Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 20:16

"What yor want?": da New York una serie con il salentino Manganaro

"What yor want?": da New York una serie con il salentino Manganaro

Salento - What you want? è una web series creata da due italiani che vivono a New York: Giulio Poidomani e Vincenzo Cataldo. Il progetto nasce dall’esigenza di “raccontare e condividere l’esperienza di vivere in una città come New York, una città dove diverse lingue e culture si incontrano e si scontrano continuamente ”- raccontano i due creatori.

La storia, ambientata a Brooklyn, comincia quando Nicola Bicchieri (interpretato dall’Italianissimo Luca Manganaro), sceneggiatore e regista di poco successo, si trasferisce dal Sud Italia a Brooklyn per vendere la sua sceneggiatura alla NBC e girare un documentario sulla gente che popola New York. Si ritroverà a vivere in un appartamento tre piani sottoterra (tipico di Brooklyn) che affaccia sulla fermata della metro.

Condividerà le sue esperienze con i suoi coinquilini: Zi Mu è una ragazza cinese di cui Nicola si innamorerà. Nonostante studi inglese da cinque anni, comprenderla è quasi impossibile. Lavora in una lavanderia perchè le piace l’odore della candeggina. AJ è un ragazzo abbiente proveniente dal Medio Oriente, affezionatissimo a Nicola e con un debole per i leoni. Tatiana è una bellissima ragazza russa che non fa nulla per caso, ma che nasconde un segreto. Alejandro è un ragazzo messicano ossessionato dalla pulizia personale che lavora come cuoco in un ristorante italiano, la sua specialità sono le fettuccine Alfredo.

Infine hanno dei vicini di casa: Ben “Zen”, un talent manager che ha sposato Sabrina, un’attrice Italiana bipolare con un serio disordine alimentare.

«Una storia certamente divertente, dai toni bizzarri che racconta di questi ragazzi che hanno lasciato i loro paesi d’origine per realizzarsi in una nuova città, un’esperienza che noi abbiamo vissuto - racconta la produttrice Isabella Roberto - ma in cui molti si potrebbero riconoscere».
«Abbiamo un cast internazionale, entusiasta di lavorare al progetto, però non abbiamo I fondi sufficienti per poterlo realizzare», dice il produttore Marcos Luis.
Si tratta di 12 episodi di 10 minuti l’uno che verranno distribuiti online. La fruizione è immediata proprio perchè si tratta di una web series.
«Ci siamo conosciuti a Roma tre anni fa mentre frequentavamo un master di sceneggiatura e ci siamo ritrovati qui a New York, ed è cosi che abbiamo deciso di scrivere qualcosa insieme, basandoci sulla nostra esperienza», dicono Vincenzo Cataldo e Giulio Poidomani, che dirigerà anche la serie.

Fund-raising online: e il pubblico può diventare protagonista!
La campagna indiegogo è già online e promette premi interessanti, che permettono al pubblico di essere coinvolto nella produzione (partecipando per esempio a table reading o essendo coinvolti come associate o executive producers), ma anche viene offerta la possibilità di andare sul set e far parte del cast della serie. La campagna sarà online fino al 25 Gennaio con l’obiettivo di raggiungere 16500 dollari per la produzione dell’intera serie. Questi sono una serie di link da seguire per avere maggiori informazioni e seguire lo svolgimento della serie.
http://www.indiegogo.com/projects/what-you-want/x/498005

Chi è Luca Manganaro
Dal Salento alla Grande Mela. Luca Manganaro, salentino doc, ha iniziato il suo “walk of fame” a New York. Dopo essere stato in scena a Broadway con lo spettacolo “Robbie Williams, the Prince of Albert Hall”, regia di Susan Batson, Luca inizia ora una nuova avventura come insegnante insieme alla stessa Batson, attrice, produttrice e coach di star come Nicole Kidman, Tom Cruise, Juliette Binoche, Liv Tyler e Jennifer Lopez.
Il percorso artistico
Classe 1984, nasce a Maglie dove si diploma allo storico liceo classico “F. Capece”. Sin da piccolo mostra una forte predisposizione per l’arte, ed impara da giovanissimo a suonare chitarra e pianoforte. Dopo gli studi classici, approda a Roma, dove si laurea con lode al D.A.M.S.. Durante gli studi universitari ha modo di approfondire la conoscenza del teatro e del cinema in Inghilterra, durante un periodo di studi a Cambridge all` ADC Theatre.
Come attore di teatro, ha dato prova di versatilità, interpretando, sempre con grande successo, pièce teatrali da Aristofane a Ayckbourn, drammaturgo britannico autore di brillanti commedie di ambiente moderno borghese. Proprio in una commedia di Ayckbourn, “Confusioni”, Luca è stato diretto da Beatrice Bracco, insegnante tra gli altri di Claudio Santamaria e Paola Cortellesi. In tv, ha recitato nella fiction “I Cesaroni 2”, diretto da Francesco Vicario, e nella serie “La Premiata Teleditta”, regia di Maurizio Simonetti.

Per il cinema, è tra gli interpreti del film “I piedi sulla strada”(attualmente in post-produzione) di Uli Möller, regista tedesco della celebre serie televisiva poliziesca “Un caso per due”. Ha all’attivo anche numerosi cortometraggi e un docu-film, curiosamente intitolato “Il principe della musica”, di cui e` protagonista.

L’arrivo negli States

Luca arriva negli Stati Uniti a novembre 2009, per studiare con Susan Batson nel famoso “Susan Batson Studio”.Un anno dopo, arriva l’importante banco di prova: la stessa Batson lo dirige nello spettacolo teatrale “Robbie Williams, the Prince of Albert Hall”, un one-man show scritto dallo stesso Luca, in scena da gennaio ad aprile 2011. Nello spettacolo, Luca interpreta il cantante britannico Robbie Williams. Una prova che fa emergere le doti di Luca non solo come attore ma anche come cantante e strumentista. Dello spettacolo ha parlato anche John Gallagher, regista newyorkese, che, tra le altre cose, ha diretto Ben Gazzara nel celebre film “Blue Moon”. “Sono rimasto davvero sorpreso – ha scritto Gallagher nella sua recensione – dal lavoro di Luca, che ha fatto una grande prova nell’interpretare una pop-star dissoluta, con un accento molto buono. Mi sono divertito, mi sono commosso e ho anche imparato qualcosa. Bravo!”.
A fine 2011, un'altra avventura. Susan Batson lo vuole al suo fianco come insegnante del “Susan Batson Studio”. Ha inoltre lavorato come aiuto-regista per lo spettacolo della stessa Batson,”The Beauties”, che ha regalato al pubblico intimi frammenti della vita privata di Liz Taylor, Lena Horne e Greta Garbo.

Versatile, Luca non ha dimenticato il suo amore per la musica. Il popolo di Youtube ha già avuto modo di apprezzarlo come cantante nella canzone “In the club of Rome” (https://www.youtube.com/watch?v=SsK0DFP7cYA), di cui è stato autore di testo e musica, oltre che interprete del video.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner