Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 22 novembre 2017 - Ore 08:12

La Festa di Cinema del Reale: il programma di oggi

La Festa di Cinema del Reale: il programma di oggi

Specchia - Il viaggio ricomincia e anche questa volta è on the road, a metà strada tra realtà e finzione. Fino a sabato 26 luglio torna a Specchia la Festa di Cinema del reale diretta da Paolo Pisanelli. Un grande laboratorio diffuso che sfugge a ogni definizione, ideato e realizzato da Big Sur, Associazione Cinema del reale e OfficinaVisioni, cofinanziato da Unione Europea, Mibact, Regione puglia (Assessorato al mediterraneo, turismo e cultura), Fondazione Apulia Film Commission e con il sostegno del Comune di Specchia. Le parole chiave proposte quest’anno raccontano di strade, finzioni, magìe. Un gioco di parole, una triade trasognata che scandisce, come un mantra, tutta la programmazione di questa nuova edizione. Parole che non garantiscono alcun ordine o la capacità di spiegare ciò che realmente accadrà durante i quattro giorni del festival più spericolato e “contaminato” d’Italia, tra aperitivi musicali e proiezioni fino a notte fonda, installazioni, workshop, apparizioni, performance, colazioni con gli autori e artisti invitati, suoni e visioni che si snodano tra le vie e le piazze di Specchia e si concludono nella ormai mitica festa sul terrazzo del Castello fino all’alba.

L’appuntamento con la Festa di Cinema del reale ha inizio con le Poetiche/pratiche, le lezioni/colazioni con gli autori e artisti invitati al festival, che snocciolano in dodici minuti una delle parole chiave tra strade, finzioni e magie. In questo secondo appuntamento, che ha inizio alle 10, al secondo piano del Castello Risolo, diranno la loro su come ideare, produrre, distribuire un film documentario. Magie e strategie con Lech Kowalski, Edoardo Winspeare e Alessandro Valenti, Elisa Amoruso, Giovanni Cioni, Giovanni Donfrancesco, Giuliano Ricci, Costanza Quatriglio, Valentina Zucco Pedicini, Luca Scaffidi, Giovanni Princigalli, Cyop&Kaf. Al coordinamento generale Paolo Pisanelli. 

Le attività fremono già dal tardo pomeriggio con i laboratori esperenziali a cura de Lacussini in tandem con la Zona della Curiosità di Lecce2019. A partire dalle 20, la terrazza di Castello Risolo è pronta ad accogliere gli ospiti della Festa: cibi, sapori, pietanze che riflettano il senso di comunità bollono nelle pentole di Cucina Meridiana, mentre i DeltaBlues di Angela Esmeralda e Sebastiano Lillo accompagnano il tramonto prima dell’inizio delle proiezioni. Il taglio del nastro di questa terza giornata spetta a Boogie Doodle di Norman McLaren, terzo episodio della retrospettiva dedicata al geniale cineasta, in collaborazione con National Film Board of Canada. A seguire l’omaggio a Claude Jutra con The devil’s toy, piccolo film dedicato allo skateboard, giocattolo infernale mal visto da parte della polizia e dagli adulti negli anni Sessanta. Tornano le Cinensure, tratte da Cinecensura.com, mostra virtuale realizzata da MiBACT – Direzione Generale per il Cinema per i cento anni della censura cinematografica in Italia. Cinema, attualità e censura si concentrano, nelle selezioni curate da Pierluigi Raffaelli, in tagli dei cinegiornali realizzati tra gli anni Cinquanta e i Sessanta. 

Oltre al catering etico de Le’nticche (info e prenotazioni 389.1993668), alle 21.30 si entra nel vivo delle Storie di strade, finzioni e magie con Per Ulisse di Giovanni Cioni, un film realizzato in un luogo di accoglienza a Firenze, in cui ex-tossicodipendenti, ex-detenuti, senzatetto, pazienti psichiatrici si raccontano prendendo in prestito il viaggio di Ulisse, uno che come loro vagabonda in preda ai mostri e alle sirene. Dopo l’immersione nei 90 minuti del documentario firmato da Giovanni Cioni, è la volta di Breakdance test di Lech Kowalski, cineasta polacco e ospite speciale di questa undicesima edizione della Festa, e che nella serata sale sul palco del cortile di Castello Risolo per presentare questo cortometraggio pensato come test per un film di finzione sulla breakdance, che poi decise di non realizzare. Tra realtà e finzione si muove La mia classe di Daniele Gaglianone, ambientata nel quartiere multietnico del Pigneto a Roma, storia collettiva di una classe di emigranti e stranieri che imparano l’italiano e che si compone delle vicende individuali degli studenti e dell’insegnante.

Si fanno le ore piccole con Dal profondo di Valentina Zucco Pedicini, un film che ribalta le prospettive mostrando come a 500 metri sotto il livello del mare si nasconda la vita. 150 minatori sono pronti a dare guerra al mondo “di sopra” per scongiurare una chiusura ormai imminente. Visioni notturne fuori dall’ordinario danno l’arrivederci alla giornata successiva. 

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner