Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 09:22

Danza e canto per i laboratori de "Li Ucci" Festival

Danza e canto per i laboratori de "Li Ucci" Festival

Cutrofiano - L'articolato programma de Li Ucci Festival, che si terrà a Cutrofiano, in provincia di Lecce, da domenica 14 a sabato 20 settembre, anche quest’anno propone un ricco calendario di laboratori gratuiti (info e iscrizioni www.liuccifestival.it – 3776954833).

Giovedì 18 settembre (ore 16.00 - Scuderie Palazzo della Principessa) Anna Cinzia Villani, tra le voci femminili più rappresentative del Salento, propone Il Salento che canta. Cantante, tamburellista, ricercatrice e danzatrice, la Villani è ideatrice di numerosi progetti nel complesso quadro di rinascita delle tradizioni del Sud Italia, con i quali mette in relazione il respiro antico della sua terra con i linguaggi musicali contemporanei, rivelando la possibilità di un’equilibrata sintesi tra tradizione e modernità.

Venerdì 19 settembre, invece, Davide Monaco e la Compagnia di Scherma Salentina (ore 15.30 - Palestra Scuola Elementare Via Catania) terranno un seminario di Danza scherma. L’arte del maneggio del coltello nel Salento è immersa in un mondo misterioso, dominato da una moltitudine di leggende, di superstizioni e di sospetti, dato che si associa ad uno strumento di lotta, proibito e perseguitato. Per questo motivo i maestri hanno sempre preferito passare inosservati, nascondendo le loro condizioni e la loro sapienza come un qualcosa di molto segreto. Esattamente come altre arti marziali, la danza scherma conta sulla figura di un maestro, con una trasmissione genuinamente familiare, una nomenclatura propria, una veste tradizionale e, soprattutto, una filosofia di rispetto e un senso arcano verso la tradizione. La Compagnia di Scherma Salentina è un'associazione culturale fondata nel 2004 dai migliori maestri nel maneggio del coltello che durante la Notte di San Rocco combattono danzando.

Sabato 20 settembre (ore 15.30 - Euro Dance in via Corso Piave) ultimo appuntamento con Taranta Atelier, laboratorio di danza teatrale sugli aspetti simbolici, iconografici, letterari della pizzica e del tarantismo salentino tenuto da Maristella Martella e Laura De Ronzo dell'associazione Tarantarte. La danza come forma artistica ed espressione collettiva e popolare tramanda valori culturali e sociali. La danza popolare è una danza aperta a tutti, agli uomini e alle donne, ai danzatori esperti e ai neofiti, agli anziani e ai bambini. Le donne, oggi come ieri, trovano nelle danze popolari una grande possibilità di espressione e di libertà. Il linguaggio coreutico e teatrale contemporaneo offre diverse possibilità di lettura e di interpretazione dei codici tradizionali e delle loro trasformazioni. Durante il laboratorio si studiano i passi dei differenti stili di Tarantella, si creano coreograficamente sequenze danzate e in base alla disponibilità del gruppo e alle ‘diverse umanità’ presenti si costruisce una storia.

L'articolato programma (tutte le info su www.liuccifestival.it) del Festival prenderà il via domenica 14 settembre e coinvolgerà molte location del comune salentino. La prima serata alla Masseria L’Astore ospiterà (dalle 20.00) la presentazione di “Per Canti e Cantine” di Pino De Luca (Kurumuny) e a seguire il concerto dell’Uccio Aloisi Gruppu. Lunedì 15 e martedì 16 (ore 21.30) al Laboratorio Urbano Sottomondo (Ex Mercato Coperto) spazio a Soggèste, nuovo progetto discografico di Rocco De Santis, e al cantautore Mino De Santis. Mercoledì 17 (ore 21.30) nel Parco Verde Falcone e Borsellino, appuntamento con il concerto degli Zimbaria. Giovedì 18 doppio appuntamento con Ethnos (corde dal mediterraneo), prima nazionale realizzata con il sostegno di Puglia Sounds, a cura di Stefano Calò (ore 21.30 – Piazza Cavallotti) e un omaggio a Narduccio Vergaro con Antonio Amato Ensemble (ore 22.30 - Jack’n Jill in Via Vittorio Veneto). Venerdì 19 (ore 21.30) Villa Santa Barbara accoglie Ricordando Uccio Bandello con I 3FraTI, Cardisanti, Lina Bandello, Uccio Casarano e l’esibizione dei corsisti partecipanti al laboratorio di scherma salentina. Sabato 20 settembre in Piazza Municipio (ore 21.00 - ingresso gratuito) il Festival si chiuderà con un concerto-evento per celebrare, nella sua città natale, la figura di Uccio Aloisi, straordinario interprete della musica tradizionale salentina, scomparso il 21 ottobre 2010. Sul palco, tra gli altri, Echi Ssemà, Giovanni Avantaggiato, Le Sorelle Gaballo, Menamenamò e Li Ucci Orkestra.

La quarta edizione proporrà anche due bike tour a cura di Btc. Il primo, dedicato ai più piccoli, domenica 14 con partenza dalle 15.30 in Piazza Municipio in collaborazione con Eco-Festa con sosta musicale di P40 presso il Parco della Poesia di Sogliano Cavour. L’altro è previsto per la giornata conclusiva con partenza dalle 10.30 dal Bar Rosso e Nero e arrivo presso il Borgo Chiusa dopo un lungo percorso tra le campagne di Cutrofiano e degustazioni a cura di Assaggiucci, una delle novità di questa edizione in collaborazione con diverse aziende locali e con Coldiretti Lecce per la promozione di prodotti della tradizione contadina. “Li Ucci” oltre ad essere un gruppo di cantori della tradizione salentina erano anche “uomini della Terra”. Grazie all’idea del Pasticcere Roberto Donno alcuni prodotti a Km0 - Gelsi (Zezi), Cocomeri (Pupuneddhra Salentina)”, Anguria (Malone Sarginiscu), Fioroni (Culumbi) – si trasformano in gustosi gelati. Il festival ospiterà anche incontri nelle scuole, un seminario sul peperoncino piccante (martedì 16, ore 20:00 - Laboratorio Urbano Sottomondo) e un torneo con Le Carte Salentine (giovedì 18 settembre, ore 19 al Caffè Saracino).

Il Laboratorio urbano sottomondo presso l’ex mercato coperto ospiterà, infine, “Mostre, arte colori”, sezione di arti visive diretta da Teresa Gravili. Ormai classico l’appuntamento con L’arte nel piatto, connubio tra pittura e artigianato che ha raggiunto i cento pezzi d’autore, affiancato quest’anno dalla versione junior dedicata alla fantasia dei bambini. La sezione ospita anche “Ferro Riciclato in Musica” di Maurizio Marioli, la mostra fotografica con i lavori più meritevoli tra i partecipanti al concorso “Una Foto per Li Ucci” e “Le Carte Salentine:I Bozzetti”. 

Li Ucci Festival - organizzato dall’Associazione Culturale Sud Ethnic con la direzione artistica e organizzativa di Antonio Melegari - è nato per ricordare i cantori dello storico gruppo salentino, custode delle tradizioni popolari degli "stornelli", dei canti d'amore e di lavoro, spesso improvvisati al ritmo del tamburello. Uccio Bandello, Uccio Aloisi e Narduccio Vergaro sono stati depositari e interpreti di una tradizione raccolta e coltivata da una nuova generazione di musicisti, cantori e ricercatori. Nel corso degli anni, il gruppo ha coinvolto, oltre ai tre cantori di Cutrofiano, anche Uccio Melissano, Uccio Casarano, Uccio Malerba, Pippi Luceri, Giovanni Avantaggiato, Pino Zimba e Ugo Gorgoni. Il Festival, che fa parte della rete Apulia Suoni e Danze sostenuta da Puglia Sounds, promosso dall’Associazione Culturale Sud Ethnic è realizzato in collaborazione con Comune di Cutrofiano, con il patrocinio e il contributo di Istituto Diego Carpitella, Unione dei Comuni della Grecìa Salentina, Fondazione Notte della Taranta, Provincia di Lecce, Camera di Commercio di Lecce, Gal Isola Salento e il patrocinio di Padiglione Italia Expo 2015, Regione Puglia, PugliaEvents e Confesercenti e con il coinvolgimento di Tarantarte, Associazione Core de Villani, Salento Bici Tour, BTC (Bike Team Cutrofiano), Edizioni Kurumuny, Salento Stage, Ap Percussion, Multiservice-eco. Li Ucci festival, inoltre, ha fatto richiesta della certificazione volontaria EcoFesta Puglia, marchio vincitore del bando “Social Innovation” promosso dal MIUR - Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nell’ambito del progetto “La Tradizione fa Eco – modello di sostenibilità per innovare la tradizione e rivoluzionare gli eventi pugliesi”. Li Ucci Festival è a sostegno della candidatura di Lecce 2019 a Capitale Europea della Cultura.

Info e programma su www.liuccifestival.it – 3776954833.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner