Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 21 ottobre 2017 - Ore 16:14

Oltremundo, il nuovo spettacolo de "La Fabbrica dei gesti"

Oltremundo, il nuovo spettacolo de "La Fabbrica dei gesti"

Novoli - “Tre donne si stanno preparando per attraversare la linea di confine che divide due stati, nella prospettiva di cambiare le loro vite. Tuttavia, i loro desideri sono contrastati dall’eccedenza di peso dei loro bagagli. Che cosa fare dell’eccesso che ciascuno porta con sé? Togliere, amare, sentire, rischiare, tradire, trasgredire, desistere, liberarsi, lasciare tutto com’è? Sul filo di questa soglia-limite hanno luogo eventi insoliti, è il segno dell’impossibilità di desistere, di abbandonare ciò che impedisce il passaggio verso la trasformazione. Le maschere cadono, la superficialità si scioglie e le azioni estreme emergono”.

Oltremundo è uno spettacolo di teatro prodotto e realizzato da "La Fabbrica dei gesti" con la regia di Marcelo Bulgarelli. La prima nazionale andrà in scena il 13 e 14 febbraio 2015, al Teatro Comunale di Novoli, all’interno della rassegna del Teatro Pubblico Pugliese.

Oltremundo propone di immergersi in un luogo in cui le persone sono mosse dai propri eccessi. Il volume in eccesso della valigia che ognuno porta con sé impedisce l’attraversamento della frontiera che separa da una nuova vita. Parla di questioni di estrema attualitá: la superficialità delle relazioni; la paura di una possibile perdita di stabilità; la resistenza al cambiamento; la relazione tra uomo e legge; l’eccesso che dá impulso ad ogni movimento, oppure impedisce all’uomo di vivere seguendo il flusso naturale della vita.

Racconti provenienti da diverse tradizioni popolari, alcune suggestioni cinematografiche o d’autore (in particolare Kafka) hanno spinto il gruppo a costruire una drammaturgia originale. Si portano in scena azioni connesse ad un ‘oltremundo‘ situato dietro ad un muro che produce nello spettatore una percezione di mistero e suscita una fervida curiosità su ciò che vive e si muove dall’altra parte. 

Le musiche, originali, opera di Claudio Prima ed Emanuele Coluccia, sono state concepite all’interno del processo creativo. I musicisti sono in scena anche come attori e le musiche vengono eseguite dal vivo, con strumenti e voci. Le scene trascinano lo spettatore in continuo gioco di contrappunti: tra il gesto e il suo significato, tra movimento e ritmo, tra parola e silenzio, tra il desiderio profondo di ogni personaggio e la nuda realtà con la quale entra in contatto.

Oltremundo è frutto dell’incontro, nel 2009, tra la danzatrice/attrice Stefania Mariano e l’attore/regista brasiliano del Teatro Torto di Porto Alegre Marcelo Bulgarelli. Un incontro fortunato che ha dato origine a un profondo rapporto di scambio artistico e umano tra i due fino alla nascita dello spettacolo che vede, oggi, sul palcoscenico: Stefania Mariano, Michela Marrazzi, Mariela Cafazzo, Claudio Prima, Emanuele Coluccia.

Le numerose e diverse dinamiche culturali presenti in Brasile rappresentano la ricchezza del lavoro artistico sviluppato da Marcelo che attinge dai principi delle culture popolari. Il regista propone un allenamento fisico di base per la formazione dell’ “attore universale”: non esprime un proprio stile ma un lavoro rivolto a tutti e utilizzabile indipendentemente dal tipo di arte che si intende fare. Il processo di creazione basato sui principi della cultura popolare, non significa riprodurla, ma riformularla e ricrearla per mezzo del nostro corpo, che già attraverso la propria muscolatura e musicalità si fa portatore della nostra cultura.

La Fabbrica dei Gesti é oggi un collettivo d’artisti, un centro di produzione teatrale dedito alla ricerca e alla sperimentazione, all’insegna della contaminazione tra diversi linguaggi artistici ed espressivi. Mira a promuovere una forma artistica fondata sulla corporeità, sul gesto e sull’azione fisica, cercando di includere in forma integrale il desiderio di ogni artista. L’anima multidisciplinare è la forza più grande de “la Fabbrica dei Gesti” che mira a valorizzare le competenze e i lunghi anni di studio e lavoro dei singoli artisti, a sostegno di un gruppo che si distingue per la ricchezza delle sue risorse.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Di Roberta Apos, nota hair stylist salentina, ne abbiamo sentito parlare a lungo. Nel corso del tempo stile e professionalità l’hanno...

07 Ottobre 2017 - Salento

Salento - Domenica 8 ottobre tornano i live al Gianna Rock Cafè di Veglie (via Fratelli Bandiera), con la band Figli di Rock 'n' Roll. Nel corso della...

08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner