Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 16:38

Torna l'appuntamento con "Masserie sotto le stelle"

Torna l'appuntamento con "Masserie sotto le stelle"

Salento - Le Masserie Didattiche di Puglia, pronte a spalancare gli antichi portoni a cittadini e turisti in occasione di “Masserie sotto le stelle”. Sabato 21 giugno 2014 torna sull’intero territorio regionale per il quarto anno consecutivo la manifestazione dedicata alla Puglia rurale organizzata dall’Area Politiche per lo Sviluppo Rurale della Regione Puglia, in collaborazione con l’Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti. A presentare la manifestazione presso la Presidenza della Regione Puglia, il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, l’Assessore alle Risorse Agroalimentari, Fabrizio Nardoni, e la Responsabile Educazione Alimentare Masserie Didattiche – Servizio Alimentazione, Angelica Anglani.

Protagoniste della serata le Masserie Didattiche della rete istituita e riconosciuta con L.R. 2/2008. Laboratori didattici, danze, canti, degustazioni renderanno unico l’evento da vivere a stretto contatto con la natura: a partire dalle ore 18, le oltre sessanta strutture aderenti all’iniziativa offriranno in contemporanea programmi diversificati per mostrare e far vivere in prima persona le tipiche attività di una masseria.

“120 masserie didattiche in Puglia è un patrimonio eccezionale – ha affermato il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola - Luoghi della storia, della tradizione e della cultura pugliese le nostre masserie fortificate, molto spesso abbandonate al degrado, sono state recuperate e trasformate in luoghi in cui si produce, per esempio, agricoltura a chilometro zero, luoghi di incontro tra economia e cultura, aperti alle scuole e ai bambini che così hanno modo di vivere l’esperienza della educazione ambientale e di quella alimentare, bambini che scoprono non solo la campagna e la natura ma anche il ciclo di trasformazione dei diversi prodotti della campagna, dal grano all’olio. Tutto questo fa delle masserie didattiche un elemento particolarissimo e unico nel panorama italiano ed europeo, un elemento di attrazione per i tanti turisti che la notte del 21 giugno, in occasione di Masserie sotto le stelle - conclude - potranno apprezzare il frutto di una fatica che, giorno dopo giorno, ci porta ad ampliare una esperienza che è buona economia ma è anche formazione e cultura”.

Promuovere la Puglia rurale significa sostenere uno dei più importanti comparti dell’economia regionale. Un modo divertente per stimolare il consumo di prodotti a km zero e al contempo sostenere il mercato agroalimentare e zootecnico con la promozione su larga scala dei prodotti a marchio Puglia.

“La Puglia rurale, ma vorrei aggiungere anche la Puglia autentica fatta di agricoltura, pesca, boschi o zootecnia, ha un’anima forte – ha affermato l’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni - Così sana e potente da essere in grado di andare oltre la produzione di beni primari per
diventare un fattore turistico di trascinamento e di diversificazione del reddito per le categorie in questione. Masserie sotto le stelle è la vetrina, la piùimportante, di una promozione e valorizzazione di questo robusto patrimonio che nelle sue edizioni ha convinto e affascinato migliaia di persone. Quello che attraverso l’apertura notturna di questi luoghi di produzione ma anche di custodia esperienziale e genuinità tentiamo di affermare ogni anno– continua – è un valore culturale di inestimabile valore perché quell’agri-cultura è in grado di rappresentare non solo il percorso di qualità messo in campo con le Masserie Didattiche riconosciute con legge regionale 2/2008, scuole a cielo aperto certificate da una Carta di Qualità ferrea e rigorosa, ma anche una strada – conclude - verso un consumo più maturo e consapevole dei prodotti della terra”.

Un notte speciale da vivere “all’insegna della sostenibilità”: la manifestazione, sostenibile per vocazione, diventa “Zero Waste” nell’edizione 2014. Grazie ad una partnership con il progetto di cooperazione transfrontaliera IPA ADRIATIC, “Zero Waste net for events and festivals”, sarà difatti messa in campo un’azione di sensibilizzazione alla raccolta differenziata. Ridurre l’impatto negativo di eventi e festival sulle risorse locali, convertendolo in una opportunità di crescita per le comunità locali: è questo uno dei principali obiettivi del progetto che può contare su un partenariato proveniente da Albania, Bosnia Erzegovina, Croazia, Montenegro, Slovenia oltre che dall’Italia. I laboratori didattici accessibili o quelli dedicati al riutilizzo dei materiali, testimoniano la consolidata attenzione delle Masserie Didattiche pugliesi nei confronti di quegli indicatori, dal rispetto dell’ambiente ai trasporti, che fanno di una manifestazione un evento “Zero Waste”.

“In questa edizione aggiungiamo un tassello al format consueto: attenzione alla sostenibilità ambientale – ha affermato la Responsabile Educazione Alimentare Masserie Didattiche – Servizio Alimentazione, Angelica Anglani - La manifestazione di Masserie sotto le stelle diventa infatti “Zero Waste”, convertendo l’impatto, solitamente negativo, delle manifestazioni e festival in positivo, attraverso la raccolta differenziata e l’utilizzo del materiale riciclato, come i laboratori di realizzazione di bamboline e oggetti vari con materiale di riciclo e l’utilizzo di frutta e ortaggi avanzati per la realizzazione di colori naturali. Una ragione in più per partecipare alla 4^ edizione di Masserie sotto le stelle vivendo una notte a contatto con la natura, passeggiando su un cavallo o visitando il Parco dell’alta Murgia in mountain bike, sporcandosi le mani nella trasformazione del latte in formaggio o della farina in pasta fresca, dove gli odori della ruralità si mescolano a quelli del mare nelle Masserie didattiche ittiche, partecipando al percorso sugli asini attraverso l’antico tratturo che porta dalla Masseria al mare per l’incontro con i pescatori e il baratto di frutti di mare e terra, o alle escursioni in barca e la pesca al bolentino. Grande attenzione sarà riservata ai percorsi dedicati ai diversamente abili come il laboratorio sinestesico in cui si gioca con le emozioni e le sensazioni in un percorso tutto colorato o il laboratorio dei cestini con i fuscelli di olivo. La serata – conclude - sarà rallegrata da spettacoli teatrali, musica e danza popolare e ottima degustazione dei prodotti tipici locali”.

Contestualmente all’iniziativa avrà luogo un press tour: due distinti gruppi di giornalisti avranno la possibilità di scoprire e raccontare la storia, il paesaggio, la produzione agraria e l’enogastronomia di Puglia attraverso l’attività delle Masserie Didattiche.

Per ricevere tutte le informazioni dell’iniziativa, è altresì possibile contattare la segreteria organizzativa al numero 080/5347030 - e-mail: info@masseriesottolestelle.it – Sito internet: www.masseriesottolestelle.com


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner