Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 24 ottobre 2017 - Ore 04:17

Dal 20 al 22 dicembre torna a Lecce lo "StreamFest"

Dal 20 al 22 dicembre torna a Lecce lo "StreamFest"

Lecce - Da venerdì 20 a domenica 22 dicembre torna a Lecce lo StreamFest, festival di Cultura Eco-Digitale e sperimentazioni audiovisive, ideato e realizzato da Associazione Culturale Sud_eStream in collaborazione con L.A.B.A. Firenze, Coolclub, Womb, Red Bull Music Academy, B.A.D. Ideas, Insynch Lab, Joyfull Family rec., Digital Pride, Manifatture Knos, Art & Ars Gallery e Radio Flo. Il festival, che si muoverà tra le Manifatture Knos e il Womb, avrà come tema portante l'aria, in tutte le sue possibili accezioni sia simboliche che fisiche con live e dj set di musica elettronica, videoproiezioni, installazioni, performance, presentazioni di libri, mostre. Tra tutti gli elementi naturali l’aria è nella sua immaterialità, nella sua leggerezza e nella capacità di farsi conduttore, il più contemporaneo oltre che il più urgente da trattare se si guarda la situazione ambientale salentina. È per questa ragione che un gruppo di artisti sono stati invitati a lavorare per creare un dialogo tra la realtà del territorio e le evoluzioni più recenti della cultura elettronica e digitale.

Venerdì 20 dicembre al centro della programmazione della prima serata del festival, presso le Manifatture Knos, ci sarà la mostra Free Breeze curata da Francesca De Filippi attorno ai progetti di Sandro Mele e Gianluca Marinelli. Dalle 19.00 con le loro video-proiezioni e performance i due artisti entrano in una delle piaghe più dolorose e brucianti tra quelle localizzate nel territorio, riflettendo con gli strumenti dell’arte su quale sia l’impatto che alcuni grossi centri industriali e siderurgici (come l’ILVA di Taranto e la Centrale a carbone di Cerano) sulla qualità della vita dei cittadini e sul loro stato di salute. Sandro Mele presenta la doppia videoproiezione “Raccontami di Cerano”, un viaggio poetico, realistico e tragico sulla condizione degli abitanti della zona, attraverso interviste ai lavoratori e contadini brindisini che hanno perso il lavoro e la speranza nel futuro proprio a causa della centrale. Il suo lavoro è supportato delle ricerche scientifiche condotte in merito dal comitato NO al Carbone, protagonista della performance pensata per l’occasione “C’erano anche loro”, in cui alcuni attivisti del gruppo si presteranno a coadiuvare l’esigenza di raccontare la storia delle persone comuni coinvolte nelle tragiche conseguenze dell’impatto, politico, sociale ed ambientale, che la centrale ha sulla qualità della vita. In mostra anche Gianluca Marinelli, artista e storico d’arte, che ha invece realizzato due video documentari sull’ILVA, "PLA 2" un found footage realizzato con i filmati di propaganda dell’Italsider degli anni ‘60 e ‘70 (oggi Ilva) e "L'Ambiente audio/cinetico di Antonio De Franchis" in cui ricostruisce la singolare storia dell’artista operaio. Di Marinelli, dentro Streamfest 2013 verrà presentato (domenica 22) anche il libro “Taranto fa l’amore a senso unico”, edito da Argo Editrice, in cui l’artista racconta proprio del controverso rapporto tra l’arte e l’Ilva.

Oltre all’inaugurazione della mostra, il primo giorno del festival prevede anche la perfomance audio-video ‘Rarefied’ firmata da Insynchlab, l’incontro tra la chef Anna Quarta e il dj Luigi Zappa all’insegna del Soul Food, il dj set a base di Bass Music di Andrea Mi (curatore della trasmissione Mixology e resident dello storico Tenax Club di Firenze). I due principali eventi multimediali della serata saranno altrettanti progetti di collaborazione per questa edizione di Streamfest, con il festival Fuck Normality Festival e con la L.A.B.A. Firenze. Il primo nasce in Salento, per volontà dell'associazione "Territori Non Convenzionali", dalla sinergia tra diverse discipline artistiche: live e dj set di musica elettronica, videoproiezioni, installazioni, performance e propone il primo live italiano di Clap! Clap!, nuovo progetto (tra tradizione musicale word e moderne contaminazioni elettroniche) ideato dal multiforme talento di Cristiano Crisci (conosciuto anche come Digi G’Alessio), produttore fiorentino tra i più apprezzati del panorama musicale europeo. La Libera Accademia di Belle Arti di Firenze è una delle più accreditate accademie italiane per le professioni creative (Graphic Design, Fotografia, Multimedia) e a Streamfest 2013 porta un progetto sviluppato al suo interno dalla collaborazione tra docenti e studenti: Angle. Prodotto da Piero Fragola e Thomas Pizzing è un progetto audiovisivo di mapping architetturale 3D, una tecnica video applicata su una scultura tridimensionale che, attraverso la video-proiezione e le tecnologie di animazione, realizza una trasformazione surrealistica in un evento audiovisivo perfettamente sincronizzato e altamente spettacolare.

Sabato 21 dicembre (dopo la mezzanotte) appuntamento al Womb con i visuals e le installazioni a cura di Insynchlab e una parata di dj e produttori salentini (Sick Boy, Jay Tool, Simone Gatto, Davide Riezzo, Cristian Carpentieri, Luciano Esse, Flavio Santoro) a far gli onori di casa ad uno dei dj britannici più in vista del momento, Moiré, con all’attivo uscite su etichette di culto come Werkdisc, Ninja Tune e Rush Hour capaci di testimoniare un talento sperimentale quanto imprevedibile.

Stessa location ma programmazione nettamente differente per la giornata di chiusura, domenica 22 dicembre (dalle 17.00), con l’incontro intitolato ‘Air Sounds’ nel quale Andrea Mi (docente di nuovi media a IED e L.A.B.A. e giornalista sulle colonne di Mucchio Selvaggio) farà un punto sullo stato dell’arte della musica digitale e la presentazione del libro ”Taranto fa l’amore a senso unico” nel quale l’artista Gianluca Marinelli indaga rapporto dialettico tra artisti e grande industria a Taranto, negli anni della costruzione della grande fabbrica dell’acciaio. Subito dopo sarà di scena il debutto di Electro Poems, nuovo progetto del giovane Luca Corcella e dell'attore Simone Franco che sperimenta una inedita contaminazione tra sonorità ambient e recitazione teatrali. Sul versante musicale il live di Mirko Montana, con la sua house piena di soul, anticiperà il set di Venice presentato da Red Bull Music Academy che ha già trionfato sul palco del principale festival di elettronica al mondo, il Sonar di Barcellona, in equilibrio tra psichedelica, colonne sonore e nuove progressioni ritmiche. La serata chiuderà con il dj set “electrocool” di Pupa Dj.

Il progetto di comunicazione visiva per Streamfest 2013, coerentemente al resto del festival, è stato realizzato da Massimo Missoni e Luca Cingolani, due giovani studenti della Libera Accademia di Belle Arti di Firenze, iscritti al triennio di Graphic Design e seguiti dai docenti Andrea Mi e Piero Fragola. Il concept "On Air" che caratterizza questa edizione del festival è stato interpretato attraverso una chiave capace di rendere evidente la grave minaccia ambientale che rischia di rendere irrespirabile l'aria del territorio salentino. In una location fortemente evocativa e ampiamente conosciuta come la cava di bauxite di Otranto, con la sua caratteristica terra rossa, Luca Cingolani ha fotografato un bambino che soffia aria inquinata all'interno di un palloncino. Sul plumbeo e apocalittico cielo, realizzato in post-produzione, Massimo Missoni ha posizionato il restyling del lettering Streamfest associato al logotipo "On Air" stilizzato per richiamare il palloncino nelle mani del bambino.

Programma

Venerdì 20 dicembre
Manifatture Knos - Lecce

ore 19:00
Videoproiezioni e Performance
ON AIR arte in filodiffusione (Free Breeze)

Gianluca Marinelli
- video: ”PLA 2”, video, 2013 (8’).
Found footage realizzato con filmati della propaganda dell’Italsider (oggi Ilva) anni’60-‘70.
- video: ”L’Ambiente audio/cinetico di Antonio De Franchis”, video full hd, 2011 (15’)
La singolare esperienza di un artista-operaio dell’Italsider di Taranto, impegnato nella realizzazione di opere cinetiche.

Sandro Mele
Video proiezione doppia “Raccontami di Cerano”, 2010 (7’)

20:00 performance del Gruppo No ai carbone, “C’erano anche loro” a cura di Sandro Mele
21:00 SOUL FOOD ANNA QUARTA vs LUIGI ZAPPA _ dj set
22:30 RAREFIED – audio-video perfomance di Insynchlab
23:30 L.A.B.A. presenta: ANGLE - 3d live mapping
00:30 Fuck normality Festival presenta: CLAP CLAP _ live
01:30 ANDREA MI _ dj set

sabato 21 dicembre
Womb - Lecce

Loft
00:00 JAY TOOL _ dj set
01:30 SIMONE GATTO _ dj set
02:30 MOIRÈ _ dj set
04.00 SICK BOY _ dj set

Garden
00.00 DAVIDE RIEZZO_ dj set
01.30 FLAVIO SANTORO_ dj set
02:30 CRISTIAN CARPENTIERI _ dj set
03:30 LUCIANO ESSE _ dj set
Visuals e installazioni a cura Insynchlab e Mario Livraghi

Domenica 22 dicembre
Womb - lecce

17:00 Andrea Mi/AIR SOUNDS: la musica digitale, oggi _ talk
19:00 Presentazione del libro: ”Taranto fa l’amore a senso unico” di Gianluca Marinelli (Argo editrice 2012)
20.00 ELECTRO POEMS – Luca Corcella feat. Simone Franco_ live
21:00 MIRKO MONTANA _ live
22:00 Red Bull Music Academy presenta: VENICE _ dj set
23.30 PUPA_dj set

Info www.streamfest.org - www.facebook.com/streamfest


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
22 Ottobre 2017 - Nardò

Nardò - Nuovi imperdibili appuntamenti con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 27 ottobre il gruppo si...

08 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Di Roberta Apos, nota hair stylist salentina, ne abbiamo sentito parlare a lungo. Nel corso del tempo stile e professionalità l’hanno...

07 Ottobre 2017 - Salento

Salento - Domenica 8 ottobre tornano i live al Gianna Rock Cafè di Veglie (via Fratelli Bandiera), con la band Figli di Rock 'n' Roll. Nel corso della...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner