Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 18 novembre 2017 - Ore 12:51

Indagine sulle terre estreme 2015 ospita Carlos Casas

Indagine sulle terre estreme 2015 ospita Carlos Casas

Salento - Dopo i lavori e le residenze realizzate da Coclite, Andreco, Carboni e De Mattia, sarà lo spagnolo Carlos Casas il principale artista in residenza della nuova edizione di “Indagine sulle Terre estreme”. Il progetto lanciato da Ramdom è giunto alla sua seconda edizione e dopo il ricco programma di workshop, residenze, ed eventi del 2014 una nuova edizione si è ufficialmente aperta con il lancio della Call per la selezione di artisti e ricercatori che prenderanno parte al workshop Default15 e con l’annuncio del progetto di residenza 2015. Filmmaker e artista visivo, Carlos Casas è un crossover tra film documentario, cinema e arti visive e sonore. I suoi ultimi tre film sono stati premiati da prestigiosi festival internazionali come Torino, Madrid, Buenos Aires e Città del Messico, mentre alcuni dei suoi video sono stati presentati in mostre collettive. Dopo l'esperienza a Fabrica, nel 2001 ha iniziato una trilogia di lavori dedicati alle condizioni più estreme del pianeta, concentrandosi su Patagonia, Mare di Aral e Siberia. Attualmente sta lavorando ad un film su un cimitero di elefanti sul confine tra India e Nepal.

Per Indagine sulle Terre estreme, Casas lavorerà sul tema degli estremi, come punti strategici da cui osservare il mondo. “Credo che guardare oltre le terre estreme sia un modo per calibrare i nostri limiti - afferma l’artista - e un tentativo di soddisfare la nostra continua volontà di espandere i confini della nostra comprensione”. Alla residenza di Casas si affiancherà, dal 13 al 19 luglio quella di altri artisti e ricercatori che verranno selezionati all’interno del progetto Default15. Si tratta di un progetto artistico di richiamo internazionale ospitato nel tacco d’Italia (Gagliano del Capo, Le), al centro del Mediterraneo. Default, progetto lanciato nel 2011 dall’associazione Ramdom, giunto alla sua terza edizione si presenta con un nuovo formato e focus. Il progetto mira a fornire un contesto per discutere, immaginare e proporre idee sostenibili relative alla produzione artistica nelle "terre estreme". La call lanciata da Ramdom e rivolta ad artisti e ricercatori ha visto la partecipazione di oltre 150 artisti da 46 paesi. Gli artisti selezionati saranno invitati a prendere parte a un’indagine di sette giorni sul tema delle terre estreme e delle aree remote. Il workshop, che si avvarrà del contributo di altri esperti, si concentrerà sulla vita, la cultura e le relazioni sociali nelle terre estreme, dove la dislocazione geografica diventa anche una caratteristica socio-antropologica delle persone che vi abitano.            

Le condizioni estreme sono state oggetto di indagine da parte di tanti autori e artisti: luoghi impervi con condizioni climatiche e ambientali molto impervie. Tuttavia il Finis Terrae a sud-est d’Italia, nel cuore del Mediterraneo, si pone come una posizione geografica ideale per esplorare diverse interpretazioni del concetto di “estremo”, applicato tanto ai paesaggi umani quanto a quelli naturali. DEFAULT 15 offrirà l’opportunità agli artisti e ricercatori selezionati di essere parte e contribuire attivamente a questo processo di indagine sulle terre estreme. Al progetto di residenza e workshop si affianca un ampio programma di attività collaterali. 

Sabato 20 giugno, il lavoro di Carlos Casas “Aral. Fishing In An Invisible Sea” sarà proiettato al porto di Tricase, all’interno della tre giorni “Soslstizio. Cultura e Natura nell'Ecomuseo di Venere”.  Il 7 di luglio il progetto approda a Bari, presso lo spazio Planar. Carlos Casas curerà la realizzazione un performance sonora al tramonto, a cui seguirà la proiezione di alcune parti della sua trilogia “The End”, con una sonorizzazione live. 

L’11 luglio inaugurerà la mostra “Nelle Terre Estreme”, che vedrà esposti i lavori che gli artisti Andreco, Carboni, Coclite e De Mattia hanno realizzato nei loro periodi di residenza nel tacco d’Italia. Andreco presenterà “Parata per il paesaggio”, video e bandiere della performance realizzata il 2 giugno 2014 sul litorale di S.M. di Leuca. Carboni presenterà i suoi lavori di mappatura sonora e corporea del territorio. Di Coclite sarà presentato il lavoro “Imaginary Holidays” e, in collaborazione con De Mattia l’installazione Deriva. La mostra, in visione sino al 2 agosto sarà allestita nel nuovo spazio dell’associazione Ramdom, che inaugurerà per l’occasione: Lastation, ovvero l’ultima stazione ferroviaria a sud-est d’Italia, sopra i binari della stazione di Gagliano-Leuca. La location offrirà agli artisti e all’associazione ulteriori suggestioni per aprire spazi di riflessione sul tema dell’estremità e del Finisterrae. Il 2 Agosto, la mostra si chiuderà con un live dell’artista Matilde Davoli, che presenterà in anteprima italiana “I'm Calling You From My Dreams”, il suo nuovo lavoro discografico acclamato dalla critica nazionale e internazionale.

Per maggiori info: www.ramdom.net

info@ramdom.net

Ramdom è un’associazione che si occupa di progettazione e produzione culturale e artistica, mobilità internazionale, ricerca e sviluppo di nuovi linguaggi di comunicazione.
Ramdom intende promuovere e diffondere pratiche creative e innovative nel campo della cultura e dell’arte, interagendo con cittadini, soggetti privati e pubblici, nazionali e internazionali. Realizziamo mostre, residenze, formazione per artisti, progetti culturali e artistici di respiro internazionale.

Progetto realizzato con il contributo dell’Iniziativa Laboratori dal Basso, azione della Regione Puglia cofinanziata dalla UE attraverso il PO FESR 2007-2013. Con il supporto di: Capo D’Arte, Progetto GAP, Gariga, LUA, Spazio 314, Comune di Gagliano del Capo. GAP è realizzato con il sostegno della Fondazione Con Il Sud Progetti Speciali e Innovativi 2010 e con il contributo della Regione Puglia. 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner