Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 07:22

Paladini di Francia in Russia al Great Petruska Theatre Festival

Paladini di Francia in Russia al Great Petruska Theatre Festival

Lecce - Dopo aver già toccato Venezuela, Libano, Serbia, Svizzera, Germania, Spagna, Montenegro, Iran e Turchia ancora un  appuntamento di respiro internazionale per PALADINI DI FRANCIA spada avete voi, spada avete io Il pluripremiato spettacolo di Koreja dedicato a Che cosa sono le nuvole? di Pier Paolo Pasolini. Sabato 13 settembre alle ore 19.30 Paladini di Francia sarà in Russia ospite della settima edizione del prestigioso Great Petruska Theatre Festival che si svolge ad Ekaterinburg  dal 12 al 17 Settembre 2014. Ekaterinburg è nota perché ha dato i natali a Boris Eltsin ma soprattutto perché lì fu ucciso dai bolscevichi lo zar Nicola II. Il Festival, promuove la ricerca e il sostegno dei più interessanti progetti creativi di marionette che contribuiscono ad un ulteriore sviluppo e alla cooperazione del teatro russo con le altre realtà all'estero. 

PALADINI DI FRANCIA è una storia senza tempo, resa attuale attraverso il gioco del teatro nel teatro dove i personaggi dell'Ariosto come pupi, ritornano in vita, ognuno diverso dall'altro, raccontando le conseguenze della guerra e dell'amore, il destino e la ricerca quotidiana della propria dignità in un viaggio meraviglioso e poetico. Quattro attori per undici parti e altrettanti pupi, cambiano identità di scena in scena: undici pupi che si comportano in modo diverso se sono in scena o appesi fuori scena  Angelica, Rinaldo, Astolfo, Bradamante, Fiordiligi e Orlando al cospetto di Carlo Magno raccontano una storia chiarissima e comicamente, ineluttabilmente, tragica. Come la vita. 

Ad ispirare lo spettacolo, Boiardo e Ariosto, Celati e Calvino. Ma soprattutto la tradizione dei Pupi siciliani e “La chanson de Roland”, Pasolini di “Che cosa sono le nuvole” e, ancora, Shakespeare e Rostand ma anche Amleto, Riccardo III, Macbeth, Bottom e Cyrano de Bergerac. Poi c'è Tolstoj di “Guerra e pace” e una serie di canzoni da “Che cosa sono le nuvole?”, il capolavoro di Domenico Modugno cantato proprio per Pasolini, e poi una canzone che non è nello spettacolo, ma che lo ha nutrito: la versione italiana di “Bang bang”, cantata da Dalida, dove amore e colpi di pistola attraversano prima i giochi dell'infanzia e  poi l'età adulta.

Dedicato a Che cosa sono le nuvole? di Pier Paolo Pasolini

di Francesco Niccolini

regia Enzo Toma

con Francesco Cortese, Carlo Durante, Emanuela Pisicchio, Silvia Ricciardelli; assistente alla regia Valentina Impiglia

ideazione scene Iole Cilento

realizzazione scene Porziana Catalano, Iole Cilento

musiche originali Pasquale Loperfido

voce di Carlo Magno Fabrizio Saccomanno

disegno luci Angelo Piccinni

tecnici di compagnia Angelo Piccinni, Mario Daniele.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner