Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 22 ottobre 2017 - Ore 19:07

Intervista alla pittrice salentina Gabriella Legno

Intervista alla pittrice salentina Gabriella Legno

Lecce - Con l'arrivo della primavera la Puglia torna a proporsi come regione top dell'enoturismo mondiale e vola in California con i suoi vini e le sue golose proposte enoturistiche. Sono infatti due gli appuntamenti che nei prossimi giorni vedranno brillare i calici di vini di Puglia: martedì 14 maggio a San Francisco e giovedì 16 maggio a Santa Monica-Los Angeles.

L'esposizione dei pregiati vini pugliesi dal titolo "Top Wine Destination" che si terrà in California nei prossimi giorni, sarà arricchita anche dalla presenza dell'artista Gabriella Legno, le cui opere, verranno esposte presso il City Club of San Francisco, nell'ambito della mostra-degustazione "Wine Art". Inoltre, la pittrice Gabriella Legno, in occasione dell'asta benefica che si terrà giovedì 16 maggio presso il Jonathan Beach Club di Santa Monica Bay, a sostegno del progetto ambientalista “Heal the Bay”, ha donato due sue opere che verranno messe all'asta.

Di seguito l'intervista alla bravissima pittrice Gabriella Legno, realizzata da FuturaTv:

L'evento “Top Wine Destination” che si terrà in California, vedrà tra i suoi protagonisti la regione Puglia. In quest'occasione le sue opere saranno messe in mostra presso il City Club of San Francisco. Come si sta preparando a questa esperienza?  

Sono particolarmente emozionata ed orgogliosa di rappresentare nel 2013, Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti, la componente culturale dell’arte affiancando quella produttiva. E’ un’occasione importante per rafforzare i legami di collaborazione e di amicizia già esistenti tra Puglia e Stati Uniti. Natura, gusto, cultura, arte, significano sviluppo sostenibile della Puglia, che si riappropria della sua vocazione ancestrale.

Come si è avvicinata al mondo dell'arte?

L’arte ha sempre fatto parte della mia vita. Sin dall’infanzia ho vissuto in un’atmosfera pregna di senso creativo grazie a mio padre, scultore, e a mia madre che viaggiando molto per lavoro ha amato portarmi a visitare i più bei musei del mondo, dal Louvre al museo Picasso di Barcellona, dal Centre Pompidou di Parigi al Guggenheim Museum di New York.

 C'è un messaggio che vuole trasmettere attraverso i suoi quadri?  

Certamente sì. Penso che il compito dell’artista sia quello di trovare un antidoto per la futilità dell’esistenza, sollevare l’umanità affossata nelle problematiche della vita quotidiana squarciando la trama di monotonia in cui spesso si resta intrappolati, riaccendendo in ognuno quella luce spesso spenta o affievolita e riattivandone la vitalità.

Tra le sue opere ce n'è una alla quale si sente particolarmente legata? 

Ogni mia opera porta in sé un messaggio di speranza. Forme e colori tendono a sollevare con delicatezza l’animo umano. Ogni mio dipinto rappresenta un dono d’amore, una preghiera. Ognuno racconta un momento della mia esistenza, un susseguirsi di pensieri e di emozioni correlati all’amore per la vita e al suo Creatore.

Come la influenza tutto quello che la circonda, quando dipinge un quadro? 

Ciò che influenza i miei lavori non proviene dall’esterno bensì dal mio mondo interiore. Mentre dipingo cerco il collegamento con la parte più elevata dentro me affinché i miei dipinti possano diventare ganci tra Cielo e Terra e trasportare il fruitore in una dimensione di benessere interiore che sia poi in grado di influenzare la realtà esteriore.

Le sue opere sono state esposte in tutto il mondo. Ha notato delle differenze d'approccio ai suoi quadri o una diversa sensibilità rispetto a determinate tematiche, a seconda del paese in cui è stata?

In genere i miei quadri, come le dicevo, riescono a parlare con il linguaggio del cuore, delle emozioni, trasformandosi in canali che conducono al contatto con le parti più profonde dell’animo umano. Persone sensibili di ogni paese e nazionalità hanno lo stesso tipo di reazione: si lasciano sorprendere ed emozionare ritrovandosi all’improvviso in campi spesso ancora insondati del loro essere.

Uno dei suoi quadri, "Cuore del Salento" rappresenta un albero di ulivo squarciato da un pala eolica. E' molto attenta a questo tipo di tematiche? Che pensiero si è fatta a riguardo? 

Ritengo sia fondamentale salvaguardare l’uomo e il suo ambiente. E’ un sacro dovere nei confronti della Vita. Ho realizzato “Cuore del Salento” in occasione di una battaglia ambientalista promossa dal “Movimento politico-culturale Valori e Rinnovamento”. L’energia pulita è un bene prezioso ma deve essere usata dall’uomo con saggezza e accortezza perché se usata con negligenza può comunque produrre danno e squilibrio. E’ necessario diventare consapevoli del fatto che il benessere è legato inevitabilmente all’ambiente in cui viviamo e che la felicità di ognuno è legata a quella dell’altro. Siamo “UNO” non solo in senso astratto. Per questo motivo, nell’evento californiano “Heal the Bay” a Santa Monica - Los Angeles donerò due mie opere in beneficenza. Saranno battute all’asta e il totale ricavato sarà utilizzato per contribuire alla salute dell’ambiente.

Dal 10 al 16 marzo la sua opera intitolata "Ashaliyah. angeli tra cielo e terra", è stata ospitata a Luxor, in occasione dell'evento culturale "Torino Lecce Luxor; Un segno di amicizia e di pace". Come ha vissuto quest'esperienza?

La pace nasce dalla cooperazione superando i confini etnici, religiosi e nazionali. Superare le barriere razziali, religiose ed etniche è un imperativo del nostro tempo. Incontrare gente di altre parti del mondo, di altre culture, fa comprendere che, aldilà delle strutturazioni dovute all’educazione, il cuore dell’uomo vibra delle stesse emozioni e aspira allo stesso tipo di elevazione. L’arte ha il potere di provare che vivere per il bene degli altri è il modo di riconciliare la famiglia umana divisa. 

La Redazione


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
22 Ottobre 2017 - Nardò

Nardò - Nuovi imperdibili appuntamenti con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 27 ottobre il gruppo si...

08 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Di Roberta Apos, nota hair stylist salentina, ne abbiamo sentito parlare a lungo. Nel corso del tempo stile e professionalità l’hanno...

07 Ottobre 2017 - Salento

Salento - Domenica 8 ottobre tornano i live al Gianna Rock Cafè di Veglie (via Fratelli Bandiera), con la band Figli di Rock 'n' Roll. Nel corso della...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner