Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 06:49

Martano in festa per la 24^ edizione della sagra della "Volia Cazzata"

Martano in festa per la 24^ edizione della sagra della "Volia Cazzata"

Martano - Il mese di Ottobre segna l'inizio della raccolta delle olive e come ogni anno la città di Martano rispetta l'antica tradizione di augurarsi una buona raccolta per portare in tavola l'olio pregiato che solo il nostro territorio, il Salento, produce per il fabbisogno nazionale ed estero.

In questa tradizione non può mancare lo spirito di iniziativa e la sempre crescente attività dell'associazione Culturale "Cosimo Moschettini", una associazione nata molti anni fa che organizza, coN successo, l'evento clou dell'autunno salentino: la Sagra de la Volia Cazzata.

Ma cos' è la volia cazzata?

Nel mese di Ottobre le olive (volie) non ancora mature vengono schiacciate (cazzate) e conservate. La schiacciatura delle olive avviene con un martello di legno o con una pietra piatta. Successivamente le olive vengono messe in acqua fredda, cambiata tutti i giorni per una settimana. Infine, per il condimento si utilizza una coppa con olio, aglio, peperoncino (a discrezione), sale. L'insieme viene mescolato e conservato in un boccaccio a chiusura ermetica.

Questa specialità tutta salentina viene esaltata e promossa in grande stile per il XXIV esimo anno consecutivo a Martano nell'ampio spazio coperto offerto dal Largo Primo Maggio dal 17 al 20 Ottobre 2013.

La sagra cade ogni anno nella terza settimana di Ottobre, per scelta dell'associazione "Cosimo Moschettini", composta da un importante numero di volontari, che si dedicano a tempo pieno nelle giornate della festa alla preparazione delle squisite ricette da servire ai visitatori della sagra ed alla organizzazione logistica, da sempre impeccabile, della stessa.

I visitatori potranno gustare gratuitamente le tipiche «volie cazzate» (le olive schiacciate), oltre naturalmente ai prodotti della tradizione agroalimentare locale come legumi, cicoreddhe (verdure selvatiche) preparate secondo le tipiche ricette, il bollito di maiale, gli arrosti, i formaggi tipici di alcune aziende casearie della Grecìa Salentina.

Le pietanze sono accompagnate dall'ottimo vino dell'enoteca della "volia cazzata", dove si potranno assaggiare alcuni dei migliori vini prodotti dalle aziende del territorio martanese e salentino. Si rinnova anche quest'anno la collaborazione con gli amici della Festa del risotto di Villimpenta (Mantova), un abbinamento, più che consolidato, che specifica ulteriormente l'evento determinando un "unicum" difficilmente confrontabile con manifestazioni similari. Si potranno così gustare il risotto, la polenta, i salumi mantovani e il rinomato lambrusco.

Non mancherà il tradizionale appuntamento con il pranzo di degustazione della domenica, che come ogni anno si svolgerà presso gli stand della sagra e che sarà aperto a tutti coloro che volessero trascorrere una domenica mezzogiorno in compagnia dello staff della Sagra semplicemente prenotando al numero 3888598193. Un momento di festa e di gioia, dove si potranno degustare i prodotti della tradizione locale sia salentina che villimpentese.

La novità che ci riserverà quest'anno la Sagra de la Volia Cazzata è la collaborazione con Ecofesta, un modo certo e sicuro per certificare che la sagra martanese rispetta l'ambiente, come già faceva negli anni scorsi, e sposa un modello ecosostenibile di manifestazioni territoriali.

Ecofesta è un laboratorio di buone pratiche di sostenibilità in cui creatività e rispetto dell'ambiente si contaminano per creare modelli virtuosi applicabili agli eventi. Grazie all'opera di questa giovane realtà salentina, infatti, viaggiare e divertirsi nel pieno rispetto dell'ambiente si può grazie a "ecofesta Puglia", il marchio regionale realizzato da EMS grazie al quale gli eventi si strutturano in maniera tale da ridurre l'impatto sul territorio.

La prima edizione della sagra de la VOLIA CAZZATA, fù organizzata nel lontano 1986 all'interno del frantoio dell'azienda agricola "NUOVA GENERAZIONE", sulla provinciale Martano - Borgagne.
Da allora la sagra rivive ogni anno il tradizionale uso di far festa per l’augurio di un buon raccolto ed accomuna la voglia di stare insieme tra la gente ricordando quei tempi antichi in cui, ritornati dal lavoro nei campi, bastava poco per essere felici, ritrovandosi tutti davanti ad una tavola la cui cucina tipicamente contadina faceva dimenticare la fatica del giorno. E’ proprio con questo spirito che l’Associazione Culturale “Cosimo Moschettini” rinnova ogni anno l'invito a partecipare a questo appuntamento per gustare i piatti della cucina “povera”.
Nel corso degli anni la sagra ha cambiato 2 volte la propria sede, passando dal centro storico di Martano, in Piazza Assunta, dove è rimasta fino al 1996, all'attuale collocazione in Largo I Maggio.

Ogni anno vengono offerte a tutti i visitatori, le “volie cazzate” (ulive schiacciate a mano 15 giorni prima della sagra e lasciate maturare in acqua), oltre naturalmente ai tanti prodotti tipici della cucina locale (pittule, pezzetti di cavallo, arrosti, carne di maiale lessa, cicoreddhe con legumi), il tutto sempre accompagnato da un buon vino e da musiche e canti tradizionali.

Dal 1996 la sagra de la “VOLIA CAZZATA” è gemellata con la festa del risotto di Villimpenta (Mantova). Il gemellaggio tra le due feste popolari prevede una scambio culturale in occasione delle rispettive feste. Si potranno così degustare, in occasione della sagra, i piatti tipici della tradizione villimpentese, come il risotto alla Villimpentese, la polenta, gli insaccati e i formaggi, il tutto accompagnato dall'ottimo lambrusco prodotto nella zona.

Per gustare al meglio e comodamente questi piatti, l’Associazione “Cosimo Moschettini” ha predisposto stand gastronomici sempre all'avanguardia, arrivando a realizzare delle strutture coperte che possono ospitare fino a 2000 posti a sedere.


Ecco il programma della sagra:

GIOVEDI 17 ottobre

Ore: 19.30
Apertura della Sagra


Ore 20.00
Ruvido

A seguire
Kalophonix
Diva Rock

VENERDI 18 ottobre

Ore 21.30
Fabbrika Folk

SABATO 19 ottobre

Ore 20.00
Drunk Funk

Ore 22.00
Rewind

DOMENICA 20 ottobre

Ore: 13.00
Pranzo di degustazione
L’iniziativa darà l’opportunità di conoscere ed apprezzare i prodotti tipici del territorio.
Scopri il nostro menu

Per info e prenotazione posti 3888598193. Chiusura prenotazioni sabato 19 ottobre ore 24.00

Ore 21.00
Orchestra Liscio Simpatia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner