Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 10:14

Sud Est Indipendente: gli AfterHours al Parco Gondar

Sud Est Indipendente: gli AfterHours al Parco Gondar

Gallipoli - Dopo l'apertura riservata a Cat Power, l'ottava edizione del Sud Est Indipendente, festival targato CoolClub, prosegue nel segno del rock italiano. Venerdì 1 agosto (ore 22.00 - ingresso 15 euro + dp nel circuito Bookingshow - 20 euro al botteghino) il festival approda al Parco Gondar di Gallipoli (Le) per l'atteso concerto degli AfterHours, una delle band culto del rock made in Italy, per una delle date del “Hai Paura del Buio? – Tour 2014”. Dopo il grande successo dei live primaverili la band guidata da Manuel Agnelli è in giro per la seconda tranche del tour nato per celebrare la riedizione del celebre album del 1997. Alla ristampa del cd hanno collaborato diversi artisti di spicco della scena musicale italiana ed internazionale come Edoardo Bennato, Luminal, Mark Lanegan, Greg Dulli, Anna Calvi, Giuliano Sangiorgi, Piero Pelù e Daniele Silvestri che hanno reinterpretato i pezzi del disco originale. “Dopo il riconoscimento al MEI come miglior disco indipendente degli ultimi 20 anni da parte dei giornalisti e come miglior album indipendente degli ultimi 15 anni da parte del pubblico", precisa Agnelli, "abbiamo deciso di fare festa con tutti quelli che questo disco l'hanno amato e continuano ad amarlo e risuonarlo per intero dal vivo, seguendo la scaletta originale, arrangiato così come lo suonavamo nell’anno di uscita”. In apertura La Gente, un concentrato di brani pop, influenze electro-rock, testi semplici e diretti, I Misteri del Sonno, giovane rock band che presenterà i suoi nuovi brani inediti, e Muffx, gruppo storico della scena alternative rock pugliese che mescola blues, hard rock, walzer, progressive, psichedelia, musica da banda, al lavoro sul nuovo disco dopo Époque. In chiusura si ballerà con le selezioni di Ballaròck.

La storia degli AfterHours inizia nel 1988, anno del debutto, con il mini-cd All the Good Children Go to Hell. L'album d’esordio del 1990, During Christine’s Sleep, viene segnalato come disco del mese da parte dell’influente rivista americana Alternative Press e la band viene invitata a rappresentare l’Italia al New Music Seminar di New York. Nel 1991 la band partecipa al Berlin Independence days. Il 1993 è l’anno dell’album Pop Kills Your Soul. Lo stesso anno registrano la cover di Mio Fratello è figlio unico di Rino Gaetano per l’album tributo legato ad Arezzo Wave, prima traccia ufficiale cantata in italiano, alla quale segue La canzone popolare, tributo a Ivano Fossati. Nel 1995 pubblicano Germi, il loro primo album interamente cantato in italiano. In questo disco iniziano a emergere le caratteristiche del loro stile: melodia, rumore e cut-up nei testi, sperimentazione pop e ironia. Nel 1997 firmano un contratto discografico con la Mescal e registrano l’album Hai paura del buio?. Con questo disco la band si spinge oltra la ricerca di soluzioni sonore poco convenzionali, sviluppando completamente il teorema After: imprimere il proprio tocco personale a un sound in cui convergono l’urlo hard-core, la ballata e la psichedelia. Nel 1999 esce Non è per sempre e nel 2001 Siam tre piccoli porcellin, album live contenente l’inedito La Sinfonia dei topi. La band si dedica ai live con la partecipazione ad alcuni dei maggiori eventi e festival tra cui il concerto del Primo Maggio. Dopo Quello che non c'è (2002), il 2005 è l’anno della consacrazione: l’album Ballate per piccole iene entra nella classifica dei dischi più venduti in Italia direttamente alla seconda posizione. Poco dopo uscirà anche la versione in inglese Ballads For Little Hyenas distribuita in Italia e all'estero. Nel 2008 esce “I Milanesi Ammazzano il Sabato”, pubblicato su etichetta Universal. Alla realizzazione dell’album prendono parte ospiti quali Greg Dulli (Twilight Singers, Gutter Twins), Stef Kamil Carlens (dEus, Zita Swoon), Brian Ritchie (Violent Femmes), Cesare Malfatti (La Crus, Amor Fou) e John Parish (P.J. Harvey), che appare anche in veste di co-produttore di alcuni brani. Nel 2009 la loro popolarità cresce grazie alla partecipazione al Festival di Sanremo dove vincono il premio alla critica Mia Martini con il brano Il Paese è reale. Subito dopo esce un album di brani tutti inediti, condiviso in ugual misura da una rosa di 19 artisti diversi. Nel 2010 il gruppo inizia a esibirsi anche sui palchi dei maggiori teatri italiani durante il progetto Il Teatro degli Afterhours. Nel 2012 esce Padania, il primo album degli Afterhours prodotto in completa indipendenza. L’attività in studio e quella live proseguono sempre in parallelo, come avviene anche per l’uscita di questa nuova versione di Hai paura del buio?, anch’essa accompagnata da una serie di live, attesissimi dai fan. La biografia completa sul sito ufficiale della band.

Il Festival proseguirà con Avion Travel (8 agosto all'Anfiteatro Romano di Lecce), Brunori Sas e Bud Spencer Blues Explosion (9 e 10 agosto al Parco di Belloluogo a Lecce nell'ambito del Green Sound Festival), Mannarino (13 agosto in Piazza Libertini a Lecce). Sei live intensi con grandi nomi della musica italiana e internazionale affiancati sul palco da alcune delle migliori esperienze della scena pugliese. Tutte le info, il programma e il comunicato stampa generale sul sito seifestival.it

Sud Est Indipendente è ideato e organizzato da Coolclub in collaborazione con Comune di Lecce - Assessorato alla Cultura e al turismo, Molly Arts, Torre Regina Giovanna, Green Sound Festival, TTEvents, Parco Gondar con il prezioso sostegno di S.g.a. srl e Svicat, a sostegno di Lecce 2019. Fin dal suo esordio nel 2006 il festival ha dichiarato la sua vocazione a scegliere gruppi e progetti eterogenei, a trasformarsi di volta in volta allargando l’orizzonte delle proprie proposte per offrire al proprio pubblico una panoramica ampia e variegata della musica pescando nei diversi generi che vanno dal punk al cantautorato, dal rock al folk. Nel corso delle sue edizioni ha portato in Salento ospiti come Kings Of Convenience, Baustelle, Gogol Bordello, Bugo, Skatalites, Verdena, Daniele Silvestri, Tre Allegri Ragazzi Morti, Vallanzaska, Teatro degli Orrori, One Dimensional Man, Jon Spencer Blues Explotion, Mannarino, Calibro 35, Brunori Sas, Amor Fou, Lombroso, Dellera, Crifiu, Mascarimirì e molte altre realtà italiane e pugliesi.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner