Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 10:15

L'ex ministro Barca per "La settimana del cambiamento"

L'ex ministro Barca per "La settimana del cambiamento"

Melpignano - Si tiene sabato 5 aprile alle ore 16.30, nell’ex convento degli Agostiniani a Melpignano, l’incontro con l'ex Ministro della Coesione Sociale Fabrizio Barca, nell'ambito della “Settimana della Comunità di Cambiamento”, promossa dal Comune di Melpignano e dall'Associazione Borghi Autentici d'Italia, che si inaugura venerdì 4 con il concerto dei Lou Tapage e che continua fino a domenica 13 con la Scuola Nazionale di Paesologia diretta da Franco Arminio. Partecipano alla tavola rotonda, coordinata dal giornalista Raffaele Gorgoni, Paolo Alemanno sindaco di Saluzzo (Cn), comune gemellato con Melpignano nell'ambito del progetto “Borghi della Felicità”, e Ivan Stomeo, sindaco del paese ospitante e presidente dell’associazione Borghi Autentici d’Italia.

“Siamo onorati di poter ospitare il dott. Fabrizio Barca a Melpignano”, dichiara Ivan Stomeo, “per discutere insieme delle prospettive di realizzazione del progetto Comunità di Cambiamento. Fabrizio Barca con il suo lavoro nel Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica per il "Progetto per le aree interne", interviene, così com’è obiettivo dei Borghi Autentici d'Italia, nel dare ai progetti una visione d'insieme, con azioni coordinate, mobilitazione di "comunità" e una maggiore attenzione alle stesse comunità ricordando che da queste aree provengono beni necessari per tutti noi: acqua, aria buona, cibo, paesaggi, cultura”.

La sette giorni, proposta a conclusione della prima fase del progetto “Borghi della felicità”, intende ridefinire un nuovo spazio istituzionalizzato e riconoscibile: la Comunità di Cambiamento, un luogo di incontro e ascolto, discussione ed elaborazione, partecipazione propositiva (che comporti l’utilizzo delle capacità e competenze dei soggetti che vi prendono parte) sui temi e sulle scelte da attuare per innalzare costantemente il livello di benessere della comunità. Questo si traduce nella salvaguardia, cura e messa in valore delle prerogative territoriali, individuando la priorità e la fattibilità degli interventi in base a un comune progetto di felicità.

La comunità di cambiamento è composta da un team di progetto che si riunisce periodicamente (sulla base di un regolamento interno) con incontri laboratoriali, animati e facilitati e da esperti esterni, che opera in stretta sinergia con l’amministrazione comunale nella costruzione del suo Piano Generale di Sviluppo quinquennale, l'organo deputato ad attuare e monitorare, con la comunità di cambiamento, i progetti pionieri, e più in generale le strategie del progetto "Borghi della Felicità”. Si tratta di elaborare una nuova forma di governance del territorio, fondata sulla corresponsabilità e compartecipazione dei diversi soggetti pubblici e privati nelle dinamiche progettuali, nelle scelte di intervento e finanziamento, finalizzate alla condivisione e all’identificazione della “gerarchia dei bisogni” e all’importanza delle relazioni e dell’accoglienza.

Il Comune di Melpignano e la sua comunità nel corso del 2013 (gennaio-ottobre) hanno sperimentato e avviato, nell’ambito dei progetti strategici dell’associazione Borghi Autentici d’Italia, il progetto “Borghi della Felicità”. Il progetto si è mosso dalla considerazione che la felicità consiste in nuovi comportamenti individuali e collettivi attenti alla sostenibilità ambientale, economica e sociale, che mettono al centro di tutto le persone, secondo un nuovo approccio per cui la qualità di vita di una comunità cresce con l'aumentare del “tasso di gioia" dei suoi membri.

L’obiettivo è di progettare e attuare un percorso teso a raggiungere il benessere di una collettività, quantificabile nel tempo attraverso l’utilizzo di specifici indicatori di sostenibilità (che non escludono il PIL, ma di cui non è sicuramente il principale). Un percorso, quindi, basato sulla qualità delle relazioni sociali, sulla solidarietà, sicurezza, inclusione sociale, conoscenza diffusa, preservazione dell’ambiente, qualità e bellezza del paesaggio, sull’economia a misura d’uomo. Nella prima fase del percorso tutta la cittadinanza è stata invitata ad aderire al progetto racchiuso in tre laboratori che hanno affrontato le seguenti tematiche: “Paesaggio urbano ed extraurbano”, “Città intelligente” e “Saper fare”.

I “Laboratori sulla Felicità”, realizzati attraverso momenti strutturati di confronto e discussione fra cittadini e stakeholders, e fra questi e l’amministrazione comunale, sono stati caratterizzati da una partecipazione attiva e concretamente collegata alla realtà territoriale. Dai laboratori sono scaturite proposte di miglioramento improntato su valori quali la coesione sociale, lo sviluppo sostenibile, la tensione verso la costruzione di una diffusa relazionalità in grado di proseguire sul cammino del dialogo e del confronto costruttivo, volto a individuare, progettare e attuare nuove risposte concrete ai bisogni della società e del territorio, e a cogliere le opportunità presenti e da generare.

NOTE BIOGRAFICHE
Fabrizio Barca nasce a Torino nel 1954. Statistico ed economista, amministratore pubblico, Ministro per la Coesione territoriale durante il Governo Monti e, Dirigente generale al Ministero dell’Economia e delle Finanze, si iscrive l’11 aprile 2013 alla sezione del Partito democratico di via dei Giubbonari a Roma, storica sezione del PCI dove era stato iscritto fino al 1991.

Dal 1999 al 2006 è stato Presidente del Comitato per le Politiche territoriali dell’OCSE. Nel 2009 ha realizzato per la Commissione Europea il rapporto indipendente sulle politiche di coesione “An Agenda for a reformed cohesion policy”. Dal 2010 fino alla nomina di Ministro per la Coesione Territoriale è stato Consigliere speciale del Commissario Europeo per la politica regionale. È stato Ministro per la Coesione Territoriale del governo Monti.
Dopo la laurea in Scienze statistiche e demografiche (indirizzo economico) all’Università di Roma, ha conseguito il Master of Philosophy in Economia all’Università di Cambridge. Ha quindi iniziato nel 1979 la carriera professionale nel Servizio Studi di Banca d’Italia, divenendo dirigente nel 1991. Ha poi ricoperto l’incarico di Capo del Dipartimento per le politiche di sviluppo e coesione tra il 1998 e il 2000, e dal 2001 al 2006 presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, nel quale ha assunto l’incarico di Dirigente Generale dal 2006.
Ha ottenuto riconoscimenti internazionali quali la borsa “Bonaldo Stringher” nel 1978-79, ha partecipato all’USIA International Visiting Program nel 1994, è stato insignito dell’Onorificenza di Grande Ufficiale dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” nel 1999, e l’Università di Parma gli ha conferito la laurea ad honorem in Economia nel 2005.

PROGRAMMA COMPLETO:

4 aprile ore 21.00, Piazza San Giorgio, Melpignano
Lou Tapage in concerto
Gruppo rock figlio del folk, contaminato da un discreto numero di padri ignoti, i Lou Tapage spaziano dal ritmo dei balli popolari alle arie irlandesi, dal cantautorato italo-francese alla musica celtica, legando il tutto con stile eclettico e personale. In tour con il progetto Finisterre, la band, che da dieci anni gira in lungo e in largo l’Europa, arriva a Melpignano con un mix tra occitano e italiano, strumenti tradizionali, tastiere e fiati, le suggestioni della musica celtica, e non solo quella che proviene da Irlanda e Scozia, ma anche dalla Spagna e dalla Francia stessa.

5 aprile ore 16.30, ex Convento degli Agostiniani, Melpignano
Incontro pubblico “Comunità di Cambiamento”
Intervengono: l’ex Ministro della Coesione Sociale Fabrizio Barca, il sindaco di Saluzzo (Cn) Paolo Alemanno, il sindaco di Melpignano e presidente dell’associazione Borghi Autentici d’Italia Ivan Stomeo. Coordina l’incontro Raffaele Gorgoni.

dall’11 al 13 aprile, ex Convento degli Agostiniani, Melpignano
Scuola Nazionale di Paesologia con Franco Arminio
La partecipazione è riservata agli iscritti, quota di iscrizione 50,00 euro; per info e prenotazioni Comune di Melpignano: 0836/332161.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner