Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 25 giugno 2018 - Ore 11:38

Canti di passione: Salento chiama Sardegna

Canti di passione: Salento chiama Sardegna

Sternatia - La tradizione salentina dei riti della Pasqua incontra quella della Sardegna, a Sternatia, prima tappa dei Canti di Passione 2014. Un percorso itinerante dalla Chiesa di San Vito alla Chiesa di Maria SS. Assunta, scandito dalle marce della Banda musicale città di Copertino, darà l’avvio alla suggestiva serata in cui si alteranno storici cantori e giovani interpreti, sul filo dell’incontro.
Incontri tra generazioni e tra generi musicali. Come quello tra la banda di Copertino che -dopo aver percorso le viuzze della cittadina grica- sul sagrato della Chiesa matrice si esibirà insieme ad Antonio Melegari e Andrea Stefanizzi con “Lu Santu Lazzaru”. I due giovani musicisti con la stessa passione e dedizione, prosuegono, nel solco tracciato dagli “Ucci”, la tradizione de “Lu Santu Lazzaru” di Cutrofiano.
Dal sagrato alla Chiesa. Sull’altare di Maria SS. Assunta, il primo ad esibirsi sarà il coro polivocale “Su Concurdu de Cùglieri” che farà arrivare nel Salento le suggestioni, le emozioni e le atmosfere dei canti dei pastori sardi. Sarà particolarmente coinvolgente assistere alla perfomance del coro di Cùglieri, singolare anche per la particolare disposizione in cui i componenti si sistemeranno, seguendo la loro tradizione.
Dopo questo viaggio musicale tra riti della Sardegna, a conclusione del primo appuntamento con “i Canti di Passione”, si ritornerà nel Salento con gli “Asteria” il gruppo fondato da Giorgio Filieri che porterà il pathos della tradizione salentina de “I Passiùna tu Christù”.


SCHEDE ARTISTICHE

ANTONIO MELEGARI E ANDREA STEFANIZZI (Salento)
Antonio Melegari e Andrea Stefanizzi sono due giovani interpreti de Lu Santu Lazzaru di Cutrofiano. La forma espressiva del canto eseguito durante la Settimana Santa dai cantori di Cutrofiano: Uccio Bandello,Uccio Aloisi e Narduccio Vergaro. I due musicisti hanno effettuato un'accurata ricerca per tramandare e portare avanti la melodia originale senza variazioni. Ancora oggi portano in giro nelle case durante la notte -come da tradizione-Lu Santu Lazzaru.

ASTERIA di Giorgio Filieri (Salento)
AstériA è una parola greca che significa Stelle. Il gruppo, fondato nel 1993 e diretto da Giorgio Vincenzo Filieri, ha partecipato a manifestazioni culturali di rilievo: in Italia, Grecia, Cipro e Albania e festival internazionali di musica tradizionale. I cantori del gruppo hanno contribuito con la loro ricerca e attività di recupero a far rivivere a Sternatia antiche tradizioni come “I Passiùna tu Christù”, la “Strina”, canto augurale di capodanno, e tanti “travùdia” ormai dimenticati da molti.

BANDA MUSICALE CITTA’ DI COPERTINO
La Banda Musicale "Città di Copertino" è un’associazione formata da giovani studenti del conservatorio e da “bandisti veterani” che custodiscono e tramandano di generazione in generazione la tradizione bandistica. Il collettivo di Copertino è impegnato nei Canti di Passione 2014, nelle date di Sternatia, Martano e Zollino (5,12,13 Aprile) con i percorsi itineranti eseguendo marcette e brani del periodo pasquale. La banda, inoltre, accompagnerà il gruppo di MELEGARI e STEFANIZZI per l'esibizione de Lu Santu Lazzaru in versione bandistica.

SU CONCURDU DE CùGLIERI (Sardegna)
Su Cuncordu de Cuglieri nasce nel 1984. E’ un coro di musica antica, tradizionale, polivocale, composto da quattro voci maschili, che riproduce il canto dei pastori sardi. La formazione è oggi in Sardegna uno dei rari esempi della resistenza e della fusione della tradizione del canto detto a “tenores” in Barbagia con quello della Settimana Santa delle confraternite. Il coro riproduce la liturgia della Settimana Santa che Cuglieri conserva con pochissimi paesi dell’isola. Canta lo Stabat Mater e il Miserere disponendosi a semicerchio, come nel paese alle processioni di quei giorni intensi, di dolore e di festa: “su bassu” al centro, alla sua sinistra “su contraltu”, alla destra “su tenore” che conduce la melodia, e poco più in là “su tenore falzu”, che si aggiunge a intermittenza, alla ricerca della quinta voce, che è il prodotto armonico delle quattro, l’incanto, quando l’intesa è al culmine. Nel corso della sua attività ultratrentennale, Su Concordu de Cuglieri, ha riscosso sempre più consensi di critica e di pubblico a livello internazionale. Vanta collaborazioni, tra gli altri, con il musicista Enzo Favata e l'attore Gianluca Medas.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
20 Aprile 2018 - Lecce

Lecce - Ultima giornata dell’evento “Oltre la paura, arte e cultura della prevenzione” firmata Andos onlus Lecce, oggi 20 aprile alle ...

19 Febbraio 2018 - Lecce

Lecce - Presentata questa mattina a Lecce la conferenza stampa di BTM, una delle principali manifestazioni del Sud Italia che raccoglie intorno a se...

20 Gennaio 2018 - Lecce

Lecce - Il 22 febbraio si accenderanno i riflettori su uno dei gioielli storici culturali leccesi d’eccellenza, l’ex convento degli Agostiniani,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner