Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 00:02

Roséxpo: II° Salone Internazionale dei vini rosati

Roséxpo: II° Salone Internazionale dei vini rosati

Lecce - Degustazioni e appuntamenti culturali dal 5 al 7 giugno al Castello Carlo V di Lecce (www.castellolecce.unile.it) con la II° edizione di Roséxpo, il salone internazionale dei vini rosati. Organizzato da deGusto Salento (www.degustosalento.it), la prima associazione che riunisce sinergicamente i migliori produttori di Negroamaro, Roséxpo ha l'obiettivo di valorizzare e raccontare il "rosè" in tutte le sue sfumature secondo un’ottica di confronto tra territori di produzione nazionali ed esteri creando un percorso condiviso per la promozione degli stessi e fare il punto su terroir, vitigni, tecniche produttive e aspetti sensoriali. La tre giorni vede il sostegno della Regione Puglia - Area Politiche e Sviluppo Rurale - del Comune di Lecce, Castello Carlo V, Puglia Promozione e la collaborazione di AIS delegazione di Lecce, Slow Wine, Slow Food Puglia, Le Donne del Vino, Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, I.M.T.& Co s.r.l. IMovePuglia.Tv. 

Saranno circa 150 i vini provenienti da tutto il territorio nazionale e dall’estero, protagonisti di Roséxpo 2015, in degustazione sabato 6 e domenica 7 giugno dalle ore 18 alle 23 presso il Castello Carlo V, nel cuore della città. Ai banchi d'assaggio, curati da sommelier AIS, si accede con un ticket del costo di 10 euro, incluso del calice e pettorina. Tanti gli ospiti dal mondo del vino. Oltre ai rappresentanti di aziende vitivinicole, sommelier e addetti ai lavori, quest’anno 25 giornalisti di settore provenienti dall’Italia, dall’estero, dall’Università di Scienze Gastronomiche con il Master targato Slow Food in Cultura del Vino, e gli Instagramers Italia, la community italiana degli appassionati di Instagram, che vanta oltre 300 milioni di utenti nel mondo. 

Il programma di Roséxpo prende avvio venerdì 5 giugno alle ore 18 presso Malcandrino Cibo ed Eventi (S.P.Lecce-Monteroni): in un locale completamente scavato nel tufo, tra le botti di rovere, si terrà una tavola rotonda “La Rosé Revolution: dal Bardolino  Chiaretto al Negroamaro del Salento, attraversando tutta l’Italia” con il contributo di noti esperti del settore che faranno il punto sullo stato dell’arte della produzione dei vini rosati italiani e sulle prospettive dei mercati esteri. Il 6 e 7 giugno al via il fittissimo calendario di Roséxpo 2015 presso il Castello Carlo V con  una serie di appuntamenti collaterali. Il taglio del nastro non può che avere una sfumatura rosé. Ad inaugurare la manifestazione sabato 6 giugno alle ore 17.30 presso il Castello Carlo V sarà Elena Martusciello, Presidente nazionale de “Le Donne del vino”insieme alle Autorità. ( Anteprima esclusivamente per la STAMPA ore 16.30).

ARTE: 

Sabato 6 giugno, in concomitanza con l'inaugurazione, opening della mostra d'arte "Phisys" a cura di Lorenzo Madaro, con opere di vari artisti impegnati nell’indagine sulla natura e sulle sue sfaccettature che si mescola con l'arte della tradizione delle “Luminarie De Cagna”. 

MUSICA: 

Sempre sabato, durante l'inaugurazione e alle ore 20, è prevista una “incursione bandistica” del festival "Bande a Sud", presente a Roséxpo con espressioni delle bande da giro giovanili del territorio, delle street band di recentissima formazione delle bande sociali.

FOOD:

sia il sabato che la domenica sera, dalle ore 20 alle 22.30, vino e cucina si intrecciano con i richiami gastronomici della Med Cooking School di Ceglie Messapica, diretta da Antonella Ricci, che proporrà “interpretazioni di panino gourmet” all’insegna delle eccellenze dei sapori locali.

WINE & MODA:

Il sabato sera, alle 20.30, è anche in programma “Un calice di rosè”con i vini dell’associazione Le Donne del Vino di Puglia, accompagnato dalla presentazione di “Passaporto di Bacco in Rosé”, un progetto volto alla selezione di abiti di alta moda dedicati ai vini rosati, organizzato dall’associazione Diotima.

CULTURA: 

Al Castello sono programmati due seminari:  sabato 6 giugno dedicato ai territori del vino rosato fermo, e la domenica ai territori vocati alla spumantizzazione in rosè, con degustazioni guidate (prenotazione al numero 389 6438195) che vedono come conduttori Giuseppe Baldassarre, componente della commissione nazionale didattica dell’Associazione Italiana Sommelier, e Francesco Muci, responsabile della guida Slow Wine per la Puglia. Per la stampa è stata riservata invece una sala di degustazione ad hoc. 

Il calendario culturale di domenica 7 giugno si arricchisce alle ore 20 con uno spazio dedicato al festival nazionale del libro “Tuglie Incontra" a cura di Gianpiero Pisanello, con la presentazione del volume "Mangia come parli" di Cinzia Scaffidi, vicepresidente di Slow Food Italia.

INSTAGRAM: 

a seguire e immortalare le attività della tre giorni di Roséxpo, le immagini virali degli Instagramers Italia, la community italiana degli appassionati di Instagram, applicazione per iPhone, Android e ora Windows Phone che vanta oltre 300 milioni di utenti nel mondo.

STREET FOOD ROSÉXPO con 2night: 

Roséxpo non resta chiuso nelle antiche mura del Castello Carlo V.  Esce e si addentra nelle strade e nei vicoli del centro storico di Lecce per condividere la cultura del rosato con la movida cittadina in 16 ristoranti e winebar aderenti ai Punti Food ROSÉXPO dove gustare un aperitivo con le etichette di rosati delle 16 aziende di De Gusto Salento e photo shooting by 2night. ELENCO dei 16 punti food durante le tre giornate della manifestazione (orari a discrezione delle singole attività):

73cento (via Cesare Battisti )

All'ombra del Barocco – Liberrima (via della Cicala, 1 )

Blu Notte (via M. Brancaccio, 2)

Bottiglieria Il Banco (via Umberto I )

Caffè Cittadino (via Rubichi )

Coffe and Cigarettes (via Guglielmo Paladini, 23)

Corte dei Pandolfi (P.tta Orsini )

Doppio 00 (via Guglielmo Paladini, 2 )

Enogastronomia Povero (via Rubichi, 4)

La Cantina delle Streghe (P.tta Duca d'Atene 7)

La Scarpetta (via Principi di Savoia, 45 - Lecce

Mamma Elvira (via Umberto I, 19)

Officine Culturali Ergot (P.tta Ignazio Falconieri, 1/B )

Southeast (via Umberto I, 37 )

Volo Restaurant (via Guglielmo Paladini, 9 )

Lilith Golf restaurant – Masseria San Pietro S.C. di Acaya km 2 - Acaya (LE)

Azienda deGusto Salento

Etichetta

Apollonio

Elfo

Calitro

Calitro Negroamaro Rosato

Cantele

Rohesia

Cantine Due Palme

Rosalita

Cantine Paolo Leo

Grecia

Castel di Salve

Santi Medici Rosato

Castello Monaci

Kreos

Conti Zecca

Cantalupi

Romaldo Greco

Duodecim

Michele Calò & Figli

Mjere

Rosa del Golfo

Rosa del Golfo

Severino Garofano Vigneti e Cantine

Girofle

Tenute Rubino

Saturnino

Valle dell’Asso

Galatina Rosato DOC

Vallone

Vigna Flaminio

Vetrere

Taranta

CHI ORGANIZZA ROSÉXPO: L’ASSOCIAZIONE DeGusto SALENTO

La prima associazione con i produttori vitivinicoli di Negroamaro, espressione sul territorio di storia e qualità, uniti dal desiderio di sinergia con l’obiettivo di promuovere e innovare con eventi, incontri, workshop e degustazioni, le potenzialità del vitigno, i suoi prodotti e, di conseguenza, il Salento.

Le grandi aziende produttrici di Negroamaro fanno squadra per diffondere i loro prodotti non solo in Italia, ma anche all’estero, in collaborazione con le altre regioni, enti locali, università, fondazioni, istituzioni e organismi culturali. L’associazione “deGusto Salento”, guidata da Ilaria Donateo, è composta dalle aziende Agricole: Apollonio, Calitro, Cantele, Cantine Due Palme, Cantine Paolo Leo, Castel di Salve, Castello Monaci, Conti Zecca, Romaldo Greco, Michele Calò & Figli, Rosa del Golfo, Severino Garofano Vigneti e Cantine, Tenute Rubino, Valle dell’Asso, Vallone, Vetrere.

CONFERENZA STAMPA -DICHIARAZIONI

Roséxpo2015 è stata presentata questa mattina in conferenza stampa c/o l'Open space del Comune di Lecce. “Quella del rosato è stata la battaglia della Puglia che abbiamo vinto- afferma il senatore Dario Stefano - che ci consegna prospettive importanti. Le etichette si sono moltiplicate in questi anni, abbiamo recuperato orgoglio e una motivazione forte tra i produttori che emerge chiaramente in  Roséxpo, ma aprendoci al confronto e alla contaminazione con altri territori per arricchirci e migliorare sempre più. DeGusto Salento con le sue attività di promozione del territorio, ha colto il senso della crescita culturale del Salento attraverso l'identità del vino raccontandosi oltre i confini regionali e alle nuove generazioni. L'associazione tra i produttori è una modalità  vincente. Roséxpo è un appuntamento con tutte le sfumature del rosato”

“Rosexpo è un evento che sposa in pieno gli obiettivi del marketing territoriale – dichiara Luigi Coclite, assessore al Turismo, Spettacoli ed Eventi del Comune di Lecce -. Già lo scorso anno ha portato in città  un gran numero di operatori e giornalisti che non solo hanno scritto dell'evento ma anche di Lecce e del Salento e anche di questa seconda edizione se ne parla ampiamente sulla stampa. In un anno la minifestazione è cresciuta e si è arricchita di contaminazioni con incursioni teatrali, musicali, artistiche, culturali, gastronomiche non restando circoscritta all'interno del castello Carlo V ma coinvolgendo  la città con i punti Rosexpo ,locali associati dove degustare il rosato per tutta la giornata”. E lancia una proposta “Vorrei che Roséxpo si calendarizzasse ogni anno nel primo fine settimana di giugno. Questo consentirebbe non solo di crescere come evento ma di poter investire con la giusta programmazione”. 

Ilaria Donateo - presidente dell’associazione di produttori vitivinicoli di Negroamaro “deGusto Salento” - organizzatori di Roséxpo spiega la mission della manifestazione. “deGusto Salento è nata con l'obiettivo di promuovere il territorio salentino attraverso la tipicità del vitigno Negroamaro, formando una squadra e una rete di produttori, coordinati da un gruppo di appassionati, che lo valorizzi mediante la sinergia di gastronomia, turismo, arte e cultura. Punto di partenza è la consapevolezza di vivere nel Salento, uno dei territori a maggiore vocazione vitivinicola in Italia: il vino come veicolo di conoscenza della natura profonda dell’ambiente agricolo, della ricchezza del terreno in cui la vite mette radici, della storia in cui nasce, degli uomini che contribuiscono a realizzarlo in un continuo confronto con gli altri territori. Saranno 150 i vini in degustazione a Roséxpo 2015 tra locali, nazionali ed esteri come le etichette provenienti da Francia, Libano, Slovenia e altri.”

INFO E PRENORAZIONI:

Apertura banchi di assaggio: dalle ore 18.00 alle 23.00

Ticket di ingresso : € 10.00 comprendente di calice e pettorina. 

Prenotazioni anche on line al sito:  http://www.eventbrite.it/e/biglietti-rosexpo-2-salone-internazionale-dei-vini-rosati-17014403539

Percorsi di degustazione guidati : prenotazione obbligatoria  389.6438195 dalle 10 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00. e on line sul sito  www.rosexpo.it.

WEB : www.rosexpo.it, www.degustosalento.it, 

FACEBOOK: Roséxpo – Salone Internazionale dei vini rosati

TWITTER: @rosexpowine

INSTAGRAM: Rosexpo #rosexpo2015 #futurorosè

Segreteria organizzativa : info@degustosalento.it – 333.4336332

Ufficio stampa: Paola Trotta – cell 392.1222410 – paolatrotta@yahoo.it

PROGRAMMA ROSÉXPO 2015

VENERDI' 5 GIUGNO

MALCANDRINO CIBO ED EVENTI - Sala Conferenze 

(Strada Provinciale Lecce -Monteroni ; 500 metri dopo Università del Salento Ecotekne) 

ore 18.00

- Tavola Rotonda “La Rosè Revolution: dal Bardolino  Chiaretto al Negroamaro del Salento attraversando tutta l’Italia”

Moderano:

FEDERICA SGRAZZUTTI – Consulente comunicazione Wine& Food

FRANCESCO MUCI –  Responsabile della guida Slow Wine per la Puglia

Intervengono:

FRANCO CRISTOFORETTI – presidente Consorzio Tutela Vino Bardolino

SARA CARBONE – Produttrice azienda Vinicola Carbone – Melfi (PZ )

DAMIANO CALO’ – Produttore azienda vinicola Rosa del Golfo – Alezio ( LE )

Con il contributo di 

AMEDEO MAIZZA – Università del Salento, Preside della facoltà di Economia – Delegato del Rettore ai rapporti con il territorio

Ore 20.00

- Aperitivo e saluti

CENTRO STORICO DI LECCE

Tutta la giornata 

- Punti Food Roséxpo: 16 ristoranti e winebar di Lecce offriranno un “aperitivo rosé” con i rosati delle 16 aziende di deGusto Salento con photo shooting by 2night .   

SABATO 6 GIUGNO

CENTRO STORICO DI LECCE

Tutta la giornata

- Punti Food Roséxpo: 16 ristoranti e winebar di Lecce offriranno un “aperitivo rosé” con i rosati delle 16 aziende di deGusto Salento con photo shooting by 2night .   .   

CASTELLO CARLO V - LECCE 

- Ore 16.30 ANTEPRIMA PER LA STAMPA.

Ore 17.30 

– INAUGURAZIONE di Roséxpo - Salone Internazionale dei Vini Rosati, II edizione

Saluti delle Autorità e taglio del nastro con Elena Martusciello, presidente dell’associazione nazionale LE DONNE DEL VINO

- INCURSIONE BANDISTICA “Bande a Sud – suoni tra i due mari” a cura di Gioacchino Palma

ore 18.30

- Apertura banchi di assaggio (curati da sommelier AIS)

- Apertura mostra d’arte contemporanea  “PHISYS“– rassegna curata da Lorenzo Madaro. Arte della tradizione con il tributo de “Luminarie De Cagna”

ore 18.45  ( PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA)

- PERCORSO DI DEGUSTAZIONE GUIDATA DI VINI ROSATI                         

“Un territorio, un rosato. Differenze, carattere, stile dei rosati da terroir” 

Relatori: Giuseppe Baldassarre – relatore e componente della commissione naz.le didattica AIS Francesco Muci – responsabile della guida Slow Wine per la Puglia

(prenotazione obbligatoria  389.6438195 dalle 10 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00)

CORTILE DEL CASTELLO CARLO V 

ore 20.00

ROSÉXPO INCONTRA: 

- Incursione bandistica “Bande a Sud - suoni tra i due mari” a cura di Gioacchino Palma

- “Un calice di rosè”con i vini dell’associazione Le Donne del Vino di Puglia, accompagnato dalla presentazione di “Passaporto di Bacco in Rosé”, un progetto volto alla selezione di abiti di alta moda dedicati ai vini rosati, organizzato dall’associazione Diotima. 

ore 20.00 -22.30

- FOOD: interpretazioni di panino gourmet a cura della Med Cooking School di Ceglie Messapica – direttrice Antonella Ricci

ore 23.00

- Chiusura dei banchi di assaggio

DOMENICA 7 GIUGNO

CENTRO STORICO DI LECCE

Tutta la giornata

- Punti Food Roséxpo: 16 ristoranti e winebar di Lecce offriranno un “aperitivo rosé” con i rosati delle 16 aziende di deGusto Salento con photo shooting by 2night .       

CASTELLO CARLO V – LECCE  

ore 17.30

- Apertura banchi di assaggio (curati da sommelier AIS)

- Mostra d’arte contemporanea  “PHISYS“– rassegna curata da Lorenzo Madaro. Arte della tradizione con il tributo de “Luminarie De Cagna”

ore 18.45 

- PERCORSO DI DEGUSTAZIONE GUIDATA DI SPUMANTI ROSE’

 “Bolle di rosé: orizzontale di metodi classici provenienti da territori nazionali”

Relatori: Giuseppe Baldassarre – relatore e componente della commissione naz.le didattica AIS Francesco Muci – responsabile della guida Slow Wine per la Puglia

(prenotazione obbligatoria  389.6438195 dalle 10 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00)

CORTILE DEL CASTELLO CARLO V

ROSÉXPO INCONTRA: 

ore 20.00

- Incursione Bandistica a cura del progetto “Bande a Sud - suoni tra i due mari” a cura di GioacchinoPalma

- Presentazione libro  “MANGIA COME PARLI “ di Cinzia Scaffidi, vicepresidente di Slow Food Italia. Modera Antonello Del Vecchio, presidente Slow Food Puglia a cura di “Tuglie Incontra” - Festival Nazionale del Libro” di Gianpiero  Pisanello 

ore 20.00 – 22.30 

- FOOD: interpretazioni di panino gourmet a cura della Med Cooking School di Ceglie Messapica – direttrice Antonella Ricci

ore 23.00

- Chiusura dei banchi di assaggio

PARTNERSHIP eventi collaterali

TUGLIE INCONTRA:  

Condividendo finalità e obiettivi comuni, “Tuglie Incontra – Festival Nazionale del Libro” curato dal giornalista Ginpiero Pisanello, dal 2014, collabora anche con l’associazione di DeGusto Salento che nasce per promuovere il Salento attraverso la tipicità del vitigno Negroamaro.  Per la prima edizione di Rosèxpo, la collaborazione si è concretizzata con la presentazione del libro di Adua Villa (sommelier Master Class, enogastronoma e docente AIS) dal titolo “Vino rosso, tacco 12”.  Per l’edizione 2015, la collaborazione si rafforza. Domenica 7  giugno 2015, alle ore 20 “Tuglie Incontra – Festival Nazionale del Libro” organizza un momento letterario legato al “food and wine” coinvolgendo personalità conosciute su tutto il territorio nazionale con la presentazione del libro “MANGIA COME PARLI” di Cinzia Scaffidi, vicepresidente di Slow Food Italia. Modera Antonello Del Vecchio, presidente Slow Food Puglia, seguita  dalla degustazione dei  vini rosati dell’associazione “Donne del Vino di Puglia”, e un intermezzo musicale eseguito da “Bande A Sud”. Il tutto, mentre è possibile degustare una delle varianti di “panino gourmet”, proposto dalla “Med Cooking School” di Antonella Ricci di Ceglie Messapica. 

BANDE A SUD:

La partecipazione del festival Bande a Sud nell’ambito delle manifestazioni culturali legate a Roséxpo, prevede  alcune proposte performative, culturali e promozionali finalizzate alla conoscenza del fenomeno bandistico in Puglia e nel Salento in particolare,nella prospettiva privilegiata della sinergia tra il fenomeno banda e le tematiche enogastronomiche. La banda -  il cui habitat naturale, in Puglia, è la festa patronale - ha tante storie da raccontare sul vino e sul cibo, condividendone da sempre i luoghi e i riti più tipici. Le vicende dei gruppi bandistici sono legate soprattutto alla tradizione. Senza contare lo scambio di sapori e di tradizioni che i musicisti potevano provare direttamente, nel luogo privilegiato della festa, e poi portare e raccontare nel loro paese d’origine. Il Festival Bande a Sud, presente al Salone Internazionale dei vini rosati Roséxpo, proporrà la presenza di alcuni complessi bandistici di diversa natura e derivazione: Bande da Giro Giovanili del territorio, basate su un repertorio di Marce Sinfoniche tradizionali, ma attente alle novità e alle contaminazioni del presente. Street Band di recentissima formazione che mescolano stili e repertori (funk, jazz, popolare, balcanico, salentino) alla ricerca di forme originali e coinvolgenti. Bande Sociali, che mirano al coinvolgimento del pubblico attraverso uno scambio diretto e appassionato. 

MOSTRA D’ARTE: 

“Phisys” a cura di Lorenzo Madaro. Artisti: Paolo Carta, Fernando De Filippi, Franco Dellerba, Iginio Iurilli. I quattro protagonisti della mostra si muovono su crinali differenti della ricerca artistica. In comune hanno una dilatata volontà di indagare la natura e le sue sfaccettature, anche in chiave paradossale e immaginifica. Hanno alle spalle riflessioni ed esperienze differenti, ma tutti hanno legami ben saldi con il sud, i suoi riti e le sue conformazioni naturalistiche, antropologiche e finanche mitologiche. Paolo Carta adotta i linguaggi della multimedialità e con una sua video-installazione site-specific invade la cappella di Santa Barbara con un approccio visionario e al contempo ragionato, guardando al mondo dei vitigni e ai ritmi sospesi di una ruralità indefinita. La natura è uno dei punti di partenza della ricerca degli ultimi trent’anni di Fernando De Filippi. Viti alchemiche, alberi della vita, scenari mitologici, elementi primigeni come il fuoco: la natura è un universo imperscrutabile, denso di codici che si mescolano con quelli del mito e della storia, per poi approcciarsi ai misteri confini dell’alchimia. Riflette invece sulle radici antropologiche di un sud contadino e ancestrale, Franco Dellerba, che propone una serie di lavori degli anni Settanta realizzati utilizzando le luminarie delle feste popolari, anticipando tendenze e mode oggi usurate in diversi contesti. Lo studio della ritualità religiosa e un’attenzione ai processi dell’installazione e dell’enviroment lo spingono a concepire opere complesse che esigono stupore, straniamento e partecipazione. Iginio Iurilli considera la natura un serbatoio di immagini e suggestioni, che poi rielabora con una scultura dallo scheletro astratto, da homo faber che adotta con coerenza questo repertorio, per concepire intrecci e grandi rose di terracotta, poi dipinte a mano. C’è un aspetto di sacralità che pervade le sue strutture, resistenti, eppure visivamente leggere, impalpabili. La mostra, concepita per Roséxpo, vuole pertanto rappresentare un momento ulteriore di confronto con il mondo del vino rosato e in generale con una grammatica della ruralità che accolga in sé tradizione e ricerca, per definire una sinergia attiva tra ambiti – l’arte contemporanea e la cultura del vino – solo apparentemente lontani.

MED COOKING SCHOOL: 

Roséxpo abbraccia la collaborazione con la MED COOKING SCHOOL di Ceglie Messapica, la scuola di alta cucina dedicata alla tipicità di tipo mediterraneo collegata ad ALMA – Scuola Internazionale di cucina.  Il team di aspiranti chef è guidato da Antonella Ricci, stella dello star system Michelin da ben 19 anni , al timone del ristorante “Al Fornello da Ricci” e chef di formazione “marchesiana”, da tempo docente ad ALMA – la Scuola Internazionale di Cucina Italiana – fondata a Colorno da Gualtiero Marchesi. In esclusiva per Roséxpo proporrà un aperitivo a base di interpretazioni di panino gourmet.  Nata da soli due anni, la MED COOKING SCHOOL ha visto il passaggio di nomi noti del food italiano e internazionale. Un’eccellenza pugliese legata ad ALMA come sede al Sud Italia che, oltre ad elaborare ricette basate sulla ricca biodiversità territoriale e offrire un’opportunità di formazione di alto livello, ha il merito di avere riportato a nuova vita ex convento di San Domenico del borgo cegliese.

SLOW WINE E SLOW FOOD: 

Raccontare il vino rosato come espressione del panorama enologico nazionale, identitario e di uso quotidiano soprattutto in alcune aree dell’Italia. Questo il senso della partenership che vede Slow Wine e Slow Food, per il secondo anno consecutivo, affiancare Roséxpo come luogo ideale per la promozione della cultura del rosato e, soprattutto, del confronto tra i territori vocati alla tipologia. Slow Wine e Slow Food, in generale, hanno sempre creduto nel vino rosato e, da diversi anni, sono impegnati nel dare la giusta attenzione alle zone vitivinicole, produttori e vitigni, che riescono a regalare vini rosati dalla vera identità territoriale. Prova ne sono i vari riconoscimenti che ogni anno vengo attribuiti dalla guida Slow Wine, in particolar modo ai rosati del Salento. La partecipazione di Slow Wine a Roséxpo 2015 punterà proprio a evidenziare le specifiche peculiarità del vino rosato come prodotto della cultura contadina e, perciò, identificativo di un territorio nel corso dei due percorsi di degustazione guidata previsti il sabato e la domenica nel programma di Roséxpo e dedicati: il primo ai caratteri dei rosati fermi da vitigni autoctoni, il secondo alle note caratteristiche delle bollicine rosé prodotte in diverse aree geografiche italiane. A guidarli, infatti, ci sarà Francesco Muci, da tempo curatore della guida Slow Wine Puglia.

IMOVE PUGLIA Tv-prodotto I.M.T. & CO. s.r.l. & ROSEXPO: 

IMovePuglia.Tv, piattaforma digitale di valorizzazione del territorio, segue dalla I edizione Roséxpo, il Salone internazionale ideato e organizzato dall’associazione deGustoSalento per dare risalto all’eccellenza dei vini rosati, raccontando ogni fase di preparazione. Dal Backstage agli allestimenti, dai protagonisti agli appassionati, dall’atmosfera agli appuntamenti collaterali (presentazioni di libri, mostre, incontri), fino all’evento stesso ambientato negli scenari più suggestivi di Lecce. Il compito di IMovePuglia.Tv, in quanto media partner, è quello di trasmettere, attraverso le immagini e le testimonianze, il significato di una manifestazione di ampio respiro che offre ogni anno spunti di riflessione agli addetti ai lavori e conoscenza della straordinaria varietà di vini rosati provenienti non solo dalla Puglia e dall’Italia, ma da tutto il mondo. Seguiamo quindi le degustazioni guidate, le tavole rotonde, i dibattiti tra gli esperti, l’incontro con i produttori. Particolare attenzione lo scorso anno è stata data al press tour con i giornalisti delle più importanti testate di settore che, oltre a partecipare alla manifestazione, hanno avuto la possibilità di visitare storiche aziende vitivinicole, venendo a contatto con il territorio, la sua produzione enogastronomica e il lavoro di bravi imprenditori, ormai conosciuti oltre i confini italiani. Insomma IMovePuglia.Tvracconta e promuove, passo dopo passo (non solo attraverso la produzione video sul proprio portale www.imovepuglia.tv e su Youtube, ma anche sui social network Facebook, Twitter, Instagram), l’impatto che un evento come Roséxpo ha tra gli amanti del rosato, i produttori, l’informazione e gli esperti e gli enoappassionati. Supporta nell’ideazione creativa tutta la comunicazione digitale di Roséxpo2015.

Instagramers Italia:

E' la community italiana degli appassionati di Instagram, applicazione per iPhone, Android e ora Windows Phone che vanta oltre 300 milioni di utenti nel mondo e in continua crescita. Instagramers Italia è una associazione nazionale, finalizzata alla conoscenza e diffusione di instagram e della mobile photography attraverso eventi e challenge ed alla promozione del territorio e delle realtà enogastronomiche italiane.

2night:  

la società leader in Italia nell’informazione e comunicazione multicanale sul mondo dell’entertainment e del tempo libero. Ogni giorno, attraverso tutti i suoi canali: Internet (www.2night.it) anche in versione mobile, cartaceo (2night Magazine, 2venice), mobile (wap, sms, mms, applicazione per iPhone, iPad, iPod touch e Windows Phone), e radio (partnership con importanti emittenti locali) consiglia a 500mila persone “cosa fare” e “dove andare”  la sera. 2night è il partner ufficiale per la comunicazione di SILB (Associazione Italiana Imprese di Intrattenimento da Ballo e di Spettacolo).  

Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (CN) – Master in Cultura del Vino Italiano:

Per valorizzare il rosato come tipologia di vino degna di attenzione sia nell’aspetto produttivo che degustativo, è necessario raccontarlo, spiegarlo per emozionare l’interlocutore. In quest’ottica si inserisce la partenership con il Master in Cultura del Vino Italiano dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (CN). 

Ospiti della seconda edizione di Roséxpo saranno quattro studenti del Master che avranno modo di raccogliere informazioni, foto ed esperienze degustative sui rosati presenti a Roséxpo, con un focus specifico sulla produzione del Salento. A loro, poi, il compito di preparare un report scritto e fotografico che troverà spazio all’interno delle pubblicazioni di Slow Wine Magazine. Il materiale raccolto e prodotto dai quattro specializzandi avrà una valenza ancora più significativa: diventerà materiale di studio del Master in Cultura del Vino Italiano che prepara i propri studenti ad essere i nuovi ambasciatori del settore vitivinicolo nazionale. Obiettivo, infatti, del Master ideato dall’Università di Pollenzo (nata nel 2004 da un’idea di SLOW FOOD) è quello di creare la figura professionale del “wine teller”, ossia un esperto in grado di promuovere il vino italiano all’interno del suo contesto territoriale, costituito da fattori antropici, artistici e storico-geografici.

MODA, PASSAPORTO DI BACCO IN ROSE’:

Il 6 giugno in occasione del prestigioso evento enologico organizzato dall'Associazione deGusto Salento all'interno dell'evento  del loro evento Rosèxpo verrà presentata per la prima volta una selezione esclusiva di abiti  di alta moda dedicati ai vini rosati creati all'interno del concorso “Il Passaporto di Bacco in Rosè” da:

Istituto di istruzione secondaria di moda:“Antonietta De Pace” di Lecce;

Istituto di istruzione secondaria di moda “Isabella Morra” di Matera;

Istituto di istruzione secondaria di moda “Archimede” di Taranto;

Istituto professionale per i servizi sociali-Settore moda “F. L. Morvillo” di Brindisi.

Verrà inoltre esposta una selezione di etichette dedicate ai vini rosati realizzate dagli artisti dell'Accademia di Belle Arti di Lecce.

All'interno dell'evento Rosè Expo interverranno: Nicoletta Calabrese Presidente dell'associazione culturale Diotima ideatrice del concorso “Il Passaporto di Bacco in Rosè”  e coordinatrice del progetto,e la Dott.ssa Giuseppa Antonaci Presidente del Polo Tecnico Professionale per il Turismo”Artis”.

Per info : www.rosexpo.it; www.degustosalento.it.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner