Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 22 novembre 2017 - Ore 06:43

Stagione Sinfonica: Casarano ed Erik Honorè in concerto

Stagione Sinfonica: Casarano ed Erik Honorè in concerto

Lecce - Ultimo appuntamento con la Stagione Sinfonica d’Estate 2014 a cura del Direttore Artistico Ivan Fedele. Jazz e musica sinfonica dialogano nel concerto  “Jazz Bistrot” che il 25 luglio – Atrio del Celestini, ore 21.30 -  chiuderà il cartellone della Stagione Sinfonica d’Estate 2014 della Fondazione ICO Tito Schipa. In scena per lo speciale bis, oltre al sassofonista salentino Raffaele Casarano e all’Orchestra Sinfonica Tito Schipa diretta dal M° Alfonso Girardo, l’eclettico Erik Honoré.  

Un progetto “made in Salento” che coinvolge anche i musicisti Mirko Signorile (piano), Marco Bardoscia (contrabbasso), Cristiano Calcagnile (batteria) e Alessandro Monteduro (percussioni), mentre l’Orchestra sarà diretta da Alfonso Girardo. 

La partitura, di forte ispirazione melodica, racconta il viaggio attraverso le calde atmosfere mediterranee e gli orizzonti europei. “Jazz Bistrot” esprime così la natura ondivaga di un ponte ideale e impossibile capace di congiungere la fruttifica marginalità di Finibus Terrae alle contaminazioni sonore gemmate ad Oslo.  Non a caso, l’ospite d’eccezione è un esponente della corrente musicale contemporanea europea: Erik Honoré, musicista e producer di alcuni album di Arve Henriksen, Nils Petter Molvær e molti altri importanti jazzisti, che vanta collaborazioni con David Sylvian e Brian Eno (quest’ultimo lo ha affiancato come co-direttore artistico del “Punkt Festival” a Kristiansand). 

A fare gli onori di casa Raffaele Casarano – tra i più giovani interpreti della New Jazz Generation italiana e fiore all’occhiello della fucina creativa della Tùk Music - che riprende così alcuni temi già in nuce nel suo album d’esordio, “Legend” (2006), sviluppati attraverso l’intesa musicale con Paolo Fresu e un’orchestra. Un’esperienza che oggi viene rielaborata e arricchita attraverso nuove collaborazioni musicali dopo quelle con Buena Vista Social Club, Manu Katché e Giuliano Sangiorgi. 

“Jazz Bistrot” – dichiara Raffaele Casarano – “è un modo di vedere l’arte dell’incontro. Mondi apparentemente lontani come quello della musica classica, della musica jazz, della musica elettronica, sono più vicini di quanto non si possa credere.” Biglietti disponibili presso Castello Carlo V - via XXV Luglio, Lecce tel. 0832 246517 - Tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.30

Nei giorni dei concerti biglietti disponibili presso i luoghi dei concerti dalle ore 20.00 in poi. 

Raffaele Casarano  (alto, soprano sax, electronics effects ), nato il 7 maggio 1981, si avvicina allo studio del saxofono all’età di sette anni. Grazie a una forte passione per la musica, in particolare per il Jazz, intraprende gli studi con il M° Fabio Sammarco docente presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari. Diplomatosi in sassofono nel luglio del 2004, presso il Conservatorio di musica “Tito Schipa” di Lecce, con eccellenti voti, inizia lo studio del jazz con Roberto Ottaviano.Frequenta successivamente master class con artisti come Dave Liebman, Emiliano Rodriguez, Maurizio Giammarco. Ha collaborato ed inciso con: Paolo Fresu, Philip Catherine, Buena Vista Social Club, Javier Girotto, Manu Katché, Jim Watson, Massimo Manzi, Andrea Braido, Giovanni Imparato, Lincoln Goines, Mark Soskin, Benjamin Henocq, Nguyen Le, Daniele Di Bonaventura, Bebo Ferra, Mimi Verderame, Yuri Goulbev, Tino Tracanna, Maurizio Giammarco, Roberto Ottaviano, Eddy Palermo, Meridiana multi_jazz orchestra, Andrea Pozza, Gianluca Petrella, Patrizia Conte, Ensemble Notte Della Taranta, Eugenio Finardi, Paola Turci, Franco Califano, Omar Pedrini, Giuliano Sangiorgi, Gaetano Curreri, Stadio, Negramaro, Mario Rosini, Moni Ovadia, Nicola Conte, Roberto Cipelli, Attilio Zanchi, Riccardo Pittau, Opa Cupa, Manigold, Vertere String 4tet, Marian Serban, Après La Classe, Bachire Gareche, Dario Muci, Dudu Manhenga, Paolino Dalla Porta, Mascarimirì, Gian Maria Testa, Bebo Ferra, Stefano Bagnoli, Serena Dandini, Armando Bruno (attore), Luca Bianchini, Don Pasta (attore), Livio Romano (scrittore), Marco Baliani (attore) e molti ancora. Nel settembre 2003 è fondatore del progetto Locomotive, che, lo vedrà esibirsi in diversi club italiani ma in particolare nel gennaio 2005 al Sounds Jazz Club di Bruxelles.  Alcuni dei Festival ai quali ha partecipato: Brussels Jazz Marathon, Karibù Jazz, Festival Jazz & Vento (Cortale -CZ-), La Notte Della Taranta Festival, Jazz e Arte Festival (BN), Valsugana Jazz (Trento), Paesaggi Sonori Fest (RN), Brianza Open Jazz (MI), Bari Jazz, Catania Fest, Festival Jazz La Spezia (40° anniversario), S. Arcangelo in Jazz (RN), Ocktober Jazz (BN), Bergamo Jazz Festival, Young Jazz Festival (Foligno), Time in Jazz (OT), Time in Sassari, Blue Note (Milano), Auditorium Parco Della Musica (Roma), Non Sole Jazz (Cles), Bari in Jazz, Villa Pamphilj (Roma), Palaflorio (Bari), Stadio Olimpico (Roma), Stadio San Siro (Milano) e via elencando. Ha partecipato come sax solista all’interno delle musiche composte dal cantante dei Negramaro G. Sangiorgi per lo spettacolo in tour in Italia dell’ attore Claudio Santamaria “Koltès”.

Incide nel Novembre 2005 il suo primo disco LEGEND per dodicilune records, che vede partecipare l'intera Orchestra Del Conservatorio T. Schipa , e nel 2008 incide il secondo disco del progetto “R. Casarano & Locomotive -Replay- per Emarcy-Universal, entrambi con Paolo Fresu ospite. R. Casarano è direttore artistico, e ideatore insieme all’associazione MusicAltra, del "Locomotive Jazz Festival" giunto alla VI edizione (2011) nel suo paese natale Sogliano Cavour (Le). Il Festival ha ospitato numerosi ospiti di fama internazionale insieme a jazzisti salentini, riscuotendo ampio consenso di pubblico. Alcuni tour internazionali: Belgio, Kosovo, Zimbabwe, Mozambico, Francia, Londra.

Erik Honoré, produttore discografico, arrangiatore, remixer, musicista, ha registrato e prodotto luminari come Harve Henriksen, Brian Eno e altri. Ha collaborato a lungo con David Sylvian, in diverse registrazioni oltre a suonare con l’artista dal vivo. Ha suonato anche con Christian Fennesz, Jon Hassell, Eivind Aarset, Jan Bang e molti altri. Ha girato l’Europa con il suo Trio ed è co-direttore artistico del “Punkt Festival” a Kristiansand.

Alfondo Girardo,  già bambino prodigio, dimostra il suo innato talento musicale sin dall’età di tre anni con lo studio del pianoforte. Intraprende poi all’età di 8 anni lo studio del violino in cui si diploma con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica di Monopoli (Ba)  sotto la guida del M° Francesco D’Orazio. Musicista eclettico, si perfeziona nell’ambito della musica classica seguendo vari corsi di perfezionamento con il M° F. d’Orazio, C. Rossi, S. Accardo e C. Romano.   Vince le audizioni presso il Mozarteum di Salisburgo e studia con i maestri  Y. Kless (uno dei più affermati didatti musicali in campo mondiale), R. Ricci e I. Ozim. Manifesta nel corso dei suoi studi l’interesse per la Musica Jazz che lo porta a frequentare il corso presso il Conservatorio di Monopoli ed a conseguire il diploma brillantemente nel 2003 sotto del M° Gianni Lenoci. Approfondisce gli studi dell’arrangiamento musicale frequentando i seminari estivi di Siena Jazz – Corso di Arrangiamento e Composizione e le Clinics del Berklee College of Music presso Umbria Jazz. Si interessa sempre di più alla musica applicata: vince le audizioni e studia Composizione di Musica per Film sotto la guida del M° Luis Bacalov (Premio Oscar per la colonna sonora de “Il Postino”) presso l’Accademia Chigiana di Siena risultando anche vincitore di una Borsa di Studio per merito. Svolge una intensa attività di arrangiatore per formazioni di diversa grandezza  e per importanti nomi del panorama musicale internazionale: Fabio Concato, Stochelo Rosenberg, Richard Galliano. Tuttora svolge attività concertistica sia di fila che come spalla in diverse formazioni Sinfoniche in Puglia Basilicata e Calabria. Ha suonato come orchestrale in Italia, Germania, Svizzera, Messico, Emirati Arabi Uniti, Spagna, diretto dal M° R. Muti, L. Maazel e C. Dutoit e come solista e camerista in Spagna, Inghilterra, Austria, Svizzera, Finlandia, Svezia, Danimarca. Il suo ultimo lavoro compositivo si intitola “Inside”, un concerto per serpentone e orchestra.  Ha pubblicato diverse trascrizioni ed arrangiamenti (Mozart, Massenet, Jelly Roll Morton, Beethoven). E’ laureato in Didattica della Musica presso il Conservatorio di Bari, in Didattica dello Strumento Musicale con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Monopoli ed è laureato in Conservazione dei Beni Musicali presso il Conservatorio di Lecce. E’ responsabile di diversi progetti di didattica musicale ed è docente di violino presso le Scuole Medie a indirizzo musicale.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner