Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 02:04

Al Castello Carlo V "Guerra, fichi e balli" di Rocco Nigro

Al Castello Carlo V "Guerra, fichi e balli" di Rocco Nigro

Lecce - Sabato 20 dicembre (ore 20.30 - ingresso gratuito) la Sala Maria D'Enghien del Castello Carlo V di Lecce ospita la presentazione ufficiale di "Guerra, fichi e balli. Salùtëmë tuttë e tu sonë sëmbë!", nuovo progetto del fisarmonicista salentino Rocco Nigro, edito da Kurumuny. Un libro dedicato a suo nonno Rocco arricchito dalle illustrazioni di Marco Cito e da un disco (allegato al volume) con vecchie melodie di brani ballabili, alcune rivisitate altre eseguite in chiave tradizionale. Una serata all'insegna della memoria, della storia e della musica con i contributi e le testimonianze di Rocco Nigro, Eraldo Martucci, Renato Grilli, Francesco Martelloni, Massimiliano Morabito, Giovanni Chiriatti. A seguire una performance live con la voce narrante di Renato Grilli e la musica dal vivo di Rocco Nigro, Francesco Massaro, Valerio Daniele, Gianni Amati, Sorelle Gaballo e molti ospiti. Per l'occasione saranno esposte le tavole originali di Marco Cito.

Guerra, fichi e balli si dipana tra ricordi d’infanzia e racconti di guerra, dolcezze di fichi maritati e vecchie melodie di ballabili, memoria storica e ricerca musicale. Le diverse voci narranti si alternano nel raccontare una storia di vita e d‘amore che abbraccia tre generazioni. Nella prima parte del libretto – grazie alla trascrizione delle registrazioni dei suoi racconti – è nonno Rocco, classe 1920, a narrare in prima persona di come la pagina più tragica della storia del Novecento, la guerra, fece irruzione nella sua vita semplice di contadino figlio di contadini, primogenito di una famiglia numerosa, ai tempi in cui il piccolo comune di San Michele Salentino si chiamava ancora Masserìa Novë. Nella seconda parte, invece, articolata in sette momenti, il racconto intimista e commosso di Rocco Jr. tratteggia il ritratto del nonno di cui porta il nome e che gli donò, per il decimo compleanno, la sua prima fisarmonica. Nipote prediletto e ragazzo prodigio delle orchestrine che suonano vecchi ballabili nei locali il sabato sera, Rocco riceve dal nonno anche i germi di un’antica sapienza musicale, trovando in lui il suo «primo pubblico. Attento, sensibile, pieno di aspettative». Il commento al disco è affidato al musicista Massimiliano Morabito, che sottolinea come l’opera – in controtendenza rispetto alla prospettiva “pizzicacentrica” in voga in tanta parte della riproposta della musica popolare salentina – miri a recuperare e valorizzare gli ampi repertori musicali dei suonatori locali tradizionali: dal repertorio agropastorale a quello “alla barbiere”, passando per le serenate e le quadriglie, dalle danze del secolo XIX e di inizio Novecento (mazurche, polche, scottish, valzer, tanghi, foxtrot) per arrivare alle fantasie delle opere liriche. Protagonista indiscussa, la fisarmonica. 

Rocco Nigro Fisarmonicista e compositore che, partendo dalla tradizione del sud Italia, ha esplorato i territori musicali del tango, della musica balcanica, klezmer e sefardita, arrivando, nella sua costante ricerca, fino alla musica contemporanea. È impegnato in attività didattiche in istituti privati nelle province di Lecce, Brindisi e Taranto.

Ha composto varie musiche per film e cortometraggi, vanta una cinquantina di partecipazioni discografiche e numerose esibizioni in festival internazionali. Tra le collaborazioni si contano quelle con Vinicio Capossela, Cirque du soleil, Orchestra ICO Lecce, Nigunim I tal yà e Teatro naturale di Renato Grilli, Opa cupa, Giro di Banda, Tarantavirus e Zina di Cesare Dell'Anna, Antonio Castrignanò, Redi Hasa, Valerio Daniele, Maria Mazzotta, Dario Muci, Giancarlo Paglialunga, i fratelli Rocco e Gianni De Santis, Nabil Salameh (Radiodervish), Enza Pagliara, Anna Cinzia Villani, Wilma Vedruccio, Skaddia. Attualmente disegna e realizza produzioni musicali con Rachele Andrioli (Malìe, Dodicilune), Francesco Massaro (Agàpi, DeSuonatori).


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner