Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 24 ottobre 2017 - Ore 13:29

Artlab14: ripensare il territorio partendo dalla cultura

Artlab14: ripensare il territorio partendo dalla cultura

Lecce - La terza giornata di ArtLab14 è dedicata al racconto di molte esperienze innovative e nuovi modelli possibili per ripensare la progettazione culturale e il territorio. Una giornata ricca di incontri per comprendere come tutto ciò si può realizzare solo con un’azione condivisa tra cittadini, operatori, istituzioni, politica. Per il percorso Territori: Reinventare Eutopia, Un caffè con AiranBerg - Direttore Artistico Lecce 2019 città candidata a capitale europea della cultura; L’impresa del distretto culturale, esperienze e punti di vista a confronto sul rapporto tra imprese e distretti culturali in Italia; Smart Europe: public services for the next generation of European citizens, una riflessione su come la tecnologia può cambiare la pubblica amministrazione.

Per il percorso Sostenibilità: Workshop sustainable cities & capacity building, l’equilibrio tra cittadini e istituzioni nello sviluppo urbano; La piattaforma di rete cooperativa; Europa 2014 - 2020: fondi strutturali e politiche intersettoriali ed integrate per la cultura,  un tavolo di confronto tra Regioni italiane;  Laboratori di comunità, Importanti occasioni di riflessione  su modelli di welfare comunitario;  Spazi mutati, spazi mutanti, la rivitalizzazione di spazi attraverso forme spontanee di rioccupazione culturale; Nuove buone pratiche di impresa per lo sviluppo culturale sostenibile, l’incontro mette a confronto una nuova forma di cittadinanza attiva d’impresa, sviluppata per iniziativa di gruppi di imprenditori e professionisti associati.

Per il percorso Pubblici:  Open Data e cultura, istruzioni per l’uso, sulle prospettive dell’accesso ai dati nelle istituzioni culturali, (re) shaping the cultural management: starting from the audience, presentazione del progetto ADESTE(Audience Developer: Skills and Training in Europe), che porta ad Artlab 14 un momento di dialogo e approfondimento sui temi dell’accessibilità alla cultura e della sostenibilità delle imprese culturali; “Are youseries”: comunicare il Terzo Settore.

Le iscrizioni - come partecipanti, volontari dell’organizzazione o giornalisti - sono aperte e tutte le informazioni su ArtLab 14 sono disponibili all’indirizzo http://artlab.fitzcarraldo.it/

Programma Venerdì 26 settembre 2014

Percorso territori

Reinventare Eutopia

Un caffè con AiranBerg - Direttore Artistico Lecce 2019 città candidata a capitale europea della cultura

Ore 9.30 - 11 CASA EUTOPIA Servizio di interpretariato LIS

JoannekeLoostma, International Project Manager, Amsterdam intervista AiranBerg, Direttore Artistico Lecce 2019 Città Candidata a Capitale Europea della Cultura.

Con la partecipazione di Ester Annunziata, Tiziana Panareo, Giacomo Potì e Lucio Risi iArchitettura/Casa Eutopia

Percorso sostenibilità

Workshop sustainable cities & capacity building

In collaborazione con l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi in Italia

Ore 9.30 – 13 OFFICINE CANTELMO – SALA GRANDE

Incontro con traduzione simultanea

L’equilibrio tra cittadini e istituzioni nello sviluppo urbano. WeOwnTheCity e la trasformazione da prodotto a processo. Francesca Miazzo presenta i risultati della ricerca effettuata per il libro WeOwnTheCity, sul rapporto tra l’urbanistica dall’alto e dal basso in cinque città: Amsterdam, Mosca, New York, Honk Kong e Taipei. La ricerca si focalizza su cinque processi partecipativi in ogni città, dove si analizza l’effetto dell’intervento istituzionale e le dinamiche di collaborazione. Fino a che punto le istituzioni contano? Quand’è il momento di lasciar gestire il progetto urbano indipendentemente? 

Quali sono gli strumenti per rendere l’urbanistica capace di fiorire dal basso e adattarsi alle esigenze di tutti? Il rapporto tra gli attori principali del processo di sviluppo urbano è spesso difficile da definire, l’analisi mostra una casistica di cinque città-tipo, i loro contesto, i problemi e le pratiche da ricordare. Seguirà un dibattito sul caso di Lecce.

A cura di: Francesca Miazzo, Direttore di CITIES Foundation Amsterdam 

Interventi: Egbert Fransen, DirettorePakhuis De Zwijger, Amsterdam

Percorso pubblici

Open Data e cultura, istruzioni per l’uso

Ore 11 – 13  MUST – SALA MAESTRALE

In USA da anni si è investito sull'OpenData come mezzo per avere un governo aperto, trasparente e che generasse partecipazione. Esiste un'app che ci fa vedere addirittura quante persone ogni settimana vanno a trovare il Presidente Obama. Ma dopo tanti anni ci si è resi conto che un approccio Top Down, fortemente calato dall'alto non ha prodotto "engagement" cioè ingaggio e partecipazione.

In Italia viviamo una situazione mista. Abbiamo grandi casi di movimenti che dal basso stanno penetrando le istituzioni e si sta creando un bel esempio di "domanda ed offerta" dei dati relativamente a informazioni della PA, locale o centrale. Manca ancora un approccio strutturale alla parte culturale artistica, architettonica, urbanistica, archeologica. Quali prospettive

Introduce: Francesco Piero Paolicelli, Membro Task Force Agenda Digitale Regione Basilicata e Consulente OpenData e OpenGov

Modera: Aldo Garbarini, Direttore Centrale Cultura, Educazione e Gioventù Comune di Torino

Interventi: Paolo Castelnovi, Presidente Associazione Landscapefor, Torino; Vincenza Ferrara, Director of E-learning, MuseumTeachingLaboratory - Diglilab, Università La Sapienza,  Roma; BertramNiessen, Project Manager del bando cheFare, Associazione Doppiozero, Milano; Raffaele Parlangeli, Dirigente Settore Programmazione Strategica e Comunitaria, Comune di Lecce e Direttore Candidatura Lecce 2019; Alessandra Valerio, Responsabile progetti internazionali dell’area cultura di Fondazione Cariplo.

Note a margine: Luca Corsato, Ideatore del progetto WikiVEZ, Venezia 

Percorso sostenibilità

La piattaforma di rete cooperativa

Ore 11 – 13 PALAZZO TURRISI – PALUMBO – SALA GRANDE

Servizio di interpretariato LIS

Il comparto cooperativo culturale e turistico raggruppa numerose realtà imprenditoriali (per lo più microimprese) diffuse su tutto il territorio nazionale, connotate da forte radicamento territoriale e orientamento all'innovazione. Si tratta però, di un tessuto fragile e frammentato, e che necessità di azioni di raccordo e strategie di sistema. Per tale ragione, la Legacoop, in collaborazione con la cooperativa più importante del settore (CoopCulture), ha avviato un progetto di rete cooperativa, capace di rispondere ai fabbisogni informativi e collaborativi delle cooperative italiane, e potenziale veicolo di politiche di settore che mirano a rafforzare un settore strategico per lo sviluppo dei territori e del Paese. 

Introduce: Roberto Ferrari, Esperto in Management culturale

Interventi: Giovanna Barni, Presidente CoopCulture; Andrea Danieli, CFI - Cooperazione Finanza Impresa, Roma; Dora Iacobelli, Direttore Progetti Coopfond; Carmelo Rollo, Presidente Legacoop Puglia 

Percorso territori 

L’impresa del distretto culturale

Esperienze e punti di vista a confronto sul rapporto tra imprese e distretti culturali in Italia 

Ore 11 – 13 MUST – SALA LIBECCIO 

Dalle "pioneristiche" iniziative di Fondazione Cariplo alla più recente esperienza del Distretto Culturale Evoluto della Regione Marche, negli ultimi anni non sono mancate applicazione dei modelli di distretto allo sviluppo dei territori puntando sul patrimonio culturale e sul capitale creativo locale. 

In questi processi un ruolo centrale è stato sempre riconosciuto alle imprese creative e gli sforzi più importanti sono stati proprio quelli diretti a coinvolgerle come protagonisti attivi, non come spettatori disinteressati. 

Introduce: Damiano Aliprandi, Coordinatore Area Ricerca e Consulenza Fondazione Fitzcarraldo

Modera: Letizia Carrera, Responsabile Urban Center Bari

Interventi: Vincenzo Bellini, Presidente Distretto Produttivo Puglia Creativa; Pier Luigi Feliciati, Presidente Play Marche, Macerata; Barbara Longiardi, Presidente Romagna Creative District, Forlì; Andrea Caprini, Presidente Consorzio Pantacon, Mantova; 

Note a margine: Andrea Pollarini, Presidente della Scuola Superiore del Loisir, Rimini

Percorso sostenibilità

Europa 2014 - 2020: fondi strutturali e politiche intersettoriali ed integrate per la cultura 

Ore 11 - 16.30 PALAZZO TURRISI – PALUMBO – SALA PICCOLA - Incontro riservato a inviti

Un tavolo di confronto tra Regioni italiane sul ruolo delle politiche culturali integrate e intersettoriali nella programmazione 2014-2020. Le riflessioni saranno condivise e discusse nella sessione di sabato mattina.

Partecipano: Albino Caporale, Coordinatore di Area Giunta Regionale, Settore Industria, Artigianato, Innovazione Tecnologica, Regione Toscana; Maria Federico, Funzionario Direzione Regionale Cultura e Politiche Giovanili, Area Valorizzazione del Territorio e del Patrimonio Culturale, Regione Lazio; Antonio Lombardo, Responsabile Asse I PO FESR, Servizio Beni Culturali, Regione Puglia; Francesco Palumbo, Direttore Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti Regione Puglia; Silvia Pellegrini, Dirigente Servizio Beni Culturali Regione Puglia; 

Olga Simeon, Posizione Organizzativa Aiuti di Stato e coordinamento normativo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Coordinatore tecnico per gli aiuti di Stato della Conferenza delle Regioni e Province autonome, Esperto aiuti di Stato del Comitato Economico e Sociale Europeo e del Comitato delle Regioni; 

Simona Teoldi, Responsabile Servizio Beni e Attività Culturali, Settore Programmazione e Coordinamento degli Investimenti nei Beni Culturali, Regione Marche; Sabrina Varroni, Dirigente della Direzione Regionale Cultura e Politiche Giovanili, Area Valorizzazione del Territorio e del Patrimonio Culturale, Regione Lazio; Gloria Preschern, Provincia di Trento; 

E con la partecipazione di: Raffaele Colaizzo, POAT, MiBACT; Luca Dal Pozzolo, Responsabile Ricerca e Consulenza, Fondazione Fitzcarraldo; Angela Maria Ferroni, Funzionario Unità Operativa 6 – Valorizzazione Territoriale Integrata, Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale, MiBACT; Franco Milella, Presidente Ricerca e Sviluppo, Bari; Raffaele Parlangeli, Dirigente Settore Programmazione Strategica e Comunitaria, Comune di Lecce e Direttore Candidatura Lecce 2019; Silvia Patrignani, Funzionario Unità Operativa 6 – Valorizzazione Territoriale Integrata, Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale, MiBACT; Vania Virgili, Primo Tecnologo presso CNR e Consigliere per i Fondi Comunitari dell’On. Ministro Franceschini. 

Percorso sostenibilità

Laboratori di comunità

In collaborazione con Fondazione FITS! e Banca Prossima

Ore 14.30 – 18.15 MUST – SALA MAESTRALE

Importanti occasioni di riflessione  su modelli di welfare comunitario sostenibili nel tempo e innovativi dal punto di vista delle partnership e degli interventi. I protagonisti si confronteranno, in soli 45 minuti, per far emergere le caratteristiche di tali modelli e coinvolgere altre realtà nel loro sviluppo.

Lab 1_Modelli di rete

Ore 14.30 - 15.15

Un’occasione per scoprire due innovativi modelli di rete che la Fondazione FITS! sta portando avanti nelle aree della sanità e della riscossione tributi. Esempi innovativi di come valorizzare il concetto di “rete “ applicabili anche in ambito culturale! 

Interventi:

Angelo Chiorazzo, Presidente Auxillium, Roma

Roberto Leonardi, Project Manager Fondazione FITS!

Massimo Montesano, Responsabile costituzione Rete Sociale Tributi

Marco Morganti, Amministratore Delegato Banca Prossima 

Lab 2_Riqualificazione di aree urbane

Ore 15.30 - 16.15

Le riqualificazione di aree urbane è un’importante sfida del nostro tempo. Sempre più persone si concentreranno nelle città perciò è fondamentale progettare modelli comunitari sempre più sostenibili dal punto culturale e sociale. Le buone pratiche presentate in questo laboratorio permetteranno alle organizzazioni culturali di conoscere forme nuove per sviluppare impresa e soddisfare vecchi e buoni bisogni.

Interventi: Giulio Amorosetti, Co-fondatore Lanificio 159; Massimiliano Ferrua, Direttore La città possibile; 

Roberto Leonardi,  Project Manager Fondazione FITS!.

Lab 3_Strumenti di finanza sociale

Ore 16.30 - 17.15

Come l’innovazione finanziaria può finalmente mettersi al servizio della comunità. Strumenti per favorire la sostenibilità delle organizzazioni culturali attraverso il coinvolgimento dei propri stakeholders e sostenitori andando oltre i “classici” strumenti di fundraising.

Interventi: Pierluigi De Pascalis, Referente Territoriale Banca Prossima; Marco Ratti, Knowledge Center Banca Prossima. 

Lab 4_Modelli di co-progettazione profit non profit

Ore 17.30 - 18.15

La collaborazione fra profit e nonprofit è la principale sfida per la crescita del Terzo Settore, soprattutto culturale, per moltiplicare il valore sociale dei progetti diversificando anche le fonti di sostenibilità degli enti. La cultura è un importante settore dove poter far nascere modelli virtuosi di partnership non solo incentrate sul fondo perduto.

Interventi: Michele Chieffi, Advisor Greenroad; Roberto Leonardi, Project Manager Fondazione FITS!; Giuseppe Ruggeri, Direttore Reti Meridiane; Donato Todisco, Consigliere Delegato Data Management PA.

ArtLab+

Il ruolo della cultura nelle politiche urbane e territoriali

Promosso dalla Commissione Nazionale Cultura dell’Ordine dei Giornalisti

Evento formativo accreditato dal Consiglio Nazionale

Ore 15 – 18 TEATRO POLITEAMA GRECO - FOYER

Servizio di interpretariato LIS

Saluti iniziali: Alberto Lazzarini, Presidente Commissione Nazionale Cultura dell'Ordine dei Giornalisti; 

Valentino Losito, Presidente Ordine dei Giornalisti della Puglia; Paolo Perrone, Sindaco Comune di Lecce

Interventi: AiranBerg, Direttore Artistico Lecce 2019, Città candidata a Capitale Europea della Cultura; Raffaele Parlangeli, Dirigente Settore Programmazione Strategica e Comunitaria, Comune di Lecce e Direttore Candidatura Lecce 2019; Erminia Sciacchitano, Policy Officer - Culture - Heritage, Economy of Culture, European Commision, Directorate-General for Education and Culture (DG EAC) Unit E1 - Culture policy and intercultural dialogue; Paolo Castelnovi, Presidente Associazione Landscapefor, Torino

Riflessioni finali: Ugo Bacchella, Presidente Fondazione Fitzcarraldo; Enzo Iacopino, Presidente Nazionale Ordine dei Giornalisti.

Percorso territori

Smart Europe: public services for the next generation of European citizens

In collaborazione con Engineering IngegneriaInformatica e Dhitech

Ore 15 -17 OFFICINE CANTELMO – SALA GRANDE

Incontro con traduzione simultanea

Come sta cambiando la pubblica amministrazione? Quali sono i nuovi modelli su cui basare una gestione che coinvolga maggiormente tutti gli stakeholder che vivono e lavorano nel territorio? Come dovrebbero evolvere, i nuovi servizi pubblici al fine di garantire la sostenibilità?

La strada da percorrere per rispondere a questa sfida passa da strumenti come le tecnologie ICT, e da nuovi modelli volti a modificare il modo stesso di pensare, di condividere e di vivere la quotidianità civica.

Nel corso della sessione, si riporteranno le esperienze in atto all’interno del progetto di ricerca europeo CLIPS (coordinato dalla società italiana Engineering Ingegneria Informatica SpA), che vuole dare proprio una possibile risposta alla necessità di maggiore sostenibilità per il modello di erogazione dei servizi pubblici attraverso il paradigma del cloud, l’utilizzo degli Open Data e il coinvolgimento delle PMI nella catena fornitura-fruizione dei servizi stessi.

Introduce e modera: Roberto Di Bernardo, Open Public Service Innovation Unit, Direzione Ricerca&Innovazione, Engineering Ingegneria Informatica Spa.

Interventi: VijayNatarajan, Sparta Technologies, Stockport, Regno Unito; PredragPivarski, Puc “Informatika”, Novi Sad, Serbia; Juan Rico, TST-Sistemas, Santantander, Spagna.

A seguire si confronteranno amministratori e dirigenti di enti pubblici territoriali e altri partner del progetto Puglia Smart Lab 

Modera: Tecla Romano, Puglia Smart Lab, Distretto Tecnologico High Tech, Lecce.

Note a margine: Lanfranco Marasso, Responsabile PugliaSmartLab, Distretto Tecnologico High Tech, Lecce

ArtLab+

Assemblea del Distretto Produttivo Puglia Creativa 

Ore 16 – 20 PALAZZO TURRISI – PALUMBO – SALA GRANDE

Sessione riservata agli associati.

Dalle ore 19 sessione aperta al pubblico

Il Distretto Produttivo “Puglia Creativa” è l’espressione delle imprese culturali e creative pugliesi; compito istituzionale del distretto è raccordare le politiche regionali per il sostegno all’impresa con i bisogni e gli obiettivi di rafforzamento in funzione delle attività di carattere culturale e creativo. Gli ambiti principali sono quelli di innovazione, internazionalizzazione e formazione. Ambizione del distretto è la realizzazione di un sistema di cooperazione tra le imprese che generi vantaggi materiali e affermi il sistema creativo come motore di innovazione e cambiamento per tutta l’economia regionale. Partner delle imprese nel distretto sono le università, le organizzazioni datoriali e sindacali, le pubbliche amministrazioni e le camere di commercio.

Percorso sostenibilità

Spazi mutati, spazi mutanti

Ore 16.30 -18.30 MUST – SALA LIBECCIO

La rivitalizzazione di spazi attraverso forme spontanee di rioccupazione culturale, l’insediamento di istituzioni e di flagship culturali per riconvertire aree in difficoltà, la pianificazione di cluster urbani creativi rappresentano alcune delle tante facce con cui negli ultimi decenni si è affrontato, a livello internazionale, il tema della rigenerazione industriale attraverso arte, cultura e creatività. 

Una recente indagine ha misurato che poco meno del 3% di tutta la superficie costruita nelle aree urbane italiane è costituita da aree industriali dismesse. Sono moltissimi e diffusi su tutto il territorio gli spazi industriali su cui l’amministrazione e i privati (siano essi proprietari o gestori) sono chiamati a sperimentare nuovi approcci di rivitalizzazione e nuove regole di ingaggio in alternativa a logiche e costi di demolizioni spesso insostenibili. 

Si tratta di una sfida che per essere vinta richiede un surplus di consapevolezza e di conoscenza da parte di tutti i soggetti, partendo dall’analisi delle buone pratiche e dal confronto sulle difficoltà e sui vincoli. Introduce e modera: Alessandro Bollo, Responsabile Ricerca e Consulenza Fondazione Fitzcarraldo

Interventi: Domenico Fucili, Project Manager, Barco Officina Creativa, Urbania (PU); Valentina La Terza, Vice Presidente A.R.C.I., Milano; Juri Mazzanti, Sindaco del Comune di Santo Stefano di Magra (Sp)

Virginia Sommadossi, Responsabile della Comunicazione Centrale Fies, Dro (Tn); Saveria Teston, Consulente Seci Real Estate, Bologna.

Note a margine: Roberto Covolo, Project Manager Ex-Fadda, San Vito dei Normanni (Br)

Percorso pubblici

(re) shaping the cultural management: starting from the audience

Presentazione del progetto ADESTE(Audience Developer: Skills and Training in Europe)

Ore 17 – 19 OFFICINE CANTELMO – SALA GRANDE

Incontro con traduzione simultanea                                                                                                                                 

ADESTE porta ad Artlab 14 un momento di dialogo e approfondimento sui temi dell’accessibilità alla cultura e della sostenibilità delle imprese culturali. In risposta alla domanda crescente da parte delle istituzioni europee di mettere il pubblico al centro delle politiche culturali, questa sessione presenta i primi risultati del progetto e chiama a confronto alcuni degli operatori ed esperti europei invitati a contribuire alle attività di ADESTE. Un’opportunità unica per ascoltare le idee e le testimonianze di chi l’audience development lo pratica sul campo, per capire l’impatto che questo approccio può avere sulle organizzazioni e le competenze necessarie per rispondere alle nuove sfide del management culturale.

Introduce: Alessandra Gariboldi, Coordinatrice Area Ricerca e Consulenza, Fondazione Fitzcarraldo

Modera: NielsRigholt, Direttore del Danish Center for Arts and Interculture, Danimarca 

Interventi: Helen Ball,  Engagement Directorat Creative Barking and Dagenham, Regno Unito; Ines Camara, Direttore Creativo, MapadasIdeias, Portogallo; Thomas Henriksen,Senior Consultant & Project Manager, Danish Centre for Arts&Interculture, Danimarca; Florence Risi, Responsabledupôle public, Maison de Metallos, Francia; Moritz Von Rappart, Formazione e mediazione culturale, KulturprojectBerlin, Germania;  

TuulaYrjö-Koskinen, Arts and Education Consultant N.A.M.M., Finlandia.

Note a margine: Elena Pianea, Responsabile Settore Musei ed Ecomusei Regione Toscana e Anne Torreggiani, Direttore di The Audience Agency, Regno Unito 

Percorso sostenibilità

Nuove buone pratiche di impresa per lo sviluppo culturale sostenibile

Ore 18.30 – 20 MUST – SALA GRANDE

È cresciuta negli ultimi anni una nuova generazione di progetti e attività culturali, promosse da singole imprese o di investitori individuali, sulla scia di modelli d’intervento delle società anglosassoni, ma che hanno anche in Italia radici storiche. Gli obiettivi e le modalità di intervento spaziano dalla promozione culturale d’impresa al cobranding e comarketing fino alla gestione e programmazione culturale di spazi, ben oltre l’approccio tradizionale della comunicazione istituzionale e della sponsorizzazione.

L’incontro mette a confronto una nuova forma di cittadinanza attiva d’impresa, sviluppata per iniziativa di gruppi di imprenditori e professionisti associati in forme giuridiche diverse a livello locale e regionale che operano in ambito culturale e sociale a tutto campo. Le nuove associazioni di imprenditori, nate prevalentemente in Centro e Sud Italiamanifestano una forte tensione a contribuire in prima persona all’innovazione culturale e sociale, mettendo in campo conoscenze, capacità ed esperienze, al di là dell’impegno economico. Quali domande esprimono queste iniziative? Come possono contribuire a promuovere l’innovazione e la sostenibilità dell’ecosistema culturale? Quale rapporto con le organizzazioni culturali e gli enti pubblici?

Introduce: Ugo Bacchella, Presidente Fondazione Fitzcarraldo

Modera: Neve Mazzoleni, Il Giornale delle Fondazioni

Interventi: Vito Barozzi, Amministratore Delegato Cobar Spa, Altamura (Ba); Sergio Fontana, Presidente Club Cultura Confindustria Bari Bat; Maurizio Guagnano, Presidente Associazione Fucina Futuro, Lecce; Marco Morganti, Amministratore Delegato Banca Prossima; Elita Schillaci, Presidente Fondazione Sicilian Venture Philantropy; Note a margine: Marco Cammelli,Presidente della Commissione per le Attività e i Beni culturali ACRI

ArtLab+

Presentazione IETM Spring Meeting - Bergamo 2015 

In collaborazione con Associazione Etre

Ore 18.30 – 20 MUST – SALA SCIROCCO

IETM è una piattaforma di incontro e scambio per gli operatori delle arti performative, dal carattere dinamico e con uno sguardo sempre rivolto al futuro e all’innovazione. Nel 2015, dopo dieci anni, IETM Meeting tornerà in Italia, dal 23 al 27 aprile, a Bergamo.

Associazione Etre, organizzatore italiano del Meeting, fa tappa nei festival italiani con un format dedicato per presentare il progetto e accendere la discussione sui temi che saranno trattati nel 2015. 

L’obiettivo di IETM è di stimolare la qualità, il contesto e la presenza dello spettacolo dal vivo contemporaneo a livello globale ponendosi come facilitatore di connessioni, scambi di informazioni, trasferimento di competenze e disseminazione di buone pratiche. 

Il network comprende a oggi più di 550 membri provenienti da 50 nazioni in tutto il mondo.. 

Interventi: Lorenzo Carni, Board member Associazione Etre, Milano; Alberto Gulli, Coordinatore Area Formazione, Fondazione Fitzcarraldo

Percorso pubblici

“Are youseries”: comunicare il Terzo Settore 

In collaborazione con Fondazione FITS! e Banca Prossima

Proiezione di una selezione di web series finaliste del concorso “Are youseries?

Ore 19 - 20.30 MUST  - SALA LIBECCIO

ARE YOU SERIES? un concorso pensato da Milano Film Festival e realizzato grazie al sostegno di Banca Prossima, volto alla selezione di un team di artisti  in grado di produrre una web serie capace di raccontare il mondo del non profit italiano, attraverso l’utilizzo di soluzioni creative e linguaggi innovativi. Durante il workshop verranno presentate le prime puntate di tre opere finaliste e i loro autori si confronteranno tra loro. Interventi: Giuseppe Consales, Regista “Lo decide il Vento”; Marica Girardi, Partecipante “Start Your Culturun”; Renato Giuliano, Regista “Status”; Marco Ratti, Knowledge Center Banca Prossima.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
22 Ottobre 2017 - Nardò

Nardò - Nuovi imperdibili appuntamenti con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 27 ottobre il gruppo si...

08 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Di Roberta Apos, nota hair stylist salentina, ne abbiamo sentito parlare a lungo. Nel corso del tempo stile e professionalità l’hanno...

07 Ottobre 2017 - Salento

Salento - Domenica 8 ottobre tornano i live al Gianna Rock Cafè di Veglie (via Fratelli Bandiera), con la band Figli di Rock 'n' Roll. Nel corso della...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner