Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 24 agosto 2017 - Ore 03:20

Giuseppe Fiorello e il "Sogno" di Modugno al teatro Verdi

Giuseppe Fiorello e il "Sogno" di Modugno al teatro Verdi

Brindisi - Giuseppe Fiorello torna a indossare i panni di Domenico Modugno, ma questa volta lo fa in teatro e per raccontare la sua storia. L’attore sarà in scena al Nuovo Teatro Verdi di Brindisi martedì 18 e mercoledì 19 febbraio (ore 20.30) con «Penso che un sogno così…», uno spettacolo nel quale, spiega egli stesso, «salgo a bordo del deltaplano delle canzoni di Domenico Modugno e sorvolo la mia infanzia, la Sicilia e l’Italia di quegli anni, le facce, le persone, vicende buffe, altre dolorose, altre nostalgiche e altre ancora che potranno sembrare romanzate. È davvero difficile descrivere con parole la trama di questo spettacolo».

Nel recital, scritto a quattro mani con Vittorio Moroni e diretto da Giampiero Solari, Giuseppe Fiorello incontra (e parla con) se stesso bambino, ride della sua timidezza e fa rivivere le storie, le immagini e i racconti del padre attraverso le canzoni di Modugno. Dai personaggi di paese alle feste patronali, dai viaggi fatti su una vecchia utilitaria a quelle poesie in musica che raccontavano un’epoca di grande vitalità. «Mio padre voleva fare l’artista ma non è mai riuscito a realizzare quel sogno perché non era facile. Lui è il protagonista di questo spettacolo, quindi finalmente ho realizzato il suo sogno: salire sul palcoscenico e fargli raccontare una storia».

Fiorello rovista tra i ricordi e ritrova la sua timidezza; chiuso e taciturno, faticava a confessare il suo sogno, che poi era lo stesso di Modugno: quello di un ragazzo del sud che guardava ammirato al mondo del cinema, del teatro e della musica. «Nello spettacolo c’è un aspetto psicanalitico. Un grande psicologo, James Hillman, sosteneva che dietro i bambini paurosi e introversi si nasconde spesso l’esatto contrario. Da adulti riescono a riscattarsi. Anche Manolete, il grande torero, da piccolo era malaticcio e aveva paura di tutto. E io mi sono ritrovato perché già quando qualcuno mi chiedeva come stavo, arrossivo e balbettavo».

Accompagnato sul palco da due musicisti, Daniele Bonaviri e Fabrizio Palma, Fiorello canta «Lu minaturi», «Malarazza», «Meraviglioso», «Lu pisci spada», «La lontananza», «Vecchio frack», trascinando il pubblico nelle atmosfere di un’Italia in pieno boom economico che non smetteva di guardare avanti e di sognare. Cantando «Nel blu dipinto di blu».

«Modugno per me non è stato solo una storia da raccontare - spiega Fiorello - o un personaggio da interpretare, ma la possibilità di ritrovare un tempo lontano rimasto sempre dentro di me. Ricordo, e sembra ieri, quando lo vedevo in televisione in bianco e nero. Era così forte, sfrontato, sicuro di sé. Ci sedevamo sul divano e rimanevamo incantati a guardarlo. Mi voltavo verso mio padre e la somiglianza era impressionante. Sembravano due fratelli. Con mio padre - continua Fiorello - facevamo dei viaggi lunghissimi in macchina verso il mare. E anche allora Modugno era lì, instancabile colonna sonora impressa nella mia memoria».

Dopo una lunga tournée nei teatri d’Italia (ben 34), lo spettacolo si concluderà con due date negli Stati Uniti, i primi di aprile, ad Atlantic City e al Foxwoods Resort Casino di Ledyard: «un altro piccolo sogno che si avvera».

Si comincia alle ore 20.30
Durata spettacolo: 100 minuti senza intervallo
Per tutte le informazioni www.fondazionenuovoteatroverdi.it e tel. (0831) 229230 - 562554.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner