Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 23:35

A lezione di meteo con "Il cerchio di Eolo" al Parco Rauccio

A lezione di meteo con "Il cerchio di Eolo" al Parco Rauccio

Lecce - Proseguono le domeniche d’ambiente e di natura al Parco Rauccio, patrocinate dall’Assessorato alle Politiche Ambientali del Comune di Lecce ed organizzate dal Centro di Esperienza Fillirea gestito dalla cooperativa Terradimezzo. Il prossimo appuntamento è per domenica 13 aprile, alle ore 10.30, al Centro Fillirea, nell’area pre-Parco.

Sin dai tempi più antichi mitologia e meteorologia si sono spesso intrecciate e confuse. I popoli più antichi attribuivano i fenomeni meteorologici agli dei irati e alla loro volontà capricciosa. Giove (Lo Zeus dei Greci antichi) era il signore degli dei dell’Olimpo e scatenava il fulmine sui poveri mortali e su chi aveva meritato la sua ira. Anche Nettuno (Poseidone dio dei mari) poteva scatenare tempeste negli oceani e produrre catastrofi immani. Eolo era il Dio dei venti, li teneva chiusi all’interno di caverne e li liberava a suo piacimento, sia per aiutare i naviganti sia per contrastarli. Tra questi c’erano quattro fratelli che rappresentavano i venti principali: Borea, il più violento, vento del Nord; Zefiro, vento dell’Ovest, dolce e benefico che annuncia la primavera; Euro, vento dell’Est, a volte tempestoso e a volte asciutto che portava bel tempo; Austro, vento del Sud, caldissimo e portatore di pioggia.

Ma come si formano in realtà le nuvole, cos'e la pioggia, perché spirano i venti? E perché alcuni sono caldi e umidi ed altri freddi ed asciutti? Il laboratorio di meteorologia al Parco è dedicato alla scoperta dei fenomeni atmosferici e delle leggi fisiche che li regolano ed alla costruzione di semplici strumenti per misurare alcuni fenomeni meteorologici. Obiettivo dell’attività è quello di stimolare la curiosità dei bambini e dei ragazzi per la natura, con particolare riferimento agli agenti climatici.

Mentre i più piccoli imparano giocando, gli adulti potranno partecipare ad visita guidata al bosco di Rauccio, lembo autoctono dell’antica Foresta di Lecce o noleggiare le bici per un’escursione in autonomia lungo i percorsi rurali del Parco.

Per chi viene da Lecce, percorrere la strada provinciale Lecce-Torre Chianca, voltare a sinistra subito dopo la masseria Ospitale ed imboccare dopo circa 2 Km la strada sterrata a dx denominata via Masseria Rauccio. Per ulteriori informazioni rivolgersi alla Cooperativa Terradimezzo: 333 9855341 – 347 0041896.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner