Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 17:43

"Japan Now!", tutte le attività in programma dal 12 al 18 Agosto

"Japan Now!", tutte le attività in programma dal 12 al 18 Agosto

Martano - Il kamishibai, o teatro d'immagini, è una forma espressiva tradizionale giapponese di narrazione per immagini. Ebbe un'enorme diffusione in Giappone tra gli anni '30 e '50 del secolo scorso come teatro di strada. Il termine deriva dall'unione delle parole “kami“ (carta) e “shibai“ (teatro, drammatizzazione) e si può tradurre come “teatro di carta“. Consiste in un teatrino in legno di misure ridotte (butai) all'interno del quale un narratore (kamishibaiya) fa scorrere delle immagini disegnate che illustrano una storia in sequenza. 

DESCRIZIONE DELL'ATTIVITÁ
La proposta prevede una narrazione di circa 30 minuti, con musica di sottofondo, che contempla la narrazione di due diverse storie, adatte ai bambini a partire dai 5 anni di età e da una visita con attività ludica di circa 30 minuti.
Il repertorio è composto da fiabe e leggende tradizionali giapponesi e dalla fiaba Keba Keba illustrata dall'artista Takashi Murakami.

ORARIO:  19.00
COSTO: gratuita con biglietto d'ingresso (costo 5 euro)
(I genitori che accompagnassero i bambini avranno diritto al biglietto d'ingresso alla mostra ridotto a 3 euro).
Per informazioni: info@mostrajapannow.com  | www.mostrajapannow.com
Infoline: 327-5786495
Vedi evento

MARTEDI' 13 AGOSTO: “JAPAN CULT CINEMA!”, HANA-BI (1997)  DI TAKESHI KITANO 
Hana-bi in giapponese significa letteralmente "fiori di fuoco", come a rappresentare i due elementi protagonisti della pellicola: i delicati fiori disegnati ed il violento fuoco delle pistole. La storia si divide tutta fra estrema violenza ed estrema dolcezza.
Già con Violent Cop, Kitano aveva gettato le basi narrative per questo film (molti elementi della storia sono simili), ma mentre quello era semplicemente un classico "yakuza movie", genere molto amato in Giappone, in Hana-bi il colore rosso sangue serve anche per dipingere meravigliosi quadri.
Kitano per la prima volta reinterpreta il genere proponendo una storia catartica, dove la "grande sparatoria" non chiude la storia ma addirittura l'apre, dove la violenza non è al servizio del bene o di un qualche ideale, bensì fine a sé stessa. Hana-bi è una storia di rinascita, di riscatto, di una nuova vita che nasce dalla morte. Di fiori nati dal fuoco, da quel fuoco che colpisce i giusti come gli ingiusti, e che quindi non ha messaggio morale.
Tutto il film è cosparso sì da sangue, ma anche da immagini meravigliose e delicate, come i colori pastello dei quadri e dei paesaggi. Tutti i quadri o i disegni presenti nel film sono opera di Kitano stesso, rendendo quindi quasi biografica la storia di Horibe che, una volta perso tutto nella vita, solo nel disegno troverà riscatto e voglia di vivere: anche il regista ha subìto nella realtà un violentissimo incidente in moto nell'agosto del 1994, e durante la convalescenza si è dilettato di disegno.
Nishi invece vive una dolorosa esperienza con la moglie malata terminale, trasformandosi da poliziotto violento a tenero marito e prendendosi cura della donna in rigoroso silenzio. Non c’è dialogo fra i due, ma è tutto un linguaggio di gesti, di sguardi e di giochi. Il gioco è elemento fondamentale di Kitano ed è presente in tutti i film, proprio come il mare e la violenza: sembra che nessun momento sia troppo triste o tragico per non poter lasciarsi andare ad un piccolo gioco.

Ingresso gratuito con biglietto d'ingresso alla mostra.

Per informazioni: info@mostrajapannow.com | www.mostrajapannow.com
Infoline: 327-5786495
Vedi evento
  
VENERDì 16 AGOSTO: NOTTE ROSSA! PELLEGRINO + PLACE FOR THE SOULVS CANTERIA JAZZ
Venerdì 16 Agosto, per festeggiare l'estate, Japan Now! ripeterà la Notte Rossa! (e l'apertura notturna).
In questa occasione ospiteremo sul tetto della mostra un concerto di musica pop e a seguire un djset con una selezione musicale.
La mostra resterà aperta fino all'1:00 AM.
Le notti bianche europee, a differenza di quelle italiane sono dedicate essenzialmente all'arte contemporanea con mostre in luoghi insoliti, il nostro è uno spazio insolito, una ex cabina enel a Martano. Un luogo e una mostra insolitanell'oriente dell'Italia che guarda all'oriente del mondo. La nostra notte é rossa come il disco rosso simbolo del sol levante.

Simone Pellegrino
PELLEGRINO Si insinua piano, senza far troppo rumore, semplice, senza fare troppi giri. La musica di Pellegrino è così, lontana da tutto e allo stesso tempo vicina come un segreto detto all’orecchio. Pop, indie negli ascolti, in italiano con coraggio fresco ed ispirato, conteso tra nudi ricami acustici e suggestioni elettroniche.Pellegrino in mondi immaginari tra esplorazioni spaziali, fiori e atomi alla costante ricerca di un posto che non c’è. IL BELLO NELLE COSE A META’ – videoclip -http://www.youtube.com/watch?v=Ntt2H0kQ_B0 C’è una bellezza insita nel percorso, una bellezza che supera la stessa meta. Pellegrino è proprio lì sospeso tra l’indefinito piacere dei ricordi, delle cose non dette, delle cose lasciate a metà. Arrivare alla fine forse non è poi così importante.C’è un’attenzione nuova ne “Il bello nelle cose a metà” singolo apripista del disco d’esordio in uscita a settembre per LA RIVOLTA RECORDS, una delicatezza e un amore per i dettagli, per le cose sospese in un mondo frenetico, efficiente e veloce, l’indecisione dei piccoli momenti, la gioia dei particolari riaffiorano cercando il loro giusto spazio.Il video è diretto da Marco Mazzotta, la fotografia è curata, invece, da Bob Capone e Gianni Mazzotta. foto e illustrazioni di Alfonso Di Mauro (Mr. Bufo) https://www.facebook.com/iopellegrino

PLACE FOR THE SOUL vs CANTERIA JAZZ (deep electro nu-jazz) Progetto nato nel 2013 da Max Nocco con la collaborazione alla voce di Valeria Noceto (Canteria Jazz). L'improvvisazione è aspetto fondamentale di questo duo caratterizzato da molteplici influenze che vanno dalla musica elettronica (trip hop, lounge e deep house) al jazz, passando per sonorità prettamente black (vedi soul e ritmi hip-hop). Presto entreranno in sala di registrazione per completare il loro primo lavoro.

Ingresso gratuito con biglietto d'ingresso alla mostra.
Per informazioni: info@mostrajapannow.com | www.mostrajapannow.com
Infoline: 327-5786495


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner