Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 09:28

Danis Tanović alla 4^ giornata del Festival del Cinema Europeo

Danis Tanović alla 4^ giornata del Festival del Cinema Europeo

Lecce - Danis Tanović sarà il protagonista della quarta giornata del Festival del Cinema Europeo.
Il regista bosniaco, vincitore nel 2001 dell’Oscar e del Golden Globe per il Miglior Film Straniero con il suo lungometraggio d'esordio “No Man's Land”, incontrerà il pubblico alle 21 nella sala 1 del Multisala Massimo insieme a Piera Detassis, giornalista e critica cinematografica.

Il Festival di Cannes e gli European Film Awards hanno assegnato a Tanović i premi per la miglior sceneggiatura. Autore di spicco della nuova cinematografia balcanica, Tanović da sempre è sensibile ai temi della guerra e del confronto dell'individuo con il travaglio della storia.

Nei suoi film ripercorre il conflitto bosniaco (“No Man's Land”, 2001), la Yuogoslavia post comunista alla vigilia dei conflitti etnici scoppiati nella ex Yugoslavia (“Cirkus Columbia”, 2010) e la campagna di Saddam Hussein (“Triage”, 2009). Autore di “L'enfer” (2005) basato su una sceneggiatura di Krzysztof Kieślowski e Krzysztof Piesiewicz e del recente “An Episode in the Life of an Iron Picker” (2013), è anche il vincitore del Gran Premio della Giuria alla 63ma Berlinale. Danis Tanović sarà a Lecce per accompagnare la retrospettiva completa dei suoi film voluta da Alberto La Monica e Cristina Soldano. Dopo l’incontro con Tanović sarà proiettato “No Man's Land” con i sottotitoli per non udenti.

Per celebrare la giornata dedicata alla Festa dei lavoratori il Festival del Cinema Europeo propone l’evento speciale dal titolo “Viva il primo maggio”, un appuntamento organizzato in collaborazione con l’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, l’Istituto Luce e Arci Lecce. In sala 3 alle 18 saranno proiettati tre film tra cui “Viva il primo maggio rosso e proletario” di Marco Bellocchio, “Working class heroes - camminando e cantando la canzone del primo maggio” di Giandomenico Curi, e “Grandiosa manifestazione per il primo maggio 1913 a Corato, indetta dalle classi operaie”, il primo documento filmico realizzato in Puglia.

Il film di Bellocchio è un breve documentario sulle contromanifestazioni organizzate dall'Unione Comunisti Italiani a Milano e Roma in occasione della Festa dei Lavoratori. E’ diviso in tre parti: nella prima si documenta il dibattito politico in seno all'Unione, nella seconda e nella terza le manifestazioni milanese e romana.

"Working class heroes” è stato montato per l'occasione dall'Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico. Si tratta di un viaggio (decisamente poco ortodosso) dentro il tema del lavoro e del primo maggio accompagnato dalla presenza, strabica e incostante, della macchina da presa. Il cinema, insieme alla canzone, ha creato i suoi “working class heroes”, gli eroi della classe operaia di cui parla Lennon, ma anche Springsteen, Cocker, Strummer, Bragg e i Gang. Al centro del film rimane lo zoccolo duro del cinema documentaristico, le immagini che, anche grazie al lavoro di documentazione dell’AAMOD, per anni hanno accompagnato il grande fiume del popolo del primo maggio, camminando, cantando, rivendicando un altro mondo possibile.

In ultimo, la "Grandiosa manifestazione del primo maggio 1913 a Corato indetta da leghe operaie" realizzato da Cataldo Balducci. Le riprese partono con una panoramica del paese realizzata da un punto di vista d'eccezione, il campanile della Chiesa Matrice. Subito dopo le immagini passano a documentare l'enorme affluenza di cittadini per le strade di Corato durante la festa dei lavoratori, il primo maggio di quell'anno. Alla proiezione dei film seguirà un incontro dibattito sul mondo del lavoro con: Salvatore Arnesano (Segretario generale CGIL Lecce), Teresa Bellanova (Sottosegretario al Lavoro), Leo Caroli (Assessore al Lavoro Regione Puglia), Stefano Cristante (Università del Salento), Michele De Palma (Segreteria nazionale FIOM-CGIL), Annarita Morea (Segretaria FIOM-CGIL Lecce), coordina Anna Caputo (ARCI Lecce).

Nella sala 5 del Multisala Massimo, come per ogni giornata del Festival leccese, saranno proiettati i film in concorso. Alle 18 sarà la volta del film norvegese “Letter to the king” presentato in sala dal regista Hisham Zaman. Alle 22.15 chiuderà la serie di proiezioni il film made in Turchia, Germania, Olanda “Lifelong “ di Asli Özge. Per quest’ultimo film in sala saranno presenti la regista, l’attrice protagonista Defne Halman e il direttore della fotografia Emre Erkmen. In replica “Bobo” e “Concrete night”.

La sezione “Cinema palestinese” domani, oltre ai film in rassegna, prevederà un incontro moderato da Monica Mauer con Mohammad Bakri, regista e attore del film “Jenin Jenin”, alle 20 in sala 5.

“Cinema e realtà” domani proporrà tre proiezioni. Alle 16.30 in sala 5 ci sarà “Viviamo in un incantesimo” di Giuliano Capani. Interverranno il regista, Valentina Bodini (figlia di Vittorio Bodini) e Lucio Antonio Giannone (Prorettore Università del Salento). In sala 2 alle 20.30 sarà proiettato “Emergency exit” di Brunella Filì alla presenza della regista. Chiuderà la giornata “Il carattere italiano” di Angelo Bozzolini, alle 22.30 in sala 2. Per il premio Lux 2013 domani sarà proiettato “The selfish giant” di Clio Barnard (sala 4 ore 18) mentre per il Premio Mario Verdone “Il sud è niente” di Fabio Mollo è in programma alle 21.30 in sala 3.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner