Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 24 novembre 2017 - Ore 21:35

Al Dopolavoro "(Il museo dei) Mortiviventi"

Al Dopolavoro "(Il museo dei) Mortiviventi"

Brindisi - Una volta al mese il Dopolavoro di Brindisi si trasforma in teatro. Si alza domenica 30 marzo alle 18.30 il sipario del nuovo appuntamento della Rassegna di Teatrindipendenti, nata da un’idea di Marcantonio Gallo, Fabrizio Cito e Dopolavoro. Il palcoscenico è tutto per lo spettacolo “(Il museo dei) Mortiviventi”, una pièce sull'orrore di un presente inaccettabile e doloroso, un presente da zombi che senza sentimenti vagano ricordando il loro passato felice (ingresso 10 euro– info 3273928001). In scena: Marcantonio Gallo, Sara Palizzotto e Daniela Nisi.

I morti viventi siamo noi. Siamo pacifici e molto depressi, non c'è sangue e non siamo sanguinolenti, forse un po' carnevaleschi, splatter solo nei sentimenti. L'intero spettacolo appare, all'inizio, di una allegria spaventosa. Infatti non c'è battuta che non sia intrisa di quella quotidianità moderna che mescola vita reale, televisione e internet, ma che non contrasti con un senso di totale assenza di futuro e di dolore, di nevrosi represse, di sfiducia e di impotenza. La famiglia di zombi appare felice, poi improvvisamente infelice. Alterna stati d'animo in una "improvvisazione" teatrale che sembra dire ma non dice. Lancia messaggi e poi no. Il mostro dormiente che ci portiamo dentro ci attrae sempre di più e diventa una sorta di esorcismo o l'estremo messaggio prima della fine: l'apocalisse, la nostra fine, o la fine del nostro mondo, almeno così come lo conosciamo, ci affascina da sempre. I morti sono lì e aspettano che i vivi impazziscano: di paura e di dolore, che cedano e si facciano cannibalizzare. In fondo, questo mostro sospeso tra vita e morte è il nostro rimosso, la nostra morte dolente, la vulnerabilità, l’impotenza di fronte alla vita e alla morte. Il museo dei morti viventi è aperto a tutti. Chi verrà, capirà.




Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
23 Novembre 2017 - Copertino

Copertino - La tredicesima edizione del “Campionato Interregionale di Danze Sportive e Artistiche” vedrà tra i protagonisti i numerosi...

16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner