Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 19 novembre 2017 - Ore 00:35

Ammirato Culture House, programmazione musicale dal 1° marzo

Ammirato Culture House, programmazione musicale dal 1° marzo

Lecce - Prosegue anche nel mese di marzo l'articolata programmazione dell'Ammirato Culture House di Lecce. Domenica 1 marzo (ore 21 - ingresso gratuito con tessera) appuntamento con Trio d’eau che, percorrendo un viaggio autarchico e senza schemi, ha pubblicato da poco il secondo album con dieci tracce inedite. Carillon d’amour è un disco dal forte impatto emotivo e d’altri tempi, che con poesia e saggezza si dirama tra temi quali l’amore e il tempo. È una sfida dei tempi, quelli di un mondo difficile e tormentato che questo lavoro prova a ingentilire e a raccontare con atmosfere da favola parigina, vecchi teatri e giostrine e un pubblico sempre presente, con suoni essenziali e strumenti classici che si fondono a cajon, sintetizzatori e glockenspiel. La band è composta da Valentina Negro (voce), Salvatore D'Alba (pianoforte e synth), Giuseppe Spedicato (basso acustico), Ovidio Venturoso (cajon e percussioni).

Martedì 3 marzo (ore 21 - ingresso gratuito con tessera), in occasione del Music Freedom Day, un evento annuale in cui musicisti, music club, istituzioni culturali, associazioni e media di tutto il mondo celebrano la libertà di espressione in campo musicale, appuntamento con La rivolta acustica. Sul palco si alterneranno la band new wave e post punk Playontape, con i brani di "The Glow", nuovo progetto discografico, che giunge a tre anni dall’esordio "A Place To Hide", un punto di snodo cruciale per la band, che non solo ha saputo cambiare pelle, ma ha acquisito contestualmente una notevole maturità artistica che l’ha spinta a superare i propri limiti; I Misteri del Sonno presenteranno l'ep d'esordio "L'uomo dell'anno", un prodotto in cui una potente base ritmica e una voce graffiante confluiscono in un sound dal forte impatto e decisamente lontano dalle hipsterie di massa degli ultimi anni; l’essenzialità del trio Teenage Riot conferisce la libertà di muoversi tra la frenesia post punk e il noise d’oltreoceano, abbracciando atmosfere post rock schizofreniche; Nu – Shu, un duo noise rock composto da Giuseppe Calabrese (Pask1) e Carmine Tundo (Romeus). 

Martedì 17 marzo (ore 21 - ingresso gratuito con tessera) l'Ammirato Culture House ospita il concerto della trentaduenne tedesca Alin Coen. Dopo le esibizioni di Tiger Forest Cat, Bija, Sylvie Lewis, Opera Chaotique si tratta del quinto appuntamento de "Il club dell'ascolto live", rassegna nata dalla collaborazione tra il centro culturale leccese, Coolclub e Uasc! e con il sostegno della Fondazione Musagetes. Un breve viaggio intimo e acustico alla scoperta dei nuovi suoni provenienti da tutta Europa, con particolare attenzione al folk, alla parola cantata, alle storie, alla musica delle radici. Il Club dell’Ascolto, progetto ideato da Gigi Colaci e Luigi Negro, diventa una guida alle nuove tendenze della musica indipendente internazionale. La nonna di Alin Coen, Fanny Anitua, è cantante d’opera alla Scala di Milano e la musica è una presenza costante della sua vita in famiglia. Per un lungo periodo Alin vive in Svezia, dove lavora in una fattoria, ma poi decide di dedicarsi esclusivamente alla musica e a scrivere canzoni. Nasce così, nel 2007, la Alin Coen Band, formazione che da lei prende il nome. La loro musica è al confine tra funk, folk e pop. I primi successi internazionali arrivano già nel 2008, grazie al successo straordinario dei loro video su You Tube e a numerose apparizioni televisive. Il loro primo album “Wer bist du?” esce nel 2010 per l’etichetta Pflanzeinen Baum, con l’importante distribuzione della RoughTrade. Mentre continua la loro attività live in Germania, Austria e Svizzera, nell’aprile 2011 la band riceve il Grammy tedesco (German Songwriters Prize) nella categoria dei giovani talenti. Nel giugno 2013 esce l'album “We’re Not the Ones We Thought We Were”, dal quale è estratto il fortunato singolo “A No Is a No”, brano che affronta il difficile tema della violenza di genere, il cui video è stato realizzato dal regista Dietrich Brüggemann. La rassegna si concluderà martedì 21 aprile con Amarins Moon, la nuova band della cantautrice olandese Amarins Romkema. Ammirato Culture House (ACH) è un’associazione culturale nata nel febbraio 2012 la cui peculiarità risiede nella natura mista della propria compagine sociale, che vede tra i suoi associati singoli individui impegnati nel mondo dell’arte, della cultura, del design e del sociale (a livello locale e internazionale), cooperative e diverse associazioni culturali del territorio salentino distintesi per forza progettuale, qualità e continuità della propria offerta culturale.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner