Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 22 novembre 2017 - Ore 17:52

"Notte di Note Mediterranee": premio alle eccellenze pugliesi

"Notte di Note Mediterranee": premio alle eccellenze pugliesi

Lecce - “Notte di Note Mediterranee - Premio alle eccellenze pugliesi” torna anche quest'anno con la sua IV edizione, sabato 19 luglio alle ore 20.30 nella splendida cornice dell'Anfiteatro Romano, nel cuore di Lecce. La manifestazione, entrata ormai nel cartellone stabile degli eventi culturali dell'estate leccese, intende omaggiare il territorio e le sue eccellenze con cui è cresciuta di pari passo. Una serata dedicata alla consegna di un doveroso riconoscimento alle personalità che si sono distinte a livello nazionale ed internazionale nei vari ambiti selezionati, dalla musica, alla moda, cinema, teatro, cultura, impegno sociale, innovazione, imprenditoria e altri ancora, dando lustro con il proprio impegno e le proprie capacità professionali al Salento e alla Puglia, rendendo “fertile” il tacco d'Italia. Presidente onorario del Premio: Airan Berg, coordinatore artistico di Lecce 2019.

Il TEMA 2014: Non a caso, quest’anno Notte di Note Mediterranee ha scelto “il futuro è adesso” come filo conduttore che unisce tutti i nomi individuati, a cui dare il giusto riconoscimento. Persone che, attraverso il loro impegno quotidiano nei diversi settori, hanno già seminato e stanno già costruendo una realtà che sia legata alla tradizione della nostra terra e allo stesso tempo sia aperta all’innovazione, allo sviluppo sostenibile, all’intuizione, alla professionalità, alla competenza. Qualità che ormai sono riconosciute anche oltre i confini geografici e che rendono la Puglia una regione ricca di risorse umane da valorizzare e utilizzare al meglio. Lo sguardo, quindi, va puntato su ciò che oggi stiamo facendo e da cui dipende il futuro. Partiamo oggi da qui per costruire un futuro migliore ed ognuno di noi può e deve fare la sua parte. 

LA GIURIA: Nasce quest'anno la Giuria specifica che ha valutato e individuato, tra una rosa di nomi di diversi settori, i professionisti a cui dare il riconoscimento  “Notte di Note 2014”: Presidente di Giuria: Alessandra Lezzi, ideatrice dell'evento; Alfredo Foresta, architetto; Marialba Pandolfini, promotrice turistica; Lara Napoli, giornalista; Giorgia Santoro, musicista; Ugo Bacchella, presidente della Fondazione Fitzcarraldo; Maria Cristina Rizzo, ANCI Puglia; Vincenzo Zara, Rettore dell'Università del Salento; Valeria De Vitis, Feltrinelli.

CATEGORIE.  ECCO I  PREMIATI E GLI  OSPITI :

CINEMA: per i giovani Eleonora Sergio; Lino Banfi e famiglia al completo come ambasciatori di Lecce 2019. Ospite, la salentina Annaluisa Capasa nel cast del film di Paolo Sorrentino «La grande bellezza» che ha conquistato l’Oscar. Premia: Alberto Lamonica direttore artistico “Festival del Cinema Europeo”.

TEATRO: Luciano Melchionna, che sarà accompagnato dagli attori pugliesi del cast dello spettacolo “Dignità Autonome di Prostituzione”.  Premia: Carmelo Grassi, presidente del Teatro Pubblico Pugliese.

MUSICA: I BundaMove, un gruppo in continua evoluzione nel nome del Funky. Premia: il gruppo Après La Classe. Fulvio Palese jezzista menzione speciale .

MODA: Christian Cordella, Costume-concept designer, firma conosciuta in tutto il mondo.  Premia: Provincia di Lecce 

INNOVAZIONE: Alessandro Sannino, ricercatore e professore della Facoltà di Ingegneria dell'Università del Salento.  Premia: Alessandro Delli Noci assessore all'Innovazione Tecnologica del Comune di Lecce.

CULTURA: Andrea Musio, giovane scrittore e ricercatore universitario.  Premia: Valeria De Vitis – Feltrinelli.

SOCIALE: Paola Leone, responsabile di “Io Ci Provo”, laboratorio teatrale in carcere.  Premia: Airan Berg coordinatore artistico Lecce 2019

IMPRENDITORIA: Casa Editrice Laterza, Pasta Cavalieri, DeGusto Salento.  Premia: Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia 

RICERCA SCIENTIFICA: Marcella Scrimitore del Dipartimento di Scienze dell'Economia dell'Università del Salento. Ricercatore Universitario.  Premia: Vincenzo Zara, Rettore dell'Università del Salento.

 “PREMI SPECIALI”

Tra le novità 2014, due “Premi Speciali” che andranno, con differenti motivazioni, a due personaggi amatissimi a livello internazionale: Claudio Baglioni e Alessandra Amoroso

CLAUDIO BAGLIONI: per il suo impegno sociale sul tema dell'accoglienza degli immigrati e dell'integrazione tra le diverse culture, riconoscendogli il merito di aver difeso ed affermato il rispetto della dignità del migrante attraverso l’impegno della “Fondazione O'scià”.  Ritira il premio Giuseppe Cesaro, autore, giornalista e scrittore che collabora da anni con Claudio Baglioni per la consulenza dei testi occupandosi della parte letteraria, ideazione, rielaborazione e nuove composizioni dell'artista. Premia: Giancarlo Piccinni, presidente della Fondazione “Don Tonino Bello”.

ALESSANDRA AMOROSO:  proclamata dal popolo del web Personaggio dell'anno, tramite il sondaggio che l'organizzazione di Notte di Note ha lanciato sul sito www.quotidianodipuglia.it.  Alessandra ringrazierà i suoi fans che l'hanno votata con un video messaggio.  Premia: NuovoQuotidianodiPuglia.

A presentare la serata saranno due voci note del panorama radiofonico nazionale: direttamente da RTL 102.5, Fernando Proce e Jennifer Pressman.

L'edizione 2014 di “Notte di Note Mediterranee” viene presentata in una location di particolare rilevanza storico-artistica, il Must- Museo Storico di Lecce, durante un "Aperistampa", momento di incontro col territorio alla presenza di: Paolo Perrone, Sindaco di Lecce, Loredana Capone, assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce, Luigi Coclite, assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Spettacoli ed Eventi del Comune di Lecce, Alessandro Delli Noci, Assessore all'Innovazione Tecnologica, Politiche Giovanili del Comune di Lecce, Francesco Pacella, assessore provinciale al Turismo, Nicola Elia, direttore del Must, Gianluca Rollo per Lecce 2019, Stefano De Rubertis, docente dell'Università del Salento, Alessandra Lezzi della A&D Consulenza e Servizi organizzatrice ed ideatrice di “Notte di Note”, Giancarlo Piccinni, presidente della Fondazione “Don Tonino Bello”, Valeria De Vitis, Feltrinelli, la Giuria della manifestazione al gran completo e diversi ospiti, tra cui Fernando Proce, nota voce di RTL 102.5,  che presenterà la serata del 19 Luglio con la collega Jennifer Pressman.

NOTTE DI NOTE MEDITERRANEE …. E':

“Notte di Note Mediterranee - Premio alle eccellenze pugliesi” nasce da specifiche considerazioni: (1) la Puglia è un “giacimento di risorse vitali”, costituite da quel folto insieme di “intelligenze” che in vari campi concorrono alla crescita sociale, culturale ed economica sia dello stesso territorio di appartenenza, sia di quelli in cui decidono eventualmente di vivere ed operare; (2) se si escludono sporadiche ed isolate iniziative, manca a livello regionale un evento “istituzionale” che dia il giusto riconoscimento a personalità già affermate e che crei contemporaneamente per le “promesse” della moda, dello sport, della cultura, della musica, dell’arte quella visibilità che costituisce un trampolino di lancio per una loro concreta affermazione; (3) l’assenza di spazi e di eventi dedicati specificamente ai giovani viene costantemente richiamata come uno dei principali motivi che impediscono loro di farsi conoscere e di dare prova delle proprie potenzialità.

L’evento  è caratterizzato da un format originale, è animato da una specifica mission che chiama in causa, coinvolgendole, sia le personalità di spicco del territorio regionale, sia le “eccellenze in embrione” che silenziosamente maturano ed emergono dal loro anonimato; infine crea un forte coinvolgimento di un pubblico, numeroso, variegato ed eterogeneo dal punto di vista socio-anagrafico. Questa eterogeneità nella composizione del target, costituito da categorie artistiche, professionali, sportive, istituzionali, imprenditoriali ecc., lo rende trasversale e ne fa un fattore di potente attrazione nei confronti di un pubblico altrettanto eterogeneo e variegato, interessato a conoscere, condividere e “vivere” l’esperienza di uno spettacolo dinamico, divertente, ricco di contenuti e mai banale.

I motivi per i quali l’iniziativa è meritevole di attenzione sono legati ai positivi effetti di cui il territorio potrebbe godere. E’ ampiamente noto che una terra, che già può beneficiare di un’immagine definita e di una forte attrazione turistica, possa, puntando sugli eventi, diversificare ed integrare l’offerta complessiva, rafforzare il consenso politico, amplificare la visibilità dei decision makers. Ed è in questa prospettiva che Notte di Note Mediterranee si propone come strumento dall’alto valore simbolico per la costruzione di un’identità territoriale, per estendere e rafforzare le reti di relazioni fra gli attori della filiera culturale e dell’industria creativa.

Con il contributo e il Patrocinio di: Regione Puglia, Assessorato alle Risorse Agroalimentari, Comune di Lecce, Provincia di Lecce, Università del Salento, Libreria Feltrinelli. Alla serata di “Notte di Note Mediterranee” del 19 luglio nell'Anfiteatro Romano, si potrà accedere solo ed esclusivamente su invito personale, che si può ritirare presso l'info point turistico del Sedile in piazza S. Oronzo a Lecce, fino ad esaurimento posti. 

 

PREMIO NOTTE DI NOTE – CATEGORIA CINEMA GIOVANI

ELEONORA SERGIO

Attrice. Nata a Lecce, il 31 marzo del 1979. Ha recitato in numerose serie televisive, Rai e Mediaset, come Il commissario per la regia di Alessandro Capone, Il capo dei capi, Distretto di Polizia 8, I delitti del cuoco di Alessandro Capone. Entra anche a far parte del cast dell'ottava stagione di Don Matteo nel ruolo della PM Andrea Conti. Al cinema ha recitato nei film Che ne sarà di noi diretto da Giovanni Veronesi, Liberate i pesci! di Cristina Comencini, Apnea di Traìna e Sotto una buona stella di Carlo Verdone.

MOTIVAZIONE

Dal Salento a Roma. Eleonora Sergio diventa sempre più una star del cinema e della tv. Eleganza e professionalità, talento e impegno per un futuro tracciato “sotto una buona stella”.

PREMIO NOTTE DI NOTE – CATEGORIA CINEMA

LINO BANFI

Lino Banfi, nome d'arte di Pasquale Zagaria (Andria, 9 luglio 1936), è un attore, comico, conduttore televisivo, scrittore, cantante, sceneggiatore, doppiatore ed ambasciatore dell'UNICEF italiano. E' uno degli attori più amati da tutte le generazioni. Amato e stimato sia come attore sia come uomo. Ha lavorato con alcuni dei più noti registi del cinema italiano, come Luciano Salce, Fernando Di Leo, Nanny Loy, Steno e Dino Risi. Lino Banfi, insieme a Lando Buzzanca, Renzo Montagnani, Mario Carotenuto, Carlo Giuffrè, Gianfranco D'Angelo, Aldo Maccione, Alvaro Vitali e Renato Pozzetto, è uno degli attori più rappresentativi della commedia sexy degli anni settanta e della prima metà degli anni ottanta. Raggiunse il picco della sua popolarità con pellicole che lo videro come Cornetti alla crema, L'allenatore nel pallone, Vieni avanti cretino, Fracchia la belva umana, Il commissario Lo Gatto e Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio. Popolarità che ha trovato nuova linfa con la fortunata interpretazione di nonno Libero nella serie Un medico in famiglia e con altre fiction di successo, che lo hanno portato al ritorno sul grande schermo nel 2008.

MOTIVAZIONE

Volto storico televisivo e del cinema italiano, Lino Banfi ha saputo rappresentare l’umanità del nostro territorio, facendosi amare da intere generazioni non solo come artista, ma anche come uomo impegnato nel sociale per la costruzione di un futuro migliore per i bambini del mondo.

 PREMIO NOTTE DI NOTE – CATEGORIA TEATRO

LUCIANO MELCHIONNA

Luciano Melchionna (Latina, 17 marzo 1967) drammaturgo, sceneggiatore, attore e regista teatrale e cinematografico italiano. La sua prima commedia "Rimozione forzata" viene segnalata al Premio IDI ’96. Scrive e dirige "Non camminare scalza" e "Gas”. Il primo vince il premio del pubblico come Miglior copione ai "Corti teatrali '97" del Teatro Vittoria di Roma. La piéce "Gas", invece, vince allo stesso festival, nell’edizione del 1998, il Premio del pubblico come Miglior regia e il Premio Riviera d'Ulisse "Giovani Protagonisti". Scrive e dirige “Nella” un monologo interpretato da Carolina Crescentini ed è l’autore di  “L’ennesima Giovanna”, un monologo diretto da Vanessa Gasbarri per la campagna “Mai più violenza sulle donne” di Amnesty International. Il suo spettacolo “Dignità Autonome di Prostituzione” ottiene un clamoroso successo di pubblico e di critica; vince Il Golden Graal 2008 – Premio Speciale per l’idea e la regia e Il Golden Graal 2008 – Premio miglior attrice; nel 2012 il Premio Napoli Cultural Classic come miglior spettacolo teatrale. 

MOTIVAZIONE

Artista innovativo e uomo passionale, Luciano Melchionna, ha saputo portare il teatro tra la gente, raccontando, con sapiente ironia temi forti di vita vera. Con Dignità Autonome di Prostituzione ha aperto la “Casa del Teatro” a tanti professionisti e non del nostro territorio, puntando sul “potenziale umano” e sul confronto tra generazioni. 

PREMIO NOTTE DI NOTE – CATEGORIA RICERCA SCIENTIFICA

ALESSANDRO SANNINO

Professore presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università del Salento, Alessandro Sannino Attualmente lavora nell’equipe di Tecnologia dei Materiali, diretta dal professor Alfonso Maffezzoli, direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione dell’Università del Salento. A soli 38 anni, Sannino vanta prestigiose collaborazioni internazionali, che gli sono valse la stima di luminari di tutto il mondo. Ha saputo indirizzare gli importanti risultati delle sue ricerche direttamente verso applicazioni di innovazione tecnologica, affiancando spirito imprenditoriale alle sue potenzialità scientifiche, che gli hanno consentito di ottenere decine di brevetti nazionali ed internazionali. I successi raggiunti lo rendono sicuramente un testimone delle potenzialità che può esprimere la creatività dei giovani ricercatori nel nostro Paese.

MOTIVAZIONE

Giovane professionista che ha scelto di rimanere al Sud, Alessandro Sannino, di fama scientifico/internazionale, sempre in campo con determinazione per spingere le generazioni del futuro allo studio alla ricerca all’impresa.

PREMIO NOTTE DI NOTE – CATEGORIA MUSICA

BUNDAMOVE

Nel 2009 nasce il progetto BUNDAMOVE, in cui il funk si veste di beat, riff e groove che riportano alle sonorità degli anni 60/70. Emanuele "Manufunk" Pagliara (chitarra), Marco "DonSkal" Calabrese (tastiere), Michele “Mike” Minerva (basso), Antonio "Dema" De Marianis (batteria), Sandro “Sax” Nocco (sassofono) e Gabriele “Trumpet” Blandini (tromba), musicisti che collaborano con band quali Roy Paci & Aretuska, Boomdabash, Anansi, Steela. I 6 salentini conquistano pubblico e critica: l’album Da Funk Machine attira l’attenzione di Vincenzo Mollica. Nel 2013 la band registra il primo album di inediti Connection (in uscita), che si avvale delle collaborazioni di Emma, Sud Sound System, Après La Classe. Dal singolo Sexy Voodoo Party (feat Cico, già mc di Roy Paci e Negrita) parte il tour che arriva fino al Sziget di Budapest. Un lavoro che esprime l’anima della band, ponte tra funk e intero mondo musicale. Poi il remake di “Filu de Jentu”, in collaborazione con l’autore del pezzo Nandu Popu dei Sud Sound System e “Stimoli” feat. Cico & Karlino, il singolo che anticipa l’uscita ufficiale dell’album ed il ritorno on the road della Macchina del Funk.

MOTIVAZIONE

Un gruppo in continua evoluzione nel nome del funk, i Bundamove, band rivelazione dell’anno, rappresentano già il futuro. Il loro è un mix esplosivo fatto di energia, forza, creatività, originalità.

PREMIO NOTTE DI NOTE – CATEGORIA MODA

CHRISTIAN CORDELLA

Forte della esperienza familiare, la sartoria Cordella, Christian Cordella si affaccia al mondo dell’arte per entrare a pieno titolo tra i più richiesti costume designer di Hollywood: Total Recall, G.I. Joe 2, Snow White And The Huntsman, Men In Black III, Hansel And Gretel: Witch Hunters, Millennium: Uomini Che Odiano Le Donne, Cowboys & Aliens, Captain America, Thor, Fast And Furious 5, Mangia, Prega, Ama, Iron Man 2, La Mummia 3 sono solo alcuni dei film per cui ha lavorato con dedizione e “creatività, l’unico mezzo  che aiuta far confluire le idee e a rielaborarle in maniera nuova ed unica. 

MOTIVAZIONE

Talento salentino che ha costruito la sua carriera all’estero, annoverato nella squadra dei costume designers, Christian Cordella ha saputo dare, attraverso la sua sperimentazione, una innovata impronta di futuro all’arte della moda tradizionale, portando in giro per il mondo l’Italia nei costumi e nelle illustrazioni. 

PREMIO NOTTE DI NOTE – CATEGORIA IMPRENDITORIA

EDITORI LATERZA, PASTA CAVALIERI, DE GUSTO SALENTO

La Edizioni Giuseppe Laterza srl è stata fondata da Caterina Laterza nel 2011, ha sede unica a Bari, ed è ispirata all’antica tradizione della sua famiglia, di quei fratelli Laterza di Putignano di Bari. Nuova realtà nel campo editoriale italiano ma anche un omaggio ad una storia familiare che vide già nel 1885 il Cav. Giuseppe Laterza di Putignano avviare i suoi cinque figli in una nuova attività. Si è ramificata in tutta Italia e ha dato voce a centinaia di autori, restando sempre fedele ai grandi ideali di libertà e conoscenza. 

Antico Pastificio Benedetto Cavalieri

L'Antico Pastificio Benedetto Cavalieri è un'azienda fondata nel 1872 e diventata pastificio nel 1918 a Maglie. L'azienda produce vari formati di pasta secca di diverse varietà di grano duro, lavorata ed essiccata con il metodo delicato. Sin dalla fondazione Benedetto Cavalieri punta su innovazione e qualità utilizzando le più moderne macchine per l’impastatura, gramolatura, pressatura e trafilatura. Dal 2005 il Pastificio è Sede didattica dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Piemonte) frequentata da studenti che vengono dai 5 continenti.

De Gusto Salento

La prima associazione con i produttori vitivinicoli di Negroamaro, espressione sul territorio di storia e qualità, uniti dal desiderio di sinergia con l’obiettivo di promuovere e innovare. L’associazione “deGusto Salento” unisce sinergicamente le aziende vitivinicole produttrici di Negroamaro con l’obiettivo anche di diffondere le potenzialità del vitigno, i suoi prodotti e, di conseguenza, il Salento. Progetto che si allinea perfettamente alle iniziative politiche seguite in questi anni dalla Regione Puglia e in particolare dall’Assessorato alle Risorse Agroalimentari. 

MOTIVAZIONE

All’imprenditoria che rappresenta la Puglia capace di coniugare tradizione, innovazione e tecnologia, all’insegna della qualità che guarda al futuro anche in tempo di crisi. Premio a Editori Laterza, Pasta Cavalieri e De Gusto Salento.

PREMIO NOTTE DI NOTE – CATEGORIA IMPEGNO SOCIALE

PAOLA LEONE

Tarantina di nascita vive e lavora nella città di Lecce. Laureata in Scienze dell’Educazione, Esperta nei processi formativi, si forma all’interno del teatro stabile d’innovazione, frequenta stage e corsi intensivi di teatro. Regista e pedagoga teatrale conduce laboratori nelle scuole elementari, medie e superiori, nelle case famiglia ecc.. Ideatrice e conduttrice del Progetto “Io ci Provo” nel carcere di Taranto e Lecce. Dal 2009 è co-fondatrice di Factory Compagnia Transadriatica. Ha collaborato con l’Università del Salento,tenendo seminari di avvicinamento al teatro ha insegnato all’interno di corsi e Master.

MOTIVAZIONE

Con il progetto teatrale “Io Ci Provo” Paola Leone ha dato l’opportunità ai detenuti di lavorare su stessi. Ha scelto di costruire il cambiamento partendo dai luoghi più difficili, perché è lì che i risultati ottenuti con coraggio, passione e sacrifici tracciano una strada nuova per il futuro. 

PREMIO NOTTE DI NOTE – CATEGORIA CULTURA

ANDREA MUSIO

Andrea Musio (classe 1983) si è laureato con Lode in Lettere Classiche (2006) e in Filologia e Letterature dell’Antichità (2008) all’Università del Salento, dove nel 2013 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in “Filologia ed ermeneutica del testo” con valutazione “eccellente”. Si occupa in particolare di letteratura latina. Ha collaborato all’opera divulgativa sulla storia della ricerca nel mistero dal titolo Nuovi Occhi (Città di Catello 2013, con prefazione di R. Giacobbo), redigendo il capitolo sull’antichità classica. È coautore del volume "C’era una volta" (Aprilia, 2014), sulla genesi e l’evoluzione della fiaba dall’antichità ai giorni nostri, in cui ha redatto la sezione sul mondo greco-latino classico e medievale. Sta riscontrando particolare interesse del pubblico e della critica con il libro "De Ira", edito da Pensa MultiMedia.

MOTIVAZIONE

Ha saputo rivisitare un classico come il De Ira di Seneca, rendendolo attuale e contestualizzandolo nella nostra società; Andrea Musio si pone oggi lo scrittore più moderno della letteratura latina.

PREMIO NOTTE DI NOTE – CATEGORIA RICERCA SCIENTIFICA

MARCELLA SCRIMITORE 

Dopo la Laurea Scienze Economiche e Bancarie, Università del Salento, nel 1995 , entra nel mondo della ricerca specializzandosi in Economia e Metodi Quantitativi per l'Analisi di mercato. Scrive articoli e libri  e dal 2004  è una ricercatice del Dipartimento di Scienze dell'Economia dell'Università del Salento occupandosi di :Organizzazione industriale; Teoria di oligopolio: Delegazione strategico, miscelati oligopoli e problemi di privatizzazione, ferma razionalità e concorrenza oligopolistica, sovvenzioni ottimale e tassazione ottimale in mercati competitivi imperfetti, modelli di competizione spaziale. Politica di concorrenza; Economia delle reti; Struttura di mercato e la distribuzione di reddito. 

MOTIVAZIONE

Per la sua attività di divulgatore scientifico che svolge con impegno, passione, abilità, voglia di fare,  accrescendo il prestigio dell'Università del Salento.

 

PREMIO NOTTE DI NOTE – PREMIO SPECIALE 

CLAUDIO BAGLIONI PER IL SUO IMPEGNO SOCIALE

"Dalla penisola salentina all'isola di Lampedusa in oltre venti anni di tragedie con il canto e l'appassionante difesa della dignità umana, ha restituito la speranza al mondo migrante alla ricerca della libertà, della giustizia e di una vita nuova". Con questa motivazione “Notte di Notte” intende premiare Claudio Baglioni e riconoscere il merito dell’impegno sociale da lui assunto attraverso la “Fondazione O'scià”, nella tutela dei diritti dei migranti che da venticinque anni attraversano il mar Mediterraneo. Il premio destinato a Baglioni si basa sul principio che “così come ogni nota unita all'altra crea melodia, così tante professionalità insieme fanno crescere un territorio” e si focalizza su tre elementi portanti della filosofia di “Notte di Notte Mediterranee”:

Claudio: dal canto, ai migranti per una nuova armonia del Mediterraneo.

Un riconoscimento che va a Baglioni non per le sue note qualità professionali, ma per la passione per l’uomo, il cui primo grido ha ascoltato, come egli stesso racconta, nella sua abitazione di Lampedusa. Claudio non è solo musica, ma è anche un “grido sociale”, che lo ha caratterizzato sempre, fino all’evento di O’Scià, realizzato nell’Isola di Lampedusa, dedicato al tema dell’integrazione, contro le barriere razziali e provando con forza a far soffiare e diffondere il vento di una nuova accoglienza.

Il Salento, una migrazione antica ma sempre viva nel cuore di chi vive l'impegno sociale.

Le vie dei migranti hanno già visto il Salento testimone di esodi altrettanto drammatici, che fanno parte della storia passata, ma che ancora oggi sono nel cuore del suo popolo. Un passato ed un presente che si incontrano nello stesso mar Mediterraneo, dove il saluto O' Scia' invoca la speranza di un futuro diverso per questo popolo di migranti in cammino. Inoltre la IV edizione di “Notte di Note” si svolge ad oltre venti anni dallo storico esodo albanese verso le coste pugliesi, che aprì la lunga drammatica stagione della migrazione verso Italia e l’Europa tutta. Un tempo albanesi, kossovari, curdi, iracheni, fino ad oggi, sudanesi, siriani, egiziani, un solo popolo senza nazione che al solo grido di O' Scia' si ritrova a Lampedusa, isola della speranza che nessuno deve deludere.

"Fondazione O'Scià": dal mare nostrum al mare di tutti noi. 

Il progetto O'Scia' (Odori, Suoni, Colori d’Incontri d’Arte) nasce nell'estate 2003 da un'idea di Claudio Baglioni: una serata di musica dal vivo sulla spiaggia della Guitgia a Lampedusa. Conoscere le tradizioni culturali e artistiche delle diverse comunità è presupposto fondamentale per favorire la conoscenza “dell’altro-da-sé”, promuovere il rispetto reciproco,cogliere e tradurre in risorsa comune il valore fondamentale della diversità. Nulla, più e meglio della musica e dell’arte, può aiutare a capire che il rispetto reciproco – essenziale per una convivenza civile, pacifica e solidale – si fonda proprio sulle differenze e può illuminare le coscienze e guidare le scelte di chi deve lavorare per costruire un futuro di serenità e crescita equilibrata per un Mediterraneo che, oggi ancora più di ieri, costituisce il cuore geo-politico del pianeta. Per raggiungere questi obiettivi la Fondazione promuove ed organizza occasioni di incontro e riflessione utili a sensibilizzare Istituzioni, forza politiche,  media e opinione pubblica sul complesso e delicato fenomeno dell’immigrazione, ed a sollecitare tali forze affinchè si facciano promotrici di pace, libertà, sicurezza e stabilità per le molte aree che vivono tale preoccupante deficit di valori ed occasioni di crescita, individuale e collettiva. Grazie al sorprendente successo di pubblico, alla massiccia attenzione dei media, al riconoscimento delle più importanti Istituzioni nazionali (Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, Patrocinio di Senato e Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero Affari Esteri, Ministero dell’Interno – Dipartimento per le Libertà Civili e per l’Immigrazione, Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ministero della Giustizia, Ministero delle Politiche Giovanili, Ministero Politiche Europee, Ministero dell'Ambiente, Ministero per le Pari Opportunità,  Ministero per i Rapporti con le Regioni, Comune di Lampedusa e Linosa, Regione Siciliana) ed europee (Patrocinio del Vicepresidente della Commissione Europea), al saluto e alla Benedizione di Sua Santità Papa Benedetto XVI e  al sostegno ideale di prestigiose organizzazioni internazionali quali UNCHR (l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati), Amnesty International, OIM ( Organizzazione Internazionale per le Migrazioni), UNESCO, Comunità di S.Egidio,  e WICS (World Islamic Call Society), Save the Children e Croce Rossa  O'Scia' è diventata la più importante rassegna artistico-musicale a sfondo sociale del nostro Paese e, in prospettiva, in ambito europeo.  E proprio su invito della Commissione Europea, il 13 settembre 2006, Claudio Baglioni ha illustrato temi e finalità del progetto O’Scià, in uno straordinario concerto nell'Aula Plenaria del Parlamento Europeo a Bruxelles. Un concerto preceduto da una conferenza stampa e da un dibattito con i rappresentanti dei paesi europei, per sottolineare il ruolo centrale dell'Europa nel dar vita a politiche in grado di garantire un assetto di stabilità, sicurezza, pace e sviluppo, tanto per il bacino del Mediterraneo, quanto per popoli e paesi dell'Unione. In soli 10 anni più di trecento tra i più importanti nomi della scena musicale e artistica italiana e internazionale, hanno offerto a "O'Scià" il contributo delle loro idee e il valore della loro capacità di regalare emozioni, appassionare, e, soprattutto, far riflettere. Nel dicembre 2006, per promuovere il dialogo interculturale e fare dell'Europa la terra dell'incontro tra le grandi civiltà, le culture e le diverse fedi, è nata la Fondazione O'Scia'. Due gli obiettivi fondamentali: superare paure e diffidenze e favorire - attraverso il linguaggio universale e unificante della musica e dell'arte - l'incontro e l'integrazione tra i popoli e le etnie; concorrere a costruire - grazie al riconoscimento e alla promozione dei valori di cui ogni cultura è portatrice - un nuovo modello di convivenza: civile, pacifica e solidale.  E' per questo che, in occasione della quinta edizione del festival-laboratorio "O'Scia'", la Fondazione - con il sostegno da parte del governo italiano , Ministero degli Interni , Ministero dei Beni e Attività Culturali e del governo maltese - ha organizzato il 25 agosto 2007 un evento musicale straordinario sull'isola di Malta: isola che, insieme a Lampedusa, vive sulla propria pelle la difficile condizione di quei territori di frontiera particolarmente esposti alla pressione dei migranti in cerca di una porta di accesso all'Europa. Una serata straordinaria, al waterfront del porto de La Valletta, davanti ad oltre centomila persone, durante la quale alcuni tra i più amati artisti maltesi - Ivan Filletti, Ivan Grech e Ira Losco - e tre tra i più grandi protagonisti della scena musicale italiana - Claudio Baglioni, Riccardo Cocciante e Gianni Morandi - hanno dato vita ad una indimenticabile serata di grande musica dal vivo, impreziosita da duetti e jam-session inedite, per sottolineare il valore del dialogo e dell'integrazione, del rispetto delle regole e degli altri, e sollecitare Istituzioni e forze politiche europee a creare le condizioni per uscire dall'emergenza e avviare la prospettiva di una convivenza possibile e reciprocamente utile. Sono questi i paesi attraverso i quali ogni anno migliaia di persone, in fuga dall'orrore, dalla fame e dalla povertà e in cerca di quel futuro che in patria è loro negato, cercano di entrare in Europa, non solo nella speranza di una vita migliore, ma, spesso, addirittura nella speranza di avere una possibilità di vita. Sempre in occasione della quinta edizione dell’anno 2007, il tradizionale appuntamento di Lampedusa è stato arricchito da una serie di importanti eventi collaterali a tema. Tra questi (vedi allegato): la prima edizione della tavola rotonda “Gli Uomini della storia accanto – integrazione, dialogo, solidarietà e diritti” dove sono intervenuti i maggiori esponenti delle Istituzioni nazionali e Enti non Governative. “Gli Uomini della storia accanto” è giunto quest’anno alla terza edizione.  Inoltre la premiazione della prima edizione del concorso “Clan-destino giovani: insieme per costruire l’integrazione”, realizzato in collaborazione con “l’Osservatorio permanente giovani-editori”. Un’iniziativa grazie alla quale oltre un milione e mezzo di studenti delle scuole superiori italiane ha dibattuto il tema e lavorato, con i docenti, per realizzare un calendario dedicato a solidarietà e integrazione; la serata conclusiva del progetto “Cinetour”, alla presenza del Ministro della Solidarietà Sociale; l’incontro-dibattito “Gli uomini della storia accanto: integrazione, dialogo, solidarietà, diritti”(ripetuto anche nell’ultima edizione del 2008), con interventi del Vice Presidente della Commissione Europea e dei rappresentanti del dipartimento per le Libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali,  dell’Alto Commissariato Onu per i rifugiati (UNHCR), di “Genti di Pace” (Comunità di S. Egidio), dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (IMO), di Amnesty Intarnational, di Save the Children e World Islamic Call Society (WICS); il concerto de l’Orchestra di piazza Vittorio e la proiezione di film a tema come “Respiro” e “Tutte le donne della mia vita” e “L’orchestra di piazza Vittorio”. 

Il 7 ottobre 2008 Claudio Baglioni è stato eletto “Uomo della Pace 2008” per le finalità sociali della Fondazione O’scia’. Il prestigioso premio è stato consegnato dalle Nobel per la Pace Shirin Ebadi e Betty Williams. Il 3 giugno 2011 per rappresentare la solidarietà agli isolani, accoglienza ai profughi, riconoscenza ai soccorritori c’è stato un grande raduno-concerto a più voci e a più strumenti, al porto di Cala Pisana - con Claudio Baglioni e un’intera squadra di interpreti, cantautori e musicisti; il concerto è stato anticipato da una partita di calcio amichevole di solidarietà tra la Nazionale Italiana Cantanti (nel trentennale della sua storia) , il Lampedusa Calcio (giovedì 2, presso il campo sportivo) e una squadra rappresentata da tutte le forze dell’ordine presenti sul territorio che si adoperano quotidianamente per l’emergenza sull’isola. Nella giornata di sabato 4 – si sono svolte una serie di performance artistiche itineranti, nei luoghi più suggestivi e simbolici dell’isola.  Questi sono stati i momenti salienti di Lampedusa Sùsiti (in siciliano, “alzati, sollevati, tirati su”). La tre giorni dell’edizione speciale O’SCIA’ 2011- ha previsto, tra l’altro, un incontro di ringraziamento a quanti (Forze dell’Ordine, Operatori del soccorso, Organizzazioni internazionali, Mediatori culturali, Volontari) dedicano tempo, energie, passione e professionalità alla gente delle Pelagie e al popolo di migranti e rifugiati - intende lanciare, all’Italia, all’Europa e a tutto il bacino del Mediterraneo, un messaggio di sostegno, partecipazione e speranza.  Molti tra gli artisti che eccezionalmente hanno animato in team questo evento, hanno già portato, individualmente, la loro testimonianza a Lampedusa, in occasione delle edizioni precedenti della rassegna O’Scia’, la tradizionale settimana di musica e incontri che tra settembre e ottobre vede i più grandi nomi dell’arte, della cultura e dello spettacolo italiani e internazionali riunirsi sull’isola, per promuovere il valore dell’integrazione e preservare l’immagine pubblica di una delle aree marine più belle del Mediterraneo e del mondo intero. Non solo musica, quindi, ma dieci anni di piccoli, concreti, passi verso la costruzione della cultura dell'integrazione.  In questo quadro, l’impegno della Fondazione è quello di concorrere a creare le condizioni culturali per le quali le spinte migratorie possano trasformarsi – non soltanto nella percezione di media e opinione pubblica, ma anche nella concretezza delle scelte quotidiane - da minaccia a risorsa, da occasione di tensioni e conflittualità sociali a volano di importanti opportunità, sia per i migranti che per i paesi che li accolgono. E’, quindi, fondamentale chiamare a raccolta ogni energia disponibile e compiere ogni sforzo possibile per maturare le sensibilità necessarie a superare la fase dell’emergenza e avviare quel processo di costruzione della stagione dell’integrazione, che è l’unica prospettiva realmente in grado di garantire, tanto all’Europa quanto agli altri paesi del Mediterraneo, un futuro di crescita e sviluppo.  Per questo ogni attività della Fondazione sarà volta a sostenere, incoraggiare e favorire l’incontro e il dialogo tra arti, culture, fedi e sensibilità politiche, con l’obiettivo di contribuire a promuovere quei valori di solidarietà, tolleranza, rispetto reciproco, dignità umana che costituiscono il fondamento del cammino comune verso l’integrazione e verso un futuro di stabilità, sicurezza, pace e sviluppo per chi c’è e per chi arriva, trasformando davvero il Mediterraneo da mare nostrum in mare di tutti noi.

RITIRA IL PREMIO A NOME DI CLAUDIO BAGLIONI : GIUSEPPE CESARO

Autore, genovese, giornalista,scrittore collabora con Claudio Baglioni per la consulenza dei testi occupandosi della parte letteraria, ideazione, rielaborazione e nuove composizioni dell'artista. Scrive di musica, politica, questioni sociali, nuove tecnologie, libri. 

 

PREMIO NOTTE DI NOTE – PREMIO SPECIALE 

ALESSANDRA AMOROSO, ELETTA DAL WEB  PERSONAGGIO DELL'ANNO 

Alessandra Amoroso:  proclamata dal popolo del web Personaggio dell'anno. Si è chiuso con 45% di gradimento per l'amatissima cantante salentina il sondaggio avviato dall'organizzazione di "Notte di Note", che ha scelto di sottoporre al giudizio dei lettori del sito www.quotidianodipuglia.it, sedici noti nomi  pugliesi come personaggio 2014. Alessandra è stata in vantaggio sin dall'inizio, giocandosela poi per qualche giorno in un testa a testa con Uccio De Santis che alla fine si è piazzato al secondo posto con il 19.7% e Flavia Pennetta al terzo con l'8,4% di preferenze. 

Premia: NuovoQuotidianodiPuglia.

Alessandra Amoroso nata a Galatina (Lecce) il 12 agosto del 1986, è una cantante salita alla ribalta nel 2009 grazie alla partecipazione e alla vittoria dell'ottava edizione del talent show "Amici di Maria De Filippi" su Canale 5. Del talent vince anche il “ circuito Big” dell'11° edizione nel 2012. Ad oggi, dopo la pubblicazione di 3 album studio, uno live, un extended play e 15 singoli, la Federazione Industria Musicale Italiana certifica le sue vendite complessive per più di 900.000 copie ricevendo vari dischi d'oro, platino e multiplatino. È stata premiata varie volte ai Wind Music Awards per le sue vendite e ha ricevuto due nomination ai TRL Awards e una ai Kids' Choice Awards. Il 21 giugno Alessandra vince il premio Wonder Woman agli Mtv Music Awards 2014 superando le altre cantanti nominate: Katy Perry, Miley Cyrus e Laura Pausini. Partecipa al Coca Cola Summer festival 2014 dove vince durante la terza serata con “Non devi perdermi”. Il 27 giugno pubblica il quarto estratto da “Amore puro”, “Bellezza incanto e nostalgia” video girato sulle spiagge del Salento tra mare, falò, chitarre e i suoi amici di sempre, quelli veri e non semplici comparse, omaggiando la sua terra e rafforzando i suoi affetti.

La straordinaria musica di SALENTO CINEMA ENSEMBLE sarà il filo conduttore di Notte di Note 2014. 

SALENTO CINEMA ENSEMBLE

La straordinaria musica di Salento Cinema Ensemble sarà il filo conduttore di Notte di Note 2014. Il gruppo, guidato da Salvatore Casaluce, sarà infatti presente sul palco, all’interno dell’Anfiteatro Romano, e accoglierà i premiati con diversi stacchi musicali.

Salento Cinema Ensemble è composto da:

Salvatore Casaluce (chitarre, composizioni, arrangiamenti), Giorgia Santoro (flauto, ottavino), Emanuele Coluccia (sax, pianoforte), Giuseppe Spedicato (basso elettrico e acustico), Alessio Borgia (batteria).

Il nuovo progetto di Salento Cinema Ensemble, “Immagini musicali”, e' uno straordinario viaggio attraverso i temi storici dei grandi compositori di musica per il cinema quali Ennio Morricone, Nino Rota, Nicola Piovani, Henry Mancini, Bernard Hermmann, Ryuichi Sakamoto e molti altri. Esaltare lo straordinario risultato dell’incontro tra immagine e suono e, al contempo, indagare l’intenso e fecondo rapporto tra il cinema e la musica, questo il nuovo ed ambizioso terreno d’ispirazione per tanti artisti. “Immagini musicali” è diretto da Salvatore Casaluce che da anni collabora come musicista, e come co‐direttore artistico, con realtà tra le più prestigiose d’Italia e del mondo quali l’Orchestra Roma Sinfonietta, Ennio Morricone, Nicola Piovani, Franco Piersanti, Riz Ortolani e altri protagonisti di questo genere.


Foto relative alla notizia
Lino Banfi
Bunda Move
Eleonora Sergio
Luciano Melchionna
Alessandro Sannino
Christian Cordella
Paola Leone

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner