Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 20 giugno 2018 - Ore 15:14

Strade Maestre: ai Koreja va in scena "Aure"

Strade Maestre: ai Koreja va in scena "Aure"

Lecce - Imperdibile appuntmento nell’ambito di STRADE MAESTRE 2014-2015 la stagione teatrale promossa da Cantieri Koreja, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Regione Puglia che ancora una volta ospita le più importanti novità del panorama teatrale contemporaneo italiano e internazionale. Prima volta a Lecce, infatti, per il Teatro Persona di Arezzo che sabato 11 aprile ore 20.45 sarà in scena con AURE una composizione seducente e ricca di fascino ispirata all'opera di Marcel Proust Alla ricerca del tempo perduto, capolavoro pittorico, sinfonia perfetta di suoni e rumori. AURE è uno spettacolo silenzioso e godibile come un vecchio film muto, capace di esplorare i sentieri della memoria e del sentimento. Tre porte si aprono, nascondono, contengono: pieni e vuoti, figure che emanano eleganza e raffinatezza, precarie negli affetti e sospese tra un desiderio di fuga e nostalgia. 

In Proust tutto trasfigura, si agita, fluttua, deambula con una qualità sonnambolica in un mondo che è quello reale ma è spinto come da un afflato che appartiene all'altra sfera. Così come il sogno si compie in una dimensione che non è la realtà ma che dalla realtà trae nutrimento, rubandone le immagini. Nel suo quieto incedere la recherche si sfalda, il naturalismo si rompe, tutto evapora, rendendo indistinti oggetti e paesaggi. L'anima stessa è rivestita da un involucro corporeo. Aure, indicibili aloni di vita che ammantano ogni cosa, dice Elemire Zolla. Non c'è storia né personaggi, solo figure e un luogo, la stanza della memoria, più volte descritta da Proust come una specie di secondo appartamento, quello del sonno. 

Come in un teatro di marionette "così riposante per chi ha preso in disgusto la lingua parlata.  Terra quasi edenica dove il suono non è stato ancora creato". Autore dello spazio e delle figure Vilhelm Hammershøi, pittore danese del silenzio, capace di permeare la scena di tempo.  Nei suoi interni, cui lo spettacolo si ispira, il tempo fluisce come fatto luminoso, tutto è al contempo immobile e vibrante: i tavoli e le sedie sembrano pronti a piroettare, gli oggetti a librarsi in volo, le numerose porte sempre sul punto di schiudersi, rivelando presenze taciute e stanze della memoria involontaria. Nella camera oscura interiore si accende una speciale luce: il corpo dell'attore che non si vede, a fa vedere. Ecco allora che un piccolo gesto si ripercuote in noi ed echeggia, risvegliando un fatto dimenticato, che ci sembrava misero e non degno di nota. La vita vivente di contro la vita vissuta. In modo tale che ciò che si vede incorniciato nell'arcoscenico non sia altro che un fondale dipinto, cioè la vita. E se questo fondale un giorno crollasse, "cadrà nell'universo magico, senza che la caduta delle sue pesanti pietre offuschi con la volgarità d'un solo rumore la castità del silenzio

Drammaturgia, regia, scene, luci Alessandro Serra. Con Daria Menichetti, Chiara Michelini, Francesco Pennacchia. Prodotto da Teatropersona in coproduzione con Regione Lazio, Bassano Opera Estate, Rete Teatrale Aretina, Teatro Fondamenta Nuove Venezia, Teatro Comunale di Cstiglion Fiorentino, CA.RI.CIV. Dopo lo spettacolo incontro con la Compagnia a cura dell’Associazione Culturale Rapsodia 8.9.

SPETTATORE

INTERO € 15 - RIDOTTO (under 30 e over 60) € 8 - RIDOTTO convenzionati € 12

MINI CARD CTK

3 spettacoli a scelta - INTERA € 33 - RIDOTTA (under 30 e over 60) € 21

Sconto A.di.s.u. studenti Università del Salento, Conservatorio Tito Schipa e Accademia di Belle Arti Lecce: € 4

Si raccomanda la massima puntualità. A spettacolo iniziato è vietato l’ingresso in sala. Il programma  potrebbe subire variazioni per cause indipendenti dalla nostra volontà, ce ne scusiamo anticipatamente.

INFO:

Cantieri Teatrali Koreja • Tel 0832 242000 / 240752

dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle ore 18.00.

www.teatrokoreja.it.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
20 Aprile 2018 - Lecce

Lecce - Ultima giornata dell’evento “Oltre la paura, arte e cultura della prevenzione” firmata Andos onlus Lecce, oggi 20 aprile alle ...

19 Febbraio 2018 - Lecce

Lecce - Presentata questa mattina a Lecce la conferenza stampa di BTM, una delle principali manifestazioni del Sud Italia che raccoglie intorno a se...

20 Gennaio 2018 - Lecce

Lecce - Il 22 febbraio si accenderanno i riflettori su uno dei gioielli storici culturali leccesi d’eccellenza, l’ex convento degli Agostiniani,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner