la guida di Mariagrazia Lioy e Corrado De Bernart, perfezionandosi inoltre presso l'Accademia Pianistica F. B. Mendelssohn di Taurisano con Ippazio Ponzetta e Vincenzo Balzani. Premiato in importanti Concorsi Internazionali (Premio Jaen, Maria Canals di Barcelona, Tbilisi International Piano Competition, Concurso da Cidade do Porto, Arcangelo Speranza di Taranto, Ricard Vines di Lleida), Scipione ha vinto il 1° premio allo Svetislav Stancic di Zagabria, al Rina Sala Gallo di Monza ed al Debut International Piano Competition di New York.

È stato invitato da Serate Musicali e dalla Furcht Pianoforti di Milano, dalla Società del Quartetto di Bergamo, dal Festival Chopin di Lione, dal Trasimeno Music Festival e dalla Gioventù Musicale D'Italia, esibendosi in prestigiose sale come il Teatro La Fenice di Venezia, l'Università Bocconi e la Sala Giuseppe Verdi del Conservatorio di Milano, l'Università La Sapienza di Roma, la Sala Piatti di Bergamo, il Teatro Bibiena di Mantova, il Mozarteum di Salisburgo, il Palau de la Musica di Barcelona, la Casa da Musica di Porto, il Megaron Mousikis di Atene, il Bolton Teather di Cleveland, la Salle Cortot di Parigi, la Royal Dublin Society di Dublino, il Palacio des Festivales di Santander e la Salle Moliere di Lione. Nel febbraio 2011 ha inoltre tenuto una masterclass sulla musica barocca presso l'Accademia di Musica di Zagabria. 

Attualmente si perfeziona presso la Hochschule für Musik, Theater und Medien di Hannover nella classe del Maestro Arie Vardi. Il 27 aprile 2014 ha debuttato presso la Weill Recital Hall della Carnegie Hall di New York. William Greco si è diplomato in Pianoforte con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del M° Roberto Bollea presso il Conservatorio “Nino Rota”di Monopoli. Nel Novembre 2014 ha conseguito la laurea specialistica di Secondo Livello nella classe del M° Benedetto Lupo con Lode e Menzione d’onore. Agli iniziali studi classici affianca quelli jazzistici maturando l’idea che la musica non abbia limitazioni di genere o di pratica.

Nel 2003 e nel 2004 ha frequentato le Clinics della Berklee College of Music di Boston a Umbria Jazz. Nell’edizione 2004 è stato premiato dalla Berklee per le sue straordinarie doti musicali. Nel 2006 ha partecipato ai Corsi Internazionali di Perfezionamento tenuti dall’Accademia Nazionale del jazz a Siena. Nel 2008 è stato finalista alla XII edizione del Premio Internazionale Massimo Urbani – Camerino (Mc). Nel 2009 con il William Greco Trio ha tenuto un concerto alla Radio Vaticana; vi è ritornato nel 2010 eseguendo alcuni studi di Rachmaninov. Nel Dicembre 2009 si è aggiudicato il primo premio assoluto dell’ottava edizione del concorso pianistico nazionale Città di San Giovanni Teatino (CH). Nel Febbraio 2010 ha vinto il primo premio, il premio del pubblico e il premio “Libertà” alla settima edizione del concorso nazionale “Chicco Bettinardi, nuovi talenti del jazz italiano”, tenutosi a Piacenza. Nell’Ottobre 2012 si è aggiudicato il quinto premio alla XXIX edizione del concorso pianistico “Premio Venezia”.

Nel Maggio 2013 si è esibito con l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari eseguendo il quinto concerto per pianoforte e orchestra di Beethoven. Nell’Ottobre 2013 secondo classificato e  Menzione Speciale alla X edizione del Premio Nazionale delle Arti sez. Pianoforte, tenutosi a Lecce. Nel Novembre 2013 primo premio assoluto al concorso pianistico Città di Bucchianico (CH). Alla sua formazione artistica contribuiscono artisti quali: A. Jasinski, S. Perticaroli, P. Bordoni, F. Bidini, O. Martin, K. Bogino, M. Marvulli,  P. Iannone. Si è esibito nei principali jazz club e teatri in Italia ed Europa al fianco di: Raffaele Casarano, Paolo Fresu, Marco Bardoscia, Giuliano Sangiorgi, Massimo Manzi, Attilio Zanchi, Massimo Morriconi, Franco Simone, Gaetano Partipilo, Luca Aquino ed altri.

Per info e prenotazioni: Tel 347.1979005 – 349.8422913.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner