Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 04:05

Gal Alto Salento e Pietre che Cantano a Cisternino

Gal Alto Salento e Pietre che Cantano a Cisternino

Brindisi - A soli due mesi dalla II° Conferenza Internazionale dei Borghi del Mediterraneo, Cisternino offre la propria location per un altro evento di “valore europeo”. Il primo vero confronto “sul campo”  tra i GAL e un Distretto Produttivo Creativo.  I GAL sono i Gruppi di Azione Locale,  più Imprese consorziate con Enti Territoriali, che l’Europa ha chiesto di costituire per il sostegno capillare al Mondo Rurale. Sono alcune migliaia in tutta l’Unione e non si occupano solo di agroalimentare, ma di tutto l’indotto: servizi, turismo, cultura, formazione e prevenzione del disagio sociale.I Distretti Creativi sono analoghi ai GAL, ma per le imprese degli Artisti e delle Idee. La Puglia vanta uno dei pochi e ben organizzati Distretti Creativi in Italia  ed ha quindi valenza internazionale il modulo che sta nascendo in Puglia. Una sinergia tra GAL e Distretti, tra Imprese del Cibo ed Imprese delle Idee, che prende ad ottimo pretesto l’appuntamento dell’Expo 2015: Nutrire il Pianeta.  A Milano si confronteranno “I sistemi”.  Si tratta di dar vita alle “Lobby della Qualità”:  nessuno tra Cibo, Creatività e Identità può permettersi di essere “debole”.  La sfida di mettere la “rivoluzione tecnologica” a disposizione della “sostenibilità” è quella decisiva.

Il progetto di cooperazione transnazionale “LEADERMED – Tutela e valorizzazione delle culture locali sulla dieta mediterranea” nasce con l’obiettivo di dar seguito all’esperienza LEADERMED già realizzata nella precedente programmazione 2000-2006 attraverso il coinvolgimento di un corposo partenariato che comprende ben 16 GAL pugliesi e 6 partner esteri provenienti da paesi dell’area mediterranea (Albania, Egitto, Grecia, Giordania, Libano, Turchia). Il progetto “Leadermed” costituisce uno dei pochi esempi di progetti di cooperazione con i Paesi Terzi del Mediterraneo (PTM) volto, mediante lo scambio di know-how e best practice, a valorizzare le aree rurali del Mediterraneo attraverso la condivisione di un testo normativo relativo alla salvaguardia ambientale, la sicurezza alimentare e lo sviluppo della complementarietà commerciale dei prodotti. Il progetto  LEADERMED coordinato dal Gal Alto Salento, si lega a questo evento per promuovere e valorizzare la Dieta Mediterranea come stile di alimentazione sano e come fattore identitario e culturale delle popolazioni coinvolte. Il progetto intende infatti identificare e valorizzare il prezioso patrimonio di risorse (agricole e agro-alimentari, culturali, turistiche, naturalistiche, paesaggistiche, etc.) delle culture locali delle aree rurali connesse alla dieta mediterranea al fine di accrescere la loro conoscenza presso le comunità locali coinvolte. 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner