Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 23 novembre 2017 - Ore 17:42

H24 FabrìKa, Special Guest: "Gnòsis" di Stefano Cacciatore

H24 FabrìKa, Special Guest: "Gnòsis" di Stefano Cacciatore

Lecce - La rassegna “Special Guest” ideata e curata da h24 fabrìKa venerdì 13 dicembre 2013 alle ore 20.30 c/o la sede di h24 fabrìKa in Vico Dietro Spedale Pellegrini, 29/a - Lecce
dedica una serata alla fotografia di Stefano Cacciatore. A raccontarci la sua poetica in “Gnòsis” sarà il maestro della fotografia Bruno Barrillari.

Durante la serata sarà trasmesso in prima assoluta il video in full hd di Stefano Cacciatore dal titolo “Quotidiano” realizzato con la collaborazione del Maestro Biagio Putignano per la musica e Giovanni Giangrande per la poesia.

Ed è così che Barillari attraverso la parola ci racconterà l’opera di Cacciatore durante la serata del 13 dicembre :“Siamo forse la metà degli uomini che eravamo , un tempo; metà nel credere, nello sperare e nell' acquisire coscienza alla trasformazione...di noi stessi in principio Abbandonati alla paura e alla rassegnazione perdiamo valori e convinzioni in cui credere rinunciando ai nostri eroi e alle nostre prospettive come una gomma bucata da un chiodo arrugginito che perde aria fino a sgonfiarsi e a far perdere assetto alla sua macchina. Una vita da cui abbiamo preso abbondantemente comincia a restituirci poco in cui sperare se non in noi stessi. E' questo che l'autore Stefano cacciatore vuole trasferirci come conoscenza e non come scoperta. Scoprire a volte può essere facile ma far tesoro delle scoperte sembra impossibile in questo mondo. L'autore utilizza la luce come guida per il nostro sguardo per arrivare al nostro cuore e stimolare riflessioni dovute; La trasposizione dei valori cristiani sempre più stravolti dal vivere dei cristiani stessi è quel senso di instabilità a cui tutti siamo condannati che ci inchioda le nostre croci addosso... Coordinata con l'animo è precisa la mano del fotografo nel comporre inquadrature bilanciate in cui ogni elemento racconta e si lascia interpretare. Non sempre il nero è sinonimo di buio ma a volte si potrebbe considerare quel sipario pronto ad aprirsi, per chi continua a credere, al più grande spettacolo del mondo: la vita !”

Stefano Cacciatore ha iniziato a fotografare con una vecchia reflex a pellicola, acquistata di seconda mano da un amico fotografo."Lei", andava sempre con lui, seguendolo ovunque, ovunque pronta a fermare paesaggi e volti. Da allora sono passati circa 10 anni, la sua “macchina” è cambiata ma l'abitudine di portarla sempre con se, quella no, Stefano non l'ha persa. Ora spazia un po' in tutti i campi e con l’umiltà che non l’ha mai abbandonato pensa di avere acquisito buone basi di preparazione. Ma Cacciatore è fotografo dalle straordinarie abilità tecniche non disgiunte da corpo, anima e cuore che lo rendono a pieno titolo un esponente della fotografia tra i più interessanti.
“ L'uso di photoshop nella fotografa mi ha aperto nuove prospettive e percorrerle è divenuto quasi obbligatorio per distinguermi da una massa sempre più abituata a fare e vedere foto figlie di "automatismi" e non BUONE FOTO. Il filo conduttore è la solitudine; essa non va intesa come uno stato d'essere per forza negativo ma come netta contrapposizione al soggetto principale. Nei miei ultimi ritratti, ad esempio,viene rappresentata dallo sfondo nero che avvolge il soggetto a sua volta illuminato da una luce, per lo più naturale, che tenta di rivelarne l'anima. Nei miei paesaggi l'assenza dell'uomo ed i tempi di scatto, volutamente lunghi, rappresentano l'irrefrenabile forza dell'immensità che muta; dinnanzi ad essa l'uomo non può che essere un semplice osservatore solitario di un breve momento”.
Bresson sosteneva che “se un fotografo si mette di polso buono scatta una foto buona all'anno”, su Stefano Cacciatore possiamo concludere che è assolutamente artista di polso.

NOTIZIE BIOGRAFICHE
Stefano Cacciatore nasce a Galatina il 18/11/1978. Nel 2010 collabora con il fotografo Diego Latino di Lecce come assistente. nel 2012 collabora con il regista e fotografo Gianni Mangia per la realizzazione del cortometraggio MAV. Dal 2012 ad oggi assistente di Bruno Barillari a Lecce. Nel 2013 collabora col regista Dario Melissano per la realizzazione di un cortometraggio "Gaia.
Mostre ad oggi Veglie 2012 Personale di Fotografia sui paesaggi del Salento; Torino 2013 Phototissima tramite la galleria Satura di Genova; Ceglie Messapica 2012 selezionato con l'opera "Archetipo del Logo Cristiano" Premio Emilio Notte Lecce; 2011 Mediterraneo Foto Festival con una raccolta Paesaggi Salentini Lecce; 2010 Mediterraneo foto Festival con una personale sui ritratti “Volti del Salento”.
Attualmente collabora con Galleria Scaramuzza - Lecce, Galleria Satura - Genova e H24 FabriKa –Lecce.


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
23 Novembre 2017 - Copertino

Copertino - La tredicesima edizione del “Campionato Interregionale di Danze Sportive e Artistiche” vedrà tra i protagonisti i numerosi...

16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner