Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 23 novembre 2017 - Ore 04:43

Koreja, spettacolo dei Blickie questa sera

Koreja, spettacolo dei Blickie questa sera

Lecce - Proseguono gli appuntamenti ai cantieri Teatrali Koreja.

Questa sera alle ore 21:30 sarà presentato lo spettacolo "Stella" di Blicke, Strasburgo (Francia) e a seguire "Se potessi ancora".

La compagnia Blicke è stata fondata nel 2002 grazie alla sensibilità dei due danzatori e coreografi Virginia Heinen ed Enrico Tedde dalle cui coreografie emerge l'influenza della scuola tedesca e del Kinomichi, un'arte giapponese di movimento e di lavoro sull'energia. I loro spettacoli sono a diretto contatto con la realtà: attraverso piccole scene, i due danzatori offrono un mondo profondamente ottimista, pieno di poesia, sogni e umorismo.

"Stella"

"Da piccola sognava di essere una principessa e da grande sogna di essere una star. Anche se influenzata dall'immagine della donna fabbricata dai massmedia, riconosce di non corrispondervi. Però cerca di far di tutto, di stare al gioco pur di emergere dalla massa. La vita sembra scorrere su un sogno stellato, ma la realtà perturba l'incantesimo e ne rivela la pesantezza fino alla caduta finale. Stella avanza sul suo cammino solitario in mezzo alla giungla urbana. Tuttavia, al di là delle regole sociali, riesce a esprimere la sua singolarità, semplicemente".
La coreografia, regia, interpretazione è di Virginia Heinen con la collaborazione artistica di Doriana Crema, banda sonora di Giorgio Tedde, creazione luci di Damiano Foà.

"Se potessi ancora"

"L'uomo emotivo e affettivo, l'uomo fisico e animale, l'uomo pensatore e psichico attraversano in tre scene consecutive le immagini dell'amore/alterità. Come un bimbo, l'uomo gioca con la danza, materializzando l'immaginario poetico delle musiche di Piazzolla, sfiora il pubblico suggerendogli il mare, le nuvole, le spirali, i vortici dell'infinito, del tutto e del nulla. Precipitato nel suo inconscio, vinto dalla sua materialità, imprigionato dall'animale che lo possiede, egli urla il dolore dell'uomo di fronte alla sua solitudine interiore. Caduto nel groviglio dei suoi pensieri, risale alla superficie cosciente, e si aggrappa al filo de " La voce umana" di Cocteau nell'interpretazione di Anna Magnani. Fraddo e impassibile, l'uomo gioca la duplicità della relazione amorosa servendo da mediatore tra la voce dell'attrice e il pubblico".

Daniela Coluccia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner