Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 22 giugno 2018 - Ore 11:41

Cherchez la Femme al Teatro Paisiello

Cherchez la Femme al Teatro Paisiello

Lecce - Prosegue sul palco del Teatro Paisiello di Lecce la settima edizione della rassegna Teatro a 99 Centesimi organizzata dal Comune di Lecce con la direzione artistica di Carla Guido. Sabato 28 marzo (ore 21.00 - ingresso 99 centesimi) appuntamento con “Cherchez la femme”, reading-concerto con Emanuela Gabrieli (voce), Carla Petrachi (piano), Maria Rosaria Ponzetta (voce recitante) e Alessandra Crocco (controvoce recitante). Donne alle prese col quotidiano, con il lavoro, con la famiglia, con l'amore. Donne con i piedi per terra ma con il cuore in sospensione e le farfalle nella pancia. Un omaggio a quelle autrici che hanno saputo far ridere e riflettere. Dall'ironia sulla donna all'antica di Franca Valeri al femminismo travolgente di Franca Rame fino ai più recenti sguardi su un rapporto tra generi in continua evoluzione.

Martedì 31 marzo (ore 21 - ingresso 99 centesimi) la Compagnia Giovanni Franci propone, invece, "Matteo Diciannove Quattordici" con Fabio Vasco e con la partecipazione di Valeria Nardella. Uno spettacolo - scritto e diretto da Giovanni Franci - confidenziale, intimo, come una preghiera, in cui il giovane Matteo affronta i propri demoni, gli abusi subiti all'interno delle rassicuranti mura di un collegio cattolico, il sesso, le paure, l'amore, probabilmente. Afferma il protagonista: "Ognuno di noi ama come è stato amato". 

La rassegna si concluderà sabato 23 maggio (ore 21 - ingresso 99 centesimi) con "La serva padrona" a cura dell'associazione Aretè con la musica di Giovan Battista Pergolesi, il libretto di Gennaro Antonio Federico per la regia di Francesca Rollo. In scena il pianoforte di Valerio De Giorgi e Marco Piliego, Annalisa Ragione, Riccardo D' Ostuni. Serpina governa la casa del ricco scapolo Uberto con prepotenza. Per sfuggire ai suoi capricci, Uberto dichiara di avere intenzione di sposarsi. Serpina vorrebbe diventare lei stessa la padrona di casa e per ingelosire Ubaldo gli presenta tale Capitan Tempesta, come suo spasimante (che in realtà è il servo Vespone travestito). Come prevedibile tutto si risolve nel migliore dei modi. Sposando Serpina, Ubaldo trasforma la “serva” in padrona.

Info e prevendite

Castello Carlo V 

via XXV Luglio, Lecce

0832.246517 - teatropaisiello@gmail.com

www.comune.lecce.it.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
20 Aprile 2018 - Lecce

Lecce - Ultima giornata dell’evento “Oltre la paura, arte e cultura della prevenzione” firmata Andos onlus Lecce, oggi 20 aprile alle ...

19 Febbraio 2018 - Lecce

Lecce - Presentata questa mattina a Lecce la conferenza stampa di BTM, una delle principali manifestazioni del Sud Italia che raccoglie intorno a se...

20 Gennaio 2018 - Lecce

Lecce - Il 22 febbraio si accenderanno i riflettori su uno dei gioielli storici culturali leccesi d’eccellenza, l’ex convento degli Agostiniani,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner