Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 18 agosto 2017 - Ore 10:44

Teatro Paisiello: al via la stagione di prosa 2014

Teatro Paisiello: al via la stagione di prosa 2014

Lecce - Al via la stagione teatrale del Comune di Lecce, organizzata dall’assessorato alla Cultura e dall’assessorato al Turismo, Marketing Territoriale, Spettacoli ed Eventi del Comune, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese.

Il primo spettacolo che andrà in scena al Teatro Paisiello è “Il visitatore” con Alessandro Haber e Alessio Boni, il 29 gennaio. Si tratta di uno spettacolo fuori abbonamento.
Seguiranno, poi, a partire da febbraio Claudia Pandolfi e Francesco Montanari con “Parole incatenate” per la regia di Luciano Melchionna; “Se tu avessi parlato…Emilia” con Carla Guido; “Un bès – Antonio Ligabue” di Mario Perrotta. E ancora, Umberto Orsini con “Il giuoco delle parti” e “Lezioni di Cinema” con Giovanni Veronesi e uno spettacolo di nuovo circo di El Grito dal titolo “20 decibel”.

Per il fuori abbonamento, a grande richiesta del pubblico, torna al Paisiello anche “Dignità autonome di prostituzione” di Luciano Melchionna, dal format di Betta Cianchini e Luciano Melchionna. Allo spettacolo del drammaturgo visionario, sempre per il fuori abbonamento, si aggiungono anche due concerti. Si tratta del Mirko Signorile Quintet con la presentazione del nuovo album “Magnolia” e di Nicola Conte Combo.
Numerose le formule di abbonamento previste per questa stagione del Teatro Paisiello. Si parte da un abbonamento “Full” per i sei spettacoli in cartellone: Parole incatenate, Se tu avessi parlato Emilia, Un Bès - Antonio Ligabue, Il giuoco delle parti, Lezioni di Cinema, Circo 20 Decibel; “Option” con tre spettacoli a scelta tra Parole incatenate, Se tu avessi parlato Emilia, Un Bès - Antonio Ligabue, Il giuoco delle parti, Lezioni di Cinema, Circo 20 Decibel; “Music Corner” per due concerti con posto fisso; e poi, naturalmente la possibilità di scegliere volta per volta lo spettacolo da seguire.

La tessera di abbonamento non è personale e dovrà essere esibita quale titolo d’ingresso al personale di sala. Gli abbonamenti ridotti saranno concessi esclusivamente ai ragazzi fino a 18 anni, agli studenti universitari, alle persone di oltre 65 anni, e dipendenti civili e militari dell’Esercito  Italiano e delle Capitanerie di Porto di Puglia.  I biglietti ridotti saranno concessi esclusivamente ai ragazzi fino a 18 anni, agli studenti universitari, alle persone di oltre 65 anni, ai giornalisti iscritti all’ODG Puglia ed ai possessori di Ikea Family Card, Carta Socio Coop Estense, Carta Più La Feltrinelli, AgisCard, Touring club, agli associati FITA Puglia e dipendenti civili e militari dell’Esercito  Italiano e Capitanerie di Porto Puglia. I documenti attestanti il diritto alla riduzione dovranno essere esibiti all’atto della prenotazione e, a richiesta, al personale di sala. Le riduzioni non sono cumulabili. I biglietti Speciale Abbonati per lo spettacolo Il Visitatore saranno concessi a chi ha acquistato un abbonamento intero o ridotto, posto platea o palco.

La prevendita di biglietti e abbonamenti si terrà presso il Castello Carlo V (via XXV Luglio – tel. 0832.246517) tutti i giorni dalle 9,30 alle 13,00 e dalle 16,30 alle 20,00. Il giorno di spettacolo la chiusura della prevendita sarà alle ore 19,00. Il botteghino del Teatro Paisiello sarà aperto la sera di ogni spettacolo a partire dalle 19,45.
Orario delle rappresentazioni
Serali: porta ore 20,30 – sipario ore 21,00
Non sarà consentito l’accesso in sala a spettacolo iniziato.
Il presente programma potrà subire variazioni, indipendenti dalla volontà degli organizzatori, che saranno comunicate tempestivamente secondo gli usi.


Di seguito il programma:

FUORI ABBONAMENTO
29 gennaio 2014
Goldenart Production
Alessandro Haber, Alessio Boni
IL VISITATORE
di Éric-Emmanuel Schmitt
con Alessandro Haber, Alessio Boni, Francesco Bonomo, Nicoletta Robello Bracciforti
musiche Arturo Annecchino
scene Carlo De Marino
costumi Sandra Cardini
regia di VALERIO BINASCO

Aprile 1938. L' Austria è stata da poco annessa di forza al Terzo Reich. In Berggstrasse 19, celeberrimo indirizzo dello studio di Freud, il famoso psicanalista attende affranto notizie della figlia Anna, portata via da un ufficiale della Gestapo. Ma dalla finestra spunta un inaspettato visitatore che intavola con Sigmund Freud una conversazione sui massimi sistemi. Chi è quell'importuno? Cosa vuole? Stupefatto, Freud si rende conto fin dai primi scambi di battute di avere di fronte nientemeno che Dio, lo stesso Dio del quale ha sempre negato l'esistenza. O è un pazzo che si crede Dio?


4 febbraio 2014
Ente Teatro Cronaca / Artu’
Claudia Pandolfi, Francesco Montanari
PAROLE INCATENATE
un thriller di Jordi Galceran
versione italiana di Pino Tierno
scene di Alessandro Chiti
costumi di Michela Marino
musiche originali di Stefano Fresi
assistente alla regia Gaia Benassi 
regia di LUCIANO MELCHIONNA 

Un cinema abbandonato, fatiscente, isolato dal mondo all'apparenza. Nella penombra una giovane donna, seduta al centro della platea, tra poltrone divelte e polverose. Davanti a lei, gigantesco, campeggia il primissimo piano del volto di un uomo, proiettato sul vecchio schermo strappato e sporco di muffa. La donna, legata e imbavagliata. L'uomo confessa di essere un serial killer, ha sequestrato la ragazza e la costringe ad un inquietante gioco di società, un gioco di parole e sillabe da 'incatenare' tra loro.

21 febbraio 2014
Aleteia Teatro
SE TU AVESSI PARLATO…EMILIA
da Otello di William Shakespeare
scritto e diretto da Marinella Anaclerio
con Carla Guido
musica dal vivo Christian Pizzuto
Impianto scenico e luci di Giovanna Bellini
Spettacolo del progetto “Colpi di genio” promosso dall’Assessorato alle Politiche Sociali e Pari Opportunità della Provincia di Lecce.

Una donna in punta di piedi avanza, è Emilia, moglie di Iago che, sopravvissuta alla strage, viene dal passato a raccontarci com’è veramente andata. Il passato la tormenta e parlare lenisce il rimpianto per ciò che non ha fatto quando poteva. Insieme a lei scopriamo dettagli della storia che quasi sempre sfuggono, come in tanti fatti di cronaca. Sì Otello ha ucciso, ma quanto Emilia stessa avrebbe potuto fare perché la tragedia non si consumasse..? Un lavoro dedicato allo scottante tema della violenza sulle donne che prova a guardare gli eventi da un punto di vista femminile non solo di vittima ma anche di complice più o meno consapevole. Marinella Anaclerio


15 marzo 2014
Teatro dell’Argine
UN BÈS - ANTONIO LIGABUE
progetto Ligabue primo movimento
uno spettacolo di Mario Perrotta
collaborazione alla regia Paola Roscioli
collaborazione alla ricerca Riccardo Paterlini
foto di Luigi Burroni
in collaborazione con Teatro Sociale di Gualtieri, Comune di Gualtieri, Festival internazionale di Arzo (Svizzera), Associazione Olinda, Centro Teatrale MaMiMò, Ars - Creazioni e Spettacolo, dueL, Compagnia DéZir (Belgio), Fondazione Archivio Diaristico Nazionale Sinapsia

Un bès... Dam un bès, uno solo! Che un giorno diventerà tutto splendido. Per me e per voi". Provo a chiudere gli occhi e immagino: io, così come sono, con i miei 40 passati, con la mia vita - quella che so di avere vissuto - ma senza un bacio, Neanche uno. Mai. Senza che le mie labbra ne abbiano incontrate altre, anche solo sfiorate. Senza tutto il resto che è comunione di carne e di spirito, senza neanche una carezza. Voglio avere a che fare con l'uomo Antonio Ligabue, mi attrae e mi spiazza la coscienza che aveva di essere un rifiuto dell'umanità e, al contempo, un artista, perché questo doppio sentire gli lacerava l'anima: l'artista sapeva di meritarlo un bacio, ma il pazzo intanto lo elemosinava. Mario Pierrotta


26 marzo 2014
Compagnia Umberto Orsini
Umberto Orsini
IL GIUOCO DELLE PARTI
da Luigi Pirandello
adattamento Valerio, Orsini, Balò
con Alvia Reale, Michele Di Mauro
e con Flavio Bonacci
scene di Maurizio Balo’
costumi di Gianluca Sbicca
regia di ROBERTO VALERIO

“La vicenda della commedia è nota: i soliti tre: il marito, la moglie, l’amante. Il marito, Leone Gala, s’è separato amichevolmente dalla moglie Silia; egli continua ad essere ufficialmente il marito; ma vive per conto proprio in una casa che è quasi un romitaggio. Ogni sera tanto per salvare le apparenze, passa dal portinaio della signora, domanda se c’è niente di nuovo e se ne và. Se ne và verso i suoi cari libri e verso le batterie della sua cucina, perché egli coltiva con finezza la gastronomia, e ama comporre salse preziose aiutato dal suo cameriere-cuoco con il quale parla di Socrate e Bergson. Mentre il marito prepara gli intingoletti, la moglie continua a tenersi un amante preso in precedenza, e si annoia. Si annoia perché è libera, sì, ma in fondo la sua libertà è relativa. E’ una libertà che il marito le concede e ciò la irrita. Se almeno il marito si disperasse per essere lontano da lei! Se almeno fosse geloso! Se almeno vivesse una vita acre e iraconda! Ma no, egli è tranquillo; egli s’è vuotato d’ogni sentimento; è ormai uno spettatore del mondo.


4 aprile 2014
Nuovo Teatro
Giovanni Veronesi
LEZIONI DI CINEMA

Come si fa a fare il cinema? Come si fa a spiegarlo a teatro? Come si fa a raccontarlo? Giovanni Veronesi ci prova a spiegare e a spiegarsi con la descrizione della sua passione per il racconto, con la partecipazione estemporanea di amici attori, di attrici, di registi affermati e di giovani di spirito e di anagrafe. Filmati, chiacchiere e riflessioni tra la metafisica e il pettegolezzo, come accade alla nostra vita. Non un monologo, non un dialogo, non un testo, ma un work in progress, uno spettacolo per il pubblico e a favore del pubblico: un divertimento per gli occhi, per le orecchie, per le papille gustative, per il naso e per le mani.


FUORI ABBONAMENTO
dal 23 al 27 aprile 2014
Fondazione Teatro di Napoli - Teatro Bellini / Associazione Non camminare scalza
DIGNITÀ AUTONOME di PROSTITUZIONE
uno spettacolo di Luciano Melchionna
dal format di BETTA CIANCHINI e LUCIANO MELCHIONNA
luci Camilla Piccioni
costumi Michela Marino
assistenti alla regia Roberta Caldironi, Roberto Arabiano, Sara Esposito
con la partecipazione di attori salentini

La “Casa chiusa” dell’Arte, dove gli attori – come prostitute – sono alla mercé dello spettatore. Rigorosamente in vestaglia o giacca da camera, adescano e si lasciano abbordare dai clienti/spettatori che, muniti di 'dollarini' - il denaro del bordello -, contrattano il prezzo delle singole prestazioni con una “Strana Famiglia” tenutaria della Casa. Conclusa la trattativa, il 'cliente' – uno, due o piccoli e grandi gruppi - si apparta con l’attore scelto in un luogo deputato dove fruirà di una o più 'pillole di Piacere': monologhi o performances del teatro classico e contemporaneo, atti ad emozionare, far riflettere e divertire lo spettatore, in 'uno stupore nuovamente sollecitato'. “Mi paghi prima. E anche dopo, se ti è piaciuto.”


FUORI ABBONAMENTO Music Corner
2 maggio 2014
Mirko Signorile Quintet
presenta il nuovo album
MAGNOLIA
musiche e arrangiamenti di MIRKO SIGNORILE
con Mirko Signorile – piano, Giovanna Buccarella – violoncello, Giorgio Vendola – contrabbasso, Fabio Accardi – batteria, Cesare Pastanella - percussioni

“Magnolia” è un viaggio sonoro che trova ispirazione nelle passioni del mondo vissute attraverso lo sguardo semplice di una bambina. Con questa chiave, Signorile entra nell’universo del sogno e del desiderio ed immagina volti tracciati in note, protagonisti di luoghi incantati e sospesi nel tempo. Undici brani, ciascuno il capitolo di una storia, che proiettano le percezioni dell’ascoltatore in mondi nascosti, su una esperienza che appartiene al lato più intimo dell’artista.


12 maggio 2014
13 maggio 2014 FUORI ABBONAMENTO
Circo El Grito
20 DECIBEL
Non c’è storia senza ascolto
di e con Fabiana Ruiz Diaz e Giacomo Costantini
messa in scena Louis Spagna
ricerca acrobatica Catherine Magis
compagno di giochi Giorgio Rossi
aiuto alla concezione musicale Paul Miquet
luci Domenico De Vita
scenografe Thyl Beniest (B) e Sebastien Boucherit
costumi Beatrice Giannini
idea originale Compagnia EL GRITO
realizzato grazie all'aiuto del “Ministère de la Communautè francaise Wallonie-Bruxelles Service du Cirque, des Arts forains et des Arts de la Rue”
coprodotto da Espace Catastrophe (Be), Sosta Palmizi (It), Mirabilia (It)
sostenuto da Centre Culturel Jacques Franck (Be), Centre des Arts de la Rue (Be), La Fenètre (Be), La Maison des Cultures et de la Cohèsion Sociale de Molenbeek-St-Jean (Be), Foyer Culturel de Beloeil (Be), Service Culture de la Commune de Saint-Gilles (Be), La Maison du Cirque (Be), Carichi Sospesi (It), Teatro comunale di Castiglion Fiorentino (It), Il Carro di Jan (It)

"20 Decibel" è un’esplosione di fantasia e libertà, provocazione e bellezza. Un invito all’ascolto, ad affinare i sensi per percepire il "piccolo" che si nasconde dietro "l’evidente". Un viaggio in un universo dove acrobazie aeree, colpi di pistola, danze e giocolerie non devono prevalere su immagini e suoni più tenui. Dalla sintesi tra il teatro, le tecniche circensi e la musica sperimentale nasce il linguaggio di tipo non-verbale che caratterizza le opere di El Grito, che sono al tempo stesso contemporanee ed accessibili ad ogni tipo di pubblico.

FUORI ABBONAMENTO Music Corner
18 maggio 2014
NICOLA CONTE COMBO
In CONCERTO
con Bridgette Amofah – voce, Luca Alemanno – contrabasso, Dario Congedo – batteria, Nicola Conte – chitarra, Francesco Lento – tromba, Pietro Lussu – painoforte, Gaetano Partipilo – sax

Un ensemble di grandi musicisti presenta dal vivo le raffinate visioni musicali di Nicola Conte. Nicola Conte ha una maniera di sentire il jazz strettamente legata alla musica della fine degli anni ‘50 primi ‘60 con riferimenti che vanno dalla tradizione afro americana fino alla bossa nova, tra grandi assoli, armonie sofisticate, ritmi latini e voci sognanti. Molti dei fantastici protagonisti delle session in studio, lo accompagnano anche sui palchi in tutto il mondo, con uno spettacolo di grande musica jazz apprezzabile da tutti gli amanti della buona musica, in una dimensione profonda e ispirata. 

Info
Castello Carlo V
via XXV Luglio, Lecce
Tel. 0832.246517
teatropaisiello@gmail.com
www.comune.lecce.it


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner