Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 03:48

Festa del Primo maggio a Kurumuny

Festa del Primo maggio a Kurumuny

Martano - Venerdì 1 maggio, a Martano, località Kurumuny (ingresso con tessera sociale 5 euro) si terrà la "Festa del Primo Maggio a Kurumuny" appuntamento tradizionale organizzato dall'omonima casa editrice in collaborazione con l’Associazione Ambrò e con il patrocino del Comune di Martano.  La quattordicesima edizione è dedicata alla memoria dell’amico, collaboratore e operatore culturale  Sergio Torsello, recentemente scomparso. Giornalista, saggista, appassionato studioso di storia locale, della cultura orale e delle tradizioni popolari con i suoi miti e riti sociali, religiosi e musicali, attento e scrupoloso aveva sempre il polso della situazione culturale sociale e politica del Salento, con lo sguardo sempre rivolto al panorama nazionale e internazionale.

Al Primo Maggio a Kurumuny si celebra il lavoro, che dovrebbe essere la festa di tutti perché “un uomo che vuol lavorare e non trova lavoro è forse lo spettacolo più triste che l’ineguaglianza della fortuna possa offrire sulla terra” (T. Carlyle). Una lunga giornata che comincerà con le prime luci del mattino e proseguirà fino al tramonto, tra musica, arte, solidarietà, libri, vino, pane e carne arrosto. Sin dalla prima edizione, l’intento è stato quello di legare la memoria a un avvenimento che presenta tutti i requisiti di una grande festa popolare per celebrare la fatica quotidiana dei lavoratori. Festa del lavoro e dei lavoratori che naturalmente si apre sino a comprendere il tema della multiculturalità, dei diritti dell'altro e la necessità della salvaguardia delle radici. Da qui sono passate migliaia di persone e centinaia di musicisti, scrittori, danzatori e danzatrici, cantanti, intellettuali, politici e il premio Nobel per la Pace Rigoberta Menchú.

Il pranzo è autogestito dai singoli partecipanti mentre l’organizzazione offre vino (finché ce n'è) e pane e mette a disposizione di tutti bracieri per gli arrosti.

Tra i partecipanti quest'anno  il Circolo Mandolinistico di San Vito dei Normanni che si propone di tutelare l’antica tradizione musicale della terra di San Vito dei Nomanni (BR) attraverso la reinterpretazione di brani popolari, con particolare attenzione all’impiego del mandolino e della chitarra; Melegari & i suoi compari  un viaggio nella musica di tradizione orale del Salento, un omaggio alla memoria degli Ucci, personalità emblematiche del mondo popolare, testimoni e “alberi di canto” della cultura contadina. Si esibiranno con pizziche pizziche, “canzoni di festa”, stornelli, ballate, tarantelle, uno spettacolo frutto del rapporto personale con i cantori e musicisti di Cutrofiano, oltreché di un attento ascolto delle ricerche sul campo realizzate da Luigi Chiriatti; Antonio Marotta napoletano, musicista, cantante e suonatore di tammorra, ideatore di spettacoli di teatro-musica ispirati alle tradizioni popolari campane, eseguirà un repertorio di canti di lotta e di lavoro della sua terra; La Rocha band nata nella primavera del 2011 con l’idea di mettere insieme diverse esperienze musicali, dal rock al punk, dal reggae alla patchanka, alla musica popolare, cercando di avere rispetto nella mescolanza dei diversi generi;  dj set di Ricky Rock conduttore della trasmissione Borderò su ZeroWebRadio che proporrà pezzi pop e rock degli anni 70/80/90.

Anche per questa edizione Kurumuny propone l’iniziativa “Il peso della cultura: libri al chilo”. In occasione della festa del Primo Maggio sarà possibile acquistare una sporta di libri al chilo. Il peso dei libri è il simbolo della certezza fisica e materiale del peso della conoscenza e dell’informazione, perché chi legge ha una marcia in più, perché leggere rende liberi, perché i libri diventino compagni irrinunciabili. 

Nel corso della giornata si terrà una piazza tematica aperta sul tema del disseccamento rapido degli ulivi. Ci sarà inoltre un punto informativo con distribuzione di materiale sull’argomento. Sono previsti i contributi delle associazioni maggiormente impegnate sul tema: Forum ambiente e salute, Forum terzo settore, Agricoltura è salute, Coordinamento salentino salviAmo gli ulivi, Consulta ambiente csv Salento, Lilt, Arci territoriale Lecce, Coordinamento per il territorio di San Pietro Vernotico, SOS Costa Salento, Mujmunè, Nuova Messapia, reAzione Castrì, Comitato ambiente sano Veglie, Casa dei popoli Copertino. 

La foto del manifesto è di Vincenzo Finamora, vincitore della terza edizione del concorso "Uno scatto per il Primo Maggio". La giuria composta da Andrea Morgante, Lorenzo Madaro e Luigi Chiriatti, ha premiato il fotografo con la seguente motivazione "Lo scatto di Vincenzo Finamora rivela una stretta connessione con i linguaggi della comunicazione visiva della contemporaneità, in particolare la street art rinunciando, con coraggio, alla retorica della fotografia che racconta il lavoro attraverso la fatica umana. Colpisce inoltre l’ironia con cui l’autore ha scelto di rappresentare il mondo del lavoro e i suoi paradossi e il tempismo felice dello scatto." 

Kurumuny si trova nelle campagne di Martano (seguire le indicazioni presso tutti gli ingressi del paese), nei pressi dell'uscita per Castrignano de' Greci sulla SS16 Lecce-Maglie.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner