Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 18 agosto 2017 - Ore 10:58

Buongiorno Taranto nella Città dei Due Mari ed a Calimera

Buongiorno Taranto nella Città dei Due Mari ed a Calimera

Salento - Cineconcerti in arrivo al Cinema Teatro Orfeo di Taranto e Cinema Elio di Calimera con Buongiorno Taranto, l’innovativo documentario realizzato dagli abitanti della città più avvelenata d’Europa, firmato da Paolo Pisanelli e prodotto dalla cooperativa leccese Big Sur, dall’associazione OfficinaVisioni con il sostegno di Apulia Film Commission. Il primo appuntamento è in programma martedì 16 dicembre nella Città dei due Mari: alle 21, il sipario sul Cinema Teatro Orfeo si apre con l’intro musicale di Remigio Furlanut. Si prosegue con gli interventi del regista e del comitato Cittadini e lavoratori liberi e pensanti per poi chiudere con la proiezione del film ed il concerto di Frank Buffoluto & i Pali Delle Cozze. Il biglietto ha un costo di 5 euro: parte dell'incasso contribuirà a finanziare le iniziative future del Comitato Cittadini e lavoratori liberi e pensanti.

Giovedì 18 dicembre invece è la volta del Cinema Elio di Calimera per un evento promosso da Kama, Big Sur, OfficinaVisioni e con il patrocinio del Circuito D’Autore, Apulia Film Commission e Regione Puglia. Alle 20.30 si prende posto in sala per ascoltare gli interventi di Marco Potì, Sindaco di Melendugno; Giuseppe Rosato, sindaco di Calimera; Luca De Carlo, primo cittadino di Vernole; Vito Lisi, presidente del Comitato Sos 275, Gianluca Maggiore del movimento NO TAP e Leo Palumbo, assessore alla Cultura del Comune di Calimera che interverranno su tutela del territorio e dell’ambiente. Al dibattito segue il cineconcerto introdotto da Dondestan, il duo formato da Donato Pisanello all’organetto e Angelo Urso al contrabbasso. L’ingresso è gratuito. 

In entrambi gli appuntamenti sarà presente Paolo Pisanelli, regista di Buongiorno Taranto, un film che racconta tensioni e passioni di una città immersa in una nuvola di smog, una città intossicata ad un livello insostenibile. Aria, terra e acqua sono avvelenati dall’inquinamento industriale, all’ombra del più grande stabilimento siderurgico d’Europa, costruito in mezzo alle case e inaugurato quasi cinquant’anni fa. Le rabbie e i sogni degli abitanti sono raccontati dalla cronaca di una web radio nomade e coinvolgente, un cine-occhio digitale che scandisce il ritmo del film e insegue gli eventi che accadono ai confini della realtà, tra rumori alienanti, odori irrespirabili e improvvise rivelazioni delle bellezze del territorio. Il film è un viaggio sur-reale ritmato da esplosioni di bellezza sommersa, manifestazioni e ipnotici tramonti sul lungomare.

Informazioni su: 

www.buongiornotaranto.it

info@buongiornotaranto.it

Note di regia

Raccontare le storie di questa città bellissima e disperata è una sfida che non riguarda solo il mio percorso cinematografico, ma il tentativo di attivare una comunicazione più profonda attraverso un videoblog e una radioweb che sono luoghi di narrazione e di confronto sociale aperti alla città come spazi da abitare. Qui siamo costretti a metterci in scena perché quella di Taranto è una storia che riguarda tutti: è lo specchio del degrado di un’Italia in crisi esistenziale che dopo aver puntato sul processo di industrializzazione di un Mezzogiorno prevalentemente rurale, ora si trova incagliata nei conflitti aperti tra industria e ambiente, tra identità e alienazione, tra salute e lavoro. Taranto oggi è chiamata a scegliere quale strada seguire, superando quel “Ce m n futt a me!” (che me ne importa a me?) che ha accompagnato il processo di degrado della città e dell'Italia tutta. 

Per contribuire alla rinascita di questo territorio ai confini della realtà è necessario conoscere la sua storia e considerarsi tutti tarantini.

Buongiorno Taranto è un saluto a una città che si risveglia dal torpore in cui è caduta nella ricerca di un benessere illusorio. È un sole che si fa spazio tra le nuvole di fumo per esorcizzare la paura e sfidare l'immobilismo, l'indifferenza e la rassegnazione.

Premi: FESTIVAL INTERNATIONAL DE CINE AMBIENTAL Buenos Aires 2014 _Secondo premio sezione lungometraggi

MEDITERRANEO VIDEO FESTIVAL_Agropoli 2014_Premio LegAmbiente

PREMIO GAVIOLI _ Brescia 2014_ Miglior documentario sull'industria e sul lavoro _ 

Premio speciale Salute e Sicurezza sul lavoro DOC/IT Professional Award 2014_ FINALISTA.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner