Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 24 ottobre 2017 - Ore 04:21

Dal 16 al 18 gennaio va in scena il "Fòcara Festival"

Dal 16 al 18 gennaio va in scena il "Fòcara Festival"

Novoli - Dal 16 al 18 gennaio torna il Fòcara Festival, rassegna musicale a cura di Loris Romano in collaborazione con la Cooperativa Coolclub, nell'ambito de “La “Fòcara”, il fuoco più grande del bacino del Mediterraneo, un falò di 25 metri di altezza e 20 metri di diametro che viene costruito ed acceso a Novoli, in provincia di Lecce, in occasione delle celebrazioni della festa di Sant’Antonio Abate, patrono della città.

Esperienze artistiche provenienti dalla Puglia, dall’Italia, dall’Europa e dall’Africa entusiasmeranno il pubblico in uno spettacolo unico pensato solo per questa speciale occasione. Alpha Blondy, Omar Souleyman, Tinariwen, Muchachito Bombo Infierno, Bombino, Dubioza Kolektiv, Motel Connection si alterneranno sul palco allestito nella grande piazza dove arde la pira realizzata con circa 80mila fascine di tralci di vite secchi provenienti dai feudi del Parco del Negroamaro sapientemente legate e posate con tecniche tramandate gelosamente di padre in figlio. Inoltre, l’organizzazione, in collaborazione e con il sostegno di Puglia Sounds, programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale, ha selezionato alcune realtà pugliesi che condivideranno il palco con gli altri ospiti internazionali. Oltre ai già annunciati Bandadriatica e BoomDaBash il palco accoglierà anche Ariacorte, No Finger Nails e Munny.

Giovedì 16 gennaio subito dopo l’accensione della Fòcara il programma si aprirà con la musica tradizionale salentina degli Ariacorte, gruppo attivo da oltre quindici anni che proporrà i ritmi accesi della pizzica avvalendosi degli antichi strumenti tipici. A seguire i tre ospiti internazionali della serata: Tinariwen, alfieri del rock sahariano di Tessalit, in Mali. La loro musica, il Tishoumaren, mischia tra loro elementi blues, rock, world e di musica tradizionale Tuareg; Omar Souleyman, artista siriano che canta in arabo, curdo e turco cercando di unire tutte le influenze della sua terra e della sua musica; Alpha blondy, superstar del reggae della Costa D’Avorio, attivo sulla scena fin dagli anni ’80, molti dei suoi brani sono diventati dei classici per gli amanti del genere, da “Brigadier Sabary” a “Jérusalem”, senza dimenticare “Afriki” e “Apartheid Is Nazism”. In chiusura spazio ai No Finger Nails, con un sound che spazia dall'elettronica al dub.

Venerdì 17 gennaio la seconda serata del festival sarà aperta da Bombino, nato e cresciuto in Niger, nella tribù berbera dei Tuareg, è ormai diventato una rock star riconosciuta a livello mondiale, e Muchachito Bombo Infierno, che proietteranno il pubblico verso un concerto omaggio alle chitarre di strada, dei vicoli, che sono alla base del Rock spagnolo. In chiusura spazio alla musica figlia del mare della Bandadriatica. L’ensemble guidato da Claudio Prima, eclettico organettista salentino, è un incontro di culture e provenienze sotto il segno del Mar Adriatico.

Sabato 18 gennaio la serata conclusiva si aprirà con il giovane cantante rap Munny. A seguire Dubioza Kolektiv, una band di origine bosniaca, fondata nel 2003 da Adis Zvekić e Almir Hasanbegović (ex membri della band, “Gluho doba against Def Age”) e Brano Jakubović e Vedran Mujagić (ex membri di “Ornamenti”, originari di Sarajevo). Subito dopo appuntamento con il reggae dei BoomdaBash, band nata nel 2002 e giunta al terzo cd “Superheroes”, un disco eterogeneo che sa sapientemente dosare le radici reggae con il soul, la drum’n'bass, l’hip Hop, il tutto orchestrato da sintetizzatori, suoni elettronici, chitarre in levare e ritmi one drop. Infine si ballerà con i Motel Connection, progetto nato a Torino nel gennaio 2000, dall’incontro di tre artisti torinesi già noti nel panorama musicale italiano. Samuel, già celebre voce dei Subsonica, Pisti, dance oriented Dj e produttore di forte presenza scenica, e Pierfunk, primo bassista dei Subsonica dallo spirito funk.

Promossa da Regione Puglia, Provincia di Lecce e Comune di Novoli in collaborazione con numerosi partner pubblico-privati, “La Fòcara” è stata inserita tra i beni della cultura immateriale della Regione Puglia e partecipa alla catalogazione Ministeriale per il riconoscimento dell’Unesco quale Patrimonio Intangibile dell’Umanità, da valorizzare e tutelare. Le fasi salienti della festa potranno essere seguite sul portale (realizzato da ClioCom, fornitore qualificato RUPAR SPC e partner tecnologico della Fondazione Fòcara di Novoli) dedicato all’appuntamento dell’inverno salentino, consultabile all’indirizzo www.fondazionefocara.com.

Inizio concerti ore 21.00 - ingresso gratuito. Programma su www.focarafestival.org


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
22 Ottobre 2017 - Nardò

Nardò - Nuovi imperdibili appuntamenti con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 27 ottobre il gruppo si...

08 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Di Roberta Apos, nota hair stylist salentina, ne abbiamo sentito parlare a lungo. Nel corso del tempo stile e professionalità l’hanno...

07 Ottobre 2017 - Salento

Salento - Domenica 8 ottobre tornano i live al Gianna Rock Cafè di Veglie (via Fratelli Bandiera), con la band Figli di Rock 'n' Roll. Nel corso della...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner