Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 24 giugno 2018 - Ore 22:27

Enza Pagliara in concerto alla Festa dell'emigrante

Enza Pagliara in concerto alla Festa dell'emigrante

Cannole -

Bona Crianza è la terza tappa del percorso artistico e umano che Enza Pagliara condivide sin dall'inizio della sua carriera con il fisarmonicista e compositore Antongiulio Galeandro (qui anche autore di alcune musiche, arrangiatore e direttore musicale) e con il mandolinista e chitarrista Gianluca Longo. A questo nucleo si aggiunge il violoncellista Redi Hasa, già presente in Frunte de luna, che firma una delle pizziche di questo disco e alcuni arrangiamenti, e un ensemble di fiati e percussioni, preso in prestito dalla Fanfara Populara, che tratteggia le sonorità tipiche di una banda meridionale, richiamandone lo stile talora festoso altre volte lirico.

Bona crianza è infatti un album che necessita del plurale “tradizioni”, sia per l'ampio repertorio di valzer popolari, stornelli, pizziche e serenate che lo distingue, sia per le scelte stilistiche che fondono, con «crianza» e naturalezza, la tradizione popolare a quella bandistica. Da sempre centrale nella vita dei paesi del Sud Italia, e in particolare pugliesi, la banda continua ancheoggi a scandire i tempi di festa, rituali e religiosi delle comunità che da essa hanno appreso anche il repertorio sinfonico e operistico. Dall'incontro di queste due realtà musicali scaturisce un sound originale, leggero quanto trascinante.

Novità importante di questo disco è anche la presenza di tre brani scritti e composti dalla stessa Pagliara, con la collaborazione di Galeandro e Hasa. Accanto altri celebri del repertorio salentino, come "Kali nifta", che intonata con la partecipazione di Claudio “Cavallo” Giagnotti (leader dei Mascarimirì) recupera il dolente significato originario del testo con un arrangiamento sobrio, ottenuto grazie alla sensibilità ed esperienza bandistica del trombettista Giorgio Distante e del tubista Alessio Anzivino.



Social:
OkNotizie
Segnala notizia


ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
20 Aprile 2018 - Lecce

Lecce - Ultima giornata dell’evento “Oltre la paura, arte e cultura della prevenzione” firmata Andos onlus Lecce, oggi 20 aprile alle ...

19 Febbraio 2018 - Lecce

Lecce - Presentata questa mattina a Lecce la conferenza stampa di BTM, una delle principali manifestazioni del Sud Italia che raccoglie intorno a se...

20 Gennaio 2018 - Lecce

Lecce - Il 22 febbraio si accenderanno i riflettori su uno dei gioielli storici culturali leccesi d’eccellenza, l’ex convento degli Agostiniani,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner