Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 24 agosto 2017 - Ore 01:21

San Martino: le origini della festa e la tradizione a tavola

San Martino: le origini della festa e la tradizione a tavola

Lecce - Nata come festività di carattere religioso, la giornata di San Martino, nel corso dei secoli si è trasformata in un evento di tipo enogastronomico.

La ricorrenza, nasce dalla storia di San Martino, il quale secondo l'antica leggenda, divise in due il suo mantello per riscaldare un povero mendicante e fu ricompensato dal Signore che inviò sulla terra alcune giornate soleggiate in piena stagione invernale, chiamate appunto Estate di San Martino.

Martino è vissuto nel IV secolo e nato in Ungheria. Il padre, aveva dato al figlio il nome di Martino in onore di Marte, Dio della Guerra. La famiglia di Martino si trasferì a Pavia dove, all'età di quindici anni, Martino entrò nell'esercito. Da Pavia venne inviato in Gallia e qui si convertì al cristianesimo e divenne monaco nella regione di Poitiers.

L'episodio del mantello avvenne quando Martino era ancora un soldato. Dopo aver ricevuto in sogno la visita del Signore Martino prese i voti e si adoperò per la conversione al cristianesimo delle popolazioni galliche.

Nel 371 i cittadini di Tours lo vollero vescovo della loro città. L'11 novembre si festeggia la data della sepoltura di San Martino e la basilica a lui dedicata nella città di Tours è meta di numerosi pellegrinaggi.

Inoltre, nell'antichità l'11 novembre segnava per i contadini la fine dell'anno di lavoro ed il momento in cui scadevano i contratti agrari. Se il padrone chiedeva ai contadini di non rimanere per l'anno successivo rimanevano senza lavoro e senza abitazione. Prima di andar via però si faceva una grande mangiata di arrosto di oca o di tacchino e di maiale. La tradizione racconta infatti che i contadini, in occasione della fine dei contratti agricoli, pagassero l'affitto della terra al padrone in parte con la carne dei maiali che allevavano e macellavano proprio durante i giorni dell'estate di San Martino.

Alla scadenza dei contratti si aprivano anche le botti per assaggiare il primo bicchiere di vino novello accompagnato dalle castagne ed ai dolci tipici del periodo.

Da noi in Italia, la festività di san Martino, è vista come un'occasione, per passare qualche ora spensierata in compagnia di parenti e amici, bevendo del buon vino e gustando dell'ottimo arrosto accompagnato dai piatti tipici della nostra tradizione.

Di seguito una ricetta tipic della festività di San martino:

Ingredienti (per 5-6 persone):
500 gr. di farina;
25 gr. di levito di birra;
350 dl di acqua tiepida;
olio extra vergine di oliva e sale q.b.
Preparazione:
In una ciotola con i bordi alti mescolare la farina, il sale, e il lievito aggiungere l’acqua tiepida fino ad ottenere un impasto morbidissimo. Lasciare lievitare per almeno un paio d'ore coprendo la ciotola con un panno di lana. A questo punto bisogna agitare l’impasto sbattendolo ripetutamente nella ciotola. Preparare una padella con l’olio extra vergine di oliva e portarlo alla giusta temperatura, quindi prendere piccole quantità d’impasto con la mano chiusa a pugno far cadere la pallina nell’ olio e lasciarla finche diventa dorata. L'impasto si può arricchire con del cavolfiore lessato, rape, olive, o con pomodori pelati, capperi, olive, cipolla oppure con del tonno sgocciolato, acciughe o del baccalà. La versione dolce prevede che l'impasto semplice delle pittule venga intinto, dopo la cottura, nello zucchero e in creme dolci.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner