Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 16 agosto 2017 - Ore 15:36

Gli altri utenti stanno guardando:

"Xoff. Conversazioni sul futuro": l'intervento di Maryam Al-Khawaja

"Xoff. Conversazioni sul futuro": l'intervento di Maryam Al-Khawaja

Lecce - È disponibile su youtube il video dell'intervento che l'attivista Maryam Al-Khawaja ha tenuto domenica 26 ottobre sul palco del Teatro Paisiello di Lecce nell'ambito di "Xoff. Conversazioni sul futuro", rassegna organizzata dall'associazione 'Diffondere idee di valore' in occasione della terza edizione di TedxLecce. Codirettrice del Centro per i diritti umani del Golfo e figlia del prigioniero di coscienza Abdulhadi Al-Khawaja (condannato all'ergastolo per aver preso parte in modo pacifico alle manifestazioni contro il governo del 2011), Maryam è stata arrestata il 30 agosto al suo arrivo in Bahrein, con l'accusa di "aver aggredito agenti di polizia nell'esercizio delle loro funzioni", scatenando proteste e manifestazioni in tutto il mondo. La giovane attivista era tornata in patria per far visita al padre in sciopero della fame. Dopo alcuni giorni di carcere è stata rilasciata e il 2 ottobre è riuscita a lasciare il paese. Le accuse a suo carico non sono state ritirate. Dopo aver partecipato all'edizione 2013 del TedxLecce dedicata al coraggio, l'attivista è tornata a Lecce per raccontare la sua esperienza. 

"Quello che mi rende veramente pessimista è la mancata reazione dei gruppi che invece dovrebbero sostenere la rivolta. Da oltre tre anni io parlo con i governi occidentali cercando di convincerli che la libertà è più importante del petrolio o dell'economia. Il motivo per il quale abbiamo iniziato questa lotta non era cambiare tutto nell'arco di pochi anni. In Europa le rivoluzioni sono durate decenni prima di avere dei risultati e molte delle volte il processo è stato sanguinario. Quando ho iniziato a lavorare nell'ambito dei diritti umani mio padre mi ha detto una cosa che mi ha spinto ad andare avanti nei momenti più duri. Se tu vuoi lottare per i diritti umani non devi farlo perché ti aspetti un risultato, se lo fai solo per il risultato diventerai depresso e sarai costretto ad abbandonare tutto. Noi lottiamo per i diritti umani perché crediamo nell'essenza di quello che facciamo non perché pensiamo di dover necessariamente cambiare le cose". Maryam Al-Khawaja ha poi raccontato l'attuale situazione della sua famiglia. Il padre è in carcere condannato all'ergastolo mentre la sorella (incinta all'ottavo mese) è stata arrestata, processata e condannata per aver strappato la foto del re. E raccontando la storia del "Re nudo" l'attivista ha sottolineato che finché ci saranno persone che continueranno a dire che il "Re è nudo" ci sarà speranza per un futuro diverso nel Bahrein e in tutto il resto del mondo.

La rassegna Xoff ha proposto quattro giorni con oltre trenta eventi tra workshop, incontri, dibattiti, confronti, lezioni, proiezioni, musica, presentazioni di libri, laboratori per bambini, un makers corner che dal 23 al 26 ottobre hanno coinvolto oltre cento speaker da tutto il mondo in tutto il centro storico di Lecce.  

Tutte le info su www.tedxlecce.it - www.xofflecce.it


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner