Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 17:41

Tra immagini poesie e musica. Gli scatti e i versi di Sharklover

Tra immagini poesie e musica. Gli scatti e i versi di Sharklover

Lecce - Dal 26 al 31  maggio nella sede associativa Le Ali di Pandora la mostra fotografica di Andrea Sharklover.

Titolo della personale di fotografia: Il Blu diventi luce, la luce diventi mare, il mare diventi suono. Immagini, poesia, musica

artista:  Andrea Sharklover

data: 26-31 maggio 2013

vernissage: 26 maggio ore 19:30

orario di apertura, tutti i giorni: 9-13 e 17-21

luogo: Centro Polifunzionale – sede associativa Le Ali di Pandora -  Lecce

presentazione: Lucy Ghionna

catalogo: Il Raggio Verde edizioni

Organizzazione: Ass. Le Ali di Pandora e Il Raggio Verde eventi d’arte

Patrocini: Comune di Lecce, Lecce Capitale Europea della Cultura 2019, Provincia di Lecce

 

Abstract dell’evento: Nel blu dell’immagine che si fa parole e suono. Dagli scatti fotografici che ritraggono i mari del Sud ai luoghi dell’anima che attraversa il suono e il verso in un continuum di sensazioni dove protagonisti sono la luce e il mare… per riscoprire la bellezza dell’arte

  “Il Blu diventi luce, la luce diventi mare, il mare diventi suono. Immagini, poesia, musica” è il titolo dell’evento organizzato dall’associazione Le Ali di Pandora e la casa editrice Il Raggio Verde srl, domenica 26 maggio, ore 19,30, presso la sede dell’associazione sita in Via Pistoia, 9 (Centro Polifunzionale).

Le immagini saranno quelle della mostra fotografica di Andrea Sharklover autore del libro di foto e versi “In cammino verso la bellezza”, edizioni Il Raggio Verde. Inaugura la mostra Lucy Ghionna (Docente dell’Accademia di Belle Arti di Lecce) che scrive: “Questo bel giro del mondo dell’artista Andrea Sharklover ci fa sognare. Le sue fotografie ritraggono la dolcezza, la poesia ma anche l’irruenza della natura. Lui come un reporter, documenta le sue avventure in modo sapiente ed elegante trasferendo la sua passione all’osservatore che si ritrova a viaggiare immediatamente. Il mare, il cielo e i grandi spazi, sono i temi trattati nelle sue opere spesso popolate da animali e soprattutto dagli squali che probabilmente sono la sua passione. Questi animali così forti ed aggressivi  sfidano la vita in ogni momento del loro incontro. La sua arte è un’arte fatta per tutti, semplice da comprendere in nome di una socialità dell’arte. Come un pittore en plein air, l’artista usa la macchina fotografica con spontaneità costruendo una nuova iconografia attraverso l’esperienza diretta con la natura e la “scoperta “ della luce. I suoi paesaggi ritraggono vari momenti della giornata soffermandosi nello studiare la luce nella sua intensità. Secondo Apollinaire ”i grandi poeti e i grandi artisti hanno la missione sociale di rinnovare senza posa le sembianze che riveste la natura agli occhi degli uomini”.

Il libro In cammino verso la bellezza, edizioni Il Raggio Verde. Fotogrammi e versi, felicemente accostati in continuo rimando fra parole e immagini, per costituire un corpo unico in un libro che diventa pretesto per parlare di bellezza: la bellezza dei paesaggi meravigliosi, catturati tra gli angoli più disparati del nostro pianeta, e quella dei luoghi dell’anima dove sedimentano i pensieri più autentici, dove la parola diventa paesaggio interiore, riflessione sul senso della vita, quasi racconto di sentimenti e passioni che hanno la potenza delle onde che si infrangono sugli scogli dei mari del mondo. Un itinerario che parte dal Sud del Bel Paese per giungere all’estremo Sud del mondo, doppiando il Capo di Buona Speranza nel Sud Africa, come gli antichi navigatori, e poi ancora viaggiare, riprendere le rotte del mare….inseguendo le onde dal Porto di Simon’s Town, Sud Africa, a Cape Point, passando per Los Abrigos, Tenerife Sud, nelle splendide isole Canarie, per poi lasciarsi incantare dalle acque cristalline della caleta, costa Adeje, Tenerife Sud, e ritrovare i propri passi sulla sabbia di cayo Santa Maria, Sancti Spíritus, nella mitica Cuba… Nato sotto il segno del leone, Andrea Sharklover ama definirsi uno spirito in continua ricerca, dedica gran parte del suo tempo a studiare materie umanistiche e scientifiche. Il mare e gli squali, sue grandi passioni, gli fanno incontrare, nel 2006, il professore Alessandro De Maddalena, e con lui approfondisce le sue conoscenze in materia di squali, partecipando a svariati corsi sulla biologia degli stessi.

I suoni saranno quelli del  Gruppo La chiave di Ecate (a partire dalle ore 20.00) che presenterà la performance poetico-visiva “Il Blu diventi luce, la luce diventi mare, il mare diventi suono” che si avvarrà, scenograficamente, dello straordinario video di Massimiliano Manieri dal titolo “Plinck”. Il gruppo “La chiave di Ecate” è composto da quattro elementi, alla tastiera Stefano Caputo, alla voce Grazia Riccardo, al violino Valentina Marra e al flauto traverso Flavio Mele. La musiche composte dal gruppo posseggono sonorità profonde ed intense, che vanno a lambire i confini dell’anima pizzicando le corde più intime e nascoste della mente e del cuore qui a servizio della poesia, difatti la performance trae spunto dal libro di Andrea Sharklover “In Cammino verso la bellezza” Il Raggio Verde ed. Il libro di Sharklover è un errare poetico e contemplativo che parte dal Salento e viaggia tra il Sud Africa e Cuba. Un’occasione per avvicinare luoghi lontani che Andrea, amante degli squali, fissa nel suo obiettivo. Un alternarsi di immagini e parole di Sharklover è un errare poetico e contemplativo che parte dal Salento e viaggia tra il Sud Africa e Cuba. Un’occasione per avvicinare luoghi lontani che Andrea, amante degli squali, fissa nel suo obiettivo. Un alternarsi tra immagini e parole dove non tutto quel che c'è può essere detto; sentimenti, emozioni e confronti in un universo costruito attraverso le fotografie e le parole, in una trasposizione soggettiva colma di istanti insostituibili dove pienezza, allegria, delusione, drammaticità e abbandono sono raccontati con semplicità in una fusione mistica con il mare e le sue creature. Tra le immagini e la parola c'è la musica che sembra essere il naturale nesso conciliatore. “La chiave di Ecate” apre le porte e compone la musica per la poesia di Andrea e riesce a toccare, attraverso la composizione e la tensione vocale, alle sonorità profonde ed intense, le corde più intime e nascoste della mente e del cuore andando a lambire i confini dell’anima.

La proiezione del video di Massimiliano Manieri: “Plink (…l’uomo caduto in cattive acque)” contemporaneamente alla performance, è una voluta asimmetria che fa dell'uomo un mistero permanente e impenetrabile. Scrive Luciano Pagano: è un uomo caduto dal cielo che viene trafitto da una lancia conficcata nel terreno e con la punta verso il cielo. (...) Chi è e perché è caduto sulla terra? È venuto per farsi uccidere all’istante? Il pensiero è naturale, venire al mondo per farsi trafiggere all’istante, cadere da una realtà ovattata e celeste quale può essere quella dei nove mesi in cui siamo nel ventre materno, vestiti da sub, coccolati, per poi essere proiettati nel mondo ancora con la muta e trafitti.

L'evento sarà un’occasione per dare voce alla poesia con il canto, un'opportunità per portare l'arte in periferia, un motivo per animare e vivere un quartiere della città considerato degradato nella convinzione che attraverso i linguaggi trasversali dell'arte in un connubio tra musica, arte e visioni si possa creare una naturale aggregazione costruttiva. Nel solco di questo intento si indirizza la collaborazione tra la casa editrice Il Raggio Verde e l’associazione socio-artistica-culturale Le Ali di Pandora in una sinergia mirata alla tutela e valorizzazione dell’ambiente e della persona attraverso attività culturali dove emerga la capacità di animare e creare attrattive in spazi alternativi portando il centro nella periferia, immaginando una città all'altezza delle sue bellezze culturali e del suo patrimonio di civiltà.

La manifestazione è patrocinata da Comune e Provincia di Lecce e rientra negli eventi di Lecce Capitale Europea della Cultura 2019. Ingresso libero.

Si ringraziano per la realizzazione dell’evento presso l’associazione Le Ali di Pandora: Pasta d’elite  Via Bari 2, Lecce Alessio Gubello Executive Personal Chef e Owner presso Pasta D’elite; Scuola di cucina il gusto del tacco di Anna Maria Chirone Arnò (via Lupiae n.29  73100 Lecce); Cantine Amastuola- Massafra (Taranto) bar Kolbe  Lecce; Villa Conca Marco Vanze -Lecce. La mostra sarà visitabile tutti i


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner