Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 19 ottobre 2017 - Ore 18:16

"Washing by watch" alla Lavanderia Jefferson

"Washing by watch" alla Lavanderia Jefferson

Lecce - Il paesaggio al centro: ruota attorno a questo tema il calendario di incontri ragionato dalle curatrici Valeria Raho e Francesca De Filippi per Washing by watch, la rassegna di videoarte e photo screening in cui si discutere di progetti intermediali indipendenti in ambito nazionale ed internazionale in una location d’eccezione, la Lavanderia Jefferson di Lecce.

La rassegna, promossa dall’associazione DamageGood in collaborazione con Collaboratori Particolari, prevede screening mirati a fare il punto sulle nuove tendenze dell’arte contemporanea, nel video e nella fotografia. Lo strumento cardine degli incontri è soprattutto il talk informale con l’autore, protagonista dell’evento, in grado di fornire supporto critico e informativo non solo agli appassionati dei due media, ma anche ai neofiti e ai semplici curiosi della materia.

Ospite del sesto ciclo Michele Cera, classe 1973 e nato a Bari, è riconosciuto come uno degli eredi dei maestri della fotografia italiana di paesaggio. Appartiene a quella nuova generazione di autori che indaga i cambiamenti endemici e strutturali del territorio che conducono alla nascita di nuovi paesaggi, caratterizzati spesso da un'architettura anonima, priva di stimoli, e dall'espandersi incontrollato delle città. Provenendo da una formazione tecnico scientifica derivata dagli studi universitari in ingegneria con specializzazione in urbanistica, il lavoro di Cera è incentrato sull'analisi del paesaggio contemporaneo e degli insediamenti umani, di cui documenta le tracce e le contaminazioni edilizie, nel tentativo di rappresentare i diversi livelli che intervengono nella definizione del territorio. La sua è una poetica che riflette sulle interferenze che la nota definizione di “non luoghi” ha sulla qualità della vita sociale e sulla percezione dell’ambiente circostante.

Parallelamente al suo percorso nel campo delle arti visive, Cera svolge da quasi dieci anni attività didattica e di divulgazione della fotografia d'autore: anche questi aspetti saranno approfonditi nel corso dell’appuntamento in lavanderia. Per l’occasione sarà presentato “Dust”, suo progetto editoriale indipendente vincitore al SI Fest 2012 del premio Open Your Books, pubblicato dalla prestigiosa casa editrice Kehrer, che raccoglie 37 fotografie scattate nel corso di svariati viaggi compiuti dall’autore in Albania. Nel dibattito sono previsti focus sul collettivo “Documentary Platform”, di cui è curatore e sull’attività di “LAB - Laboratorio di Fotografia di Architettura e Paesaggio”.

Prossimo appuntamento a febbraio domenica 23 con Daniele Guadalupi. A marzo, in programmazione video screening con Nico Angiuli e Sandro Mele. In lavorazione anche un evento speciale per la chiusura della rassegna.

Sono sempre presenti gli autori.

Gli appuntamenti sono in via Reale, sempre alle 19.


Info e contatti:
infodamagegood@gmail.com
http://damagegood.tumblr.com
http://www.urkaonline.it/specials/washing-by-watch/


BIO
Nato a Bari nel 1973, urbanista, ha incentrato la sua ricerca fotografica sull'indagine degli insediamenti umani e sul territorio. Ha esposto in numerose mostre tra cui Ereditare il paesaggio (Museo del Territorio Biellese, Biella, 2007, catalogo pubblicato da Electa, Venezia), Global Photography (SiFest 2009), Visions and Documents (Festival Internazionale di Roma, MACRO, 2010), 54 Biennale di Venezia, Padiglione Italia, Regione Puglia (Bari, 2011), Collecting Landscapes (PhC Capalbiofotografia 2012), Dust (F4_un’idea di Fotografia, Fondazione Fabbri, Pieve di Soligo, 2012). Ha vinto nel 2007 il terzo premio del concorso di fotografia Atlante Italiano 07, indetto dalla DARC e dal MAXXI di Roma. Nel 2010 e nel 2012 i suoi lavori “Journey into a fragile landscape” e “Dust” sono stati selezionati in occasione del Dummy Award del Fotobook Festival di Kassel. Nel 2011 ha invece vinto con “Dust” il premio “Open your book” indetto dal SiFest. Nel 2013 è stato invitato dal Fotomuseum di Winterthur a prendere parte al Plat(t)form 2013. Nel 2013 esce il suo primo libro “Dust”, pubblicato dall'editore tedesco Kehrer. I suoi lavori sono conservati in diverse istituzioni pubbliche come il MAXXI di Roma, Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea, il Museo del Territorio Biellese. È co-fondatore di Documentary Platform (www.documentaryplatform.com), archivio visivo sull’Italia contemporanea presentato nell’ambito di Mutation III (Festival Internazionale di Roma, MACRO, 2010; Eyes On-Monat der Fotografie Wien, Vienna, 2010).

www.michelecera.com


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Di Roberta Apos, nota hair stylist salentina, ne abbiamo sentito parlare a lungo. Nel corso del tempo stile e professionalità l’hanno...

07 Ottobre 2017 - Salento

Salento - Domenica 8 ottobre tornano i live al Gianna Rock Cafè di Veglie (via Fratelli Bandiera), con la band Figli di Rock 'n' Roll. Nel corso della...

08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner