Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 23 ottobre 2017 - Ore 12:00

Disco d'esordio per la band salentina Nu-Shu

Disco d'esordio per la band salentina Nu-Shu

Lecce - Il nü shu (letteralmente "scrittura delle donne") è stata la scrittura utilizzata segretamente nella Provincia dello Hunan dalle donne del popolo Yao dopo la conquista cinese, avvenuta nel XVII secolo. Esse, non abituate ad una società maschilista come quella (la società Yao era matriarcale), dove solo gli uomini potevano partecipare alla vita politica, mentre le donne dovevano condurre una vita casalinga, svilupparono questo linguaggio, sconosciuto agli uomini, che veniva cantato durante le "riunioni" delle donne in cucina. Gli uomini cominciarono ad interessarsi a quello strano linguaggio solo negli anni '50 del XX secolo, ma nonostante il governo cinese avesse chiamato i migliori esperti in materia, non si riuscì a decifrare il nü shu. La band salentina, formata da Carmine Tundo -Romeus- (voce e batteria) e Giuseppe Pascone (Basso), parte proprio da questo concetto per miscelare in maniera decisa le 10 tracce del loro disco d’esordio intitolato semplicemente “Nu-Shu” (edito da La Rivolta Records e distribuito da SELF).

10 momenti infuocati di suoni ed energia allo stato puro, un viaggio introspettivo che attraversa l'anima di chi lo ascolta, fino ad arrivare alla redenzione nel suo epilogo. La grinta e la voglia di combattere delle donne cinesi costrette a vivere in un mondo che le vedeva sottomesse e sminuite, utilizzando come unica vera arma e forma di ribellione il linguaggio Nu-Shu. Questo è quello che i soli due strumentisti presenti nella band cercano di comunicare; la sofferenza e la grinta nel raggiungimento della propria espressione artistica, scardinando gli schemi consoni e combattendo contro i modi di vivere l'arte in maniera troppo esigua è limitata.

IL DISCO DEI NU-SHU è un linguaggio segreto per farvi conoscere ciò che tutti noi siamo veramente.

NU-SHU BIO:

I Nu-shu sono nascono nel giugno del 2013 da un’idea di Giuseppe calabrese aka Pask1(basso) e Carmine Tundo aka Romeus(batteria e voce). Con solo quasi 2 anni di attività, il duo pubblica il singolo FUNKY SUPERSTARS (https://www.youtube.com/watch?v=pvT4LTOy3i0) a Settembre dello stesso anno, e oltre ad un intensa attività live, aprono nel corso del 2014 alcuni concerti tra i quali CALIBRO 35 e Apres La Classe. Vincono il SOUNDTRU FESTIVAL, organizzzato da Gaia Trussardi, esibendosi nell’omonimo store di Parma. Carmine Tundo, conosciuto meglio come ROMEUS, partecipa al Festival di Sanremo nel 2010 in gara nella sezione giovani con il brano “Come l’Autunno”. Presenta l’album d’esordio “ROMEUS”, prodotto da Corrado Rustici e registrato da David Frazer in California. Il disco esce lo stesso anno con Sugar, grazie alla collaborazione di Caterina Caselli. Nel 2011 è il vincitore assoluto di MUSICULTURA con il brano “Caviglie stanche”, assicurandosi anche il premio della critica. Nel 2013 lancia inoltre un altro progetto pop d’autore dal nome La Municipàl. Ad oggi continua la sua attività da produttore, arrangiatore e autore, che lo porta a scrivere canzoni per artisti emergenti e non, come ”Il tempo non inganna” scritta a quattro mani con Malika Ayane, diventata poi singolo dell’album “Ricreazione” che la stessa Malika pubblica nel 2012. Giuseppe Calabrase ha all’attivo diversi progetti musicali, come i JACK IN THE HEAD, band elettro-rock in attività dal 2009, con all’attivo un disco omonimo pubblicato nel 2011. Nel 2011 vincono l’Heineken Jammin Festival e condividono il palco con Negramaro, Verdena e Coldplay.

In uno scenario macabro e completamente isolato si sta compiendo un rituale che unirà a nozze una giovane coppia. Un uomo con una maschera da cavallo prepara una mistura da offrire ai due futuri sposi per commemorare la loro perpetua unione. Si tratta di un rito di amore eterno e se la vita non è eterna la morte lo è. Il videoclip è diretto dal regista Pierfrancesco Marinelli con il montaggio di Francesca Mele.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
22 Ottobre 2017 - Nardò

Nardò - Nuovi imperdibili appuntamenti con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 27 ottobre il gruppo si...

08 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Di Roberta Apos, nota hair stylist salentina, ne abbiamo sentito parlare a lungo. Nel corso del tempo stile e professionalità l’hanno...

07 Ottobre 2017 - Salento

Salento - Domenica 8 ottobre tornano i live al Gianna Rock Cafè di Veglie (via Fratelli Bandiera), con la band Figli di Rock 'n' Roll. Nel corso della...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner