Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 04:25

I concerti del conservatorio "Tito Schipa" alla biblioteca Caracciolo

I concerti del conservatorio "Tito Schipa" alla biblioteca Caracciolo

Lecce - Continuano gli appuntamenti con i concerti promossi dal Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce che nel suo ricco cartellone presenta al pubblico salentino le migliori realtà artistiche del mondo accademico. Il nuovo incontro, che si terrà domenica 9 marzo 2014 nel rinascimentale salone della Biblioteca Caracciolo in Lecce alle ore 19.30, è affidato alle cure di FRANCESCO MACRÌ, al saxofono, e di LUISA CARLUCCIO e MARIA CHIARA MANCO al pianoforte, con un programma che si muove a specchio tra Spagna e Francia. Nella prima parte della serata (una serie di quadri sonori che rievocano luoghi e atmosfere spagnoli), Luisa Carluccio eseguirà al pianoforte due brani tratti da Iberia, suite composta da Isaac Albéniz tra il 1905 e il 1909: Evocation, reminiscenza impressionista del paese natale dell’autore, che combina elementi del sud e del nord della Spagna (fandango e jota), e El puerto, in forma di zapateado, ispirato alla città portuale di Cadice.

Seguiranno due brani tratti da Goyescas, suite di Enrique Granados ispirata dai dipinti di Francisco Goya: Queias, ó la Maja y el ruiseñor (la fanciulla e l’usignolo) il quarto pezzo della serie, il più conosciuto della suite, un notturno ricco di figurazioni intricate, di voci interiori, di arpeggi e di trilli scintillanti, e El pelele (il burattino) con riferimento alla vivace scena popolare ripresa dall’arazzo di Goya nella quale quattro ragazze lanciano in aria un burattino, per un tipico divertimento di carnevale nei pic-nic dell’aristocrazia spagnola che simboleggia pure il controllo delle donne sugli uomini. Il programma proseguirà con la vivida atmosfera della Soirée dans Grenade in fa diesis minore, dalla suite Estampes composta da Claude Debussy nel 1903, e Alborada del gracioso, da Miroirs IV di Maurice Ravel, la canzone mattutina del buffone di corte che annuncia lo spuntar dell’alba in uno scenario arido e caldo. La versione originale di questo pezzo fu rielaborata da Ravel nel 1918 per un’esecuzione orchestrale che esalta alcune tipiche colorazioni sonore (nacchere e tamburello). Nella seconda parte della serata Francesco Macrì eseguirà al sax, accompagnato al pianoforte da Maria Chiara Manco, i Tableaux de Provence (immagini di Provenza) di Paule Maurice, dedicati al virtuoso saxofonista francese Marcel Mule, concepiti tra il 1948 e il 1955 per sax contralto e orchestra, ma spesso eseguiti col solo accompagnamento del pianoforte. Il pezzo descrive la cultura e il tipico paesaggio del sud-est della Francia dove Mule, Paule Maurice e suo marito, il compositore Pierre Lantier, trascorsero insieme un periodo di vacanza. Macrì chiuderà la serata eseguendo (da solista) Portrait (ritratto) di Jacques Wildberger, pezzo impostosi al concorso internazionale di esecuzione musicale di Ginevra del 1983, e Scaramouche, suite per sax contralto e pianoforte, in tre movimenti, di Darius Milhaud, sempre con accompagnamento della Manco. Per lo stesso numero d’opera si hanno due versioni del brano: per due pianoforti (op. 165 b) e per sax e orchestra (op. 165 c), benché la più conosciuta sia quella per due pianoforti. Milhaud scrisse questa breve e briosa suite su invito della celebre pianista e didatta Marguerite Long che desiderava un nuovo pezzo da far eseguire alle sue ex allieve Marcelle Meyer (già amica di Milhaud dai tempi del Gruppo dei Sei) e Ida Jankelevitch per l’Esposizione Internazionale del 1937.

LUISA CARLUCCIO Inizia lo studio del pianoforte all’età di 5 anni e risulta vincitrice di numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali. Presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, sotto la guida del M° Leonardo Cioffi, ha conseguito prima il Diploma di Pianoforte con il massimo dei voti, poi il Diploma accademico di II livello con la votazione di 110 lode e menzione d’onore. Ha partecipato a numerose Masterclass con pianisti di chiara fama, quali Michele Marvulli, Benedetto Lupo, Aldo Ciccolini, Rolf Dieter Arens, Carlo Maria Dominici, Andrej Gavrilov e Pierluigi Camicia. Ha continuato a ricevere diversi importanti premi in concorsi nazionali e internazionali, tra cui Trani, Tricase, Taurisano, Lecce, Riano, Francavilla Fontana... Nel giugno 2012 si è esibita a Roma, in occasione della Festa Europea della Musica, presso i Mercati di Traiano, nel Museo dei Fori Imperiali. I suoi concerti sono stati poi trasmessi dalla Radio Vaticana durante la trasmissione Diapason. Nel novembre 2012 ha tenuto concerti a Londra presso la “The Parish Church of All Saints” di Kingston e la East Parry Room del Royal College of Music.

FRANCESCO MACRÌ Frequenta il VI corso di saxofono presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, nella classe del M° Luigi Fazi. Ha ottenuto premi in vari concorsi nazionali tra cui 1° premio al Concorso “San Nicola Giovani” di Bari; 1° premio al I Concorso “Premio Bernstein” di Tricase (Le); 1° Premio Assoluto al IX Concorso “Valeria Martina” in formazione col quartetto di saxofoni, Città di Massafra (Ta); 1° premio al XII Concorso “European Grand Prize of Music Mendelssohn Cup” di Taurisano (Le); 1° Premio al XIII Concorso “La Vallonea” Tricase; 1° Premio Assoluto al III Concorso Internazionale di Musica “Premio Bernstein” Alliste (Le) e tanti altri. Ha effettuato tirocinio formativo nell’orchestra della Fondazione ICO “Tito Schipa” in qualità di professore d’orchestra in varie Stagioni Sinfoniche. Segue Corsi di Perfezionamento con saxofonisti di fama internazionale: Eric Devallon, Juan Jimenez Alba, Jean Yves Formeau. Fa parte del quartetto di saxofoni “Le réve saxophone quatour”.

MARIA CHIARA MANCO Diplomata in Pianoforte con il massimo dei voti presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce nella classe della prof.ssa Mariagrazia Lioy e in Musica Vocale da Camera con la prof.ssa Amelia Felle, frequenta il Biennio Specialistico di Secondo Livello con la prof.ssa Lioy e il Corso di Laurea in Lettere presso l’Università del Salento. Si è perfezionata con vari artisti tra cui Lioy, Camicia, Schirripa, Jimenez Alba, Ribot, Moedano, ed Erlingsdottir. È vincitrice di numerosi concorsi sia come solista che in formazioni cameristiche, tra i quali “Le nouveau jongleur” Taurisano (2012), Città di Francavilla Fontana (2012), “Simphonia” di Scorrano (2012), “Satie” Lecce (2012), “Il terzo suono” Acquarica del Capo (2012), “Città di Barletta” (2012), “Mendelssohn Cup” Taurisano (2012). Svolge attività di pianista accompagnatrice e si esibisce in varie formazioni cameristiche.


INGRESSO LIBERO

Prossimo appuntamento in cartellone:
mercoledì 19 marzo 2014
CONCERTO LIRICO
V. Iannotta (s) – S. S. Rosato Franchini (s)
Q. Yujie (s) – S. Saracino (s.ta)
V. Rana (pf) – F. Scarcella (cemb).


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner