Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 17:54

Ai Koreja il meglio del repertorio di Laura Curino in esclusiva regionale

Ai Koreja il meglio del repertorio di Laura Curino in esclusiva regionale

Lecce - Dopo molti anni d'assenza torna a Lecce Laura Curino, una fra le più interessanti e poliedriche figure del teatro italiano contemporaneo.
Drammaturga, attrice e regista, oltreché storica fondatrice del Laboratorio Teatro Settimo di Torinio, la Curino sarà sul palcoscenico dei Cantieri Teatrali Koreja con un due eccezionali spettacoli a conclusione di Strade Maestre, futuro anteriore la rassegna di Teatro, Danza, Musica, Letteratura e Visual Art promossa da Cantieri Koreja, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Puglia, Provincia e Comune di Lecce.

Primo appuntamento Venerdì 26 aprile alle ore 20.45 con CAMILLO OLIVETTI: alle radici di un sogno, un magnifico monologo con le geniali ideazioni registiche di Gabriele Vacis.

Olivetti è una vera e propria chicca: è la storia di Camillo, inventore, anticonformista, capriccioso e geniale, che Laura Curino restituisce al pubblico, attraverso le voci della madre e della moglie, come uno scorcio di storia perduto nel tempo. 
Lo spettacolo è pieno di immagini, oggetti, profumi, sapori totalmente tangibili eppure inesistenti sul palco. Ad occupare la scena, infatti, è la sola Curino con il suo bel parlare, la sua elegantissima voce e il suo modo di stare in scena. Non c'è gesto che non sia finalizzato ad accompagnare le parole, non c'è movimento che non richiami in maniera inequivocabile un'immagine precisa e pulita, di quella pulizia squisita che avevano solo le storie del passato, fotografie in bianco e nero o color seppia, dimenticate in mansarda. Storie di coraggio, di intraprendenza, di anticonformismo proprio come quella di Camillo Olivetti, un nome da sempre legato al design italiano del XX secolo e sinonimo di industria dal volto umano.
Il racconto di questa vita operosa e attiva, si dipana attraverso le parole e i gesti della Curino che, con un vivacissimo gioco interpreta di volta in volta personaggi maschili e femminili, grandi e picccoli e costruisce scene e dialoghi in un monologo dove è tutto vero.

di Laura Curino e Gabriele Vacis
regia di Gabriele Vacis
con Laura Curino
Collaborazione alla drammaturgia Laura Volta

Sabato 27 aprile alle ore 20.45 Laura Curino sarà in scena con IL SENATO DELLE DONNE, bellissimo progetto dedicato alle donne che hanno fatto il nostro Risorgimento.
Infatti viene da chiedersi se quei grandi uomini del nostro Risorgimento saranno stati tutti orfani, figli unici, scapoli, vedovi, senza figlie, solitari senza neanche una amicizia femminile, neppure di passaggio? E le donne dell'epoca saranno state tutte reazionarie, ignoranti, dimentiche del mondo, senza ideali, dedite esclusivamente a frivolezza, sopravvivenza o puro ruolo di gregarie per amore? Certo che no. 
E così Laura Curino si è messa a cercare queste illustri sconosciute e ne ha selezionate alcune. Poi con Beatrice Marzorati ha costruito un racconto per ciascuna di loro, cercando, nel breve spazio di una narrazione teatrale, di farle rivivere per il pubblico di oggi non solo nelle parole ma anche con la voce e il movimento. Storie affascinanti. Grandi signore cui Il Senato delle donne cerca di restituire la voce e il ruolo che hanno avuto.

di Laura Curino
Suoni e Luci Alessandro Bigatti
Assistente alla drammaturgia Beatrice Marzorati
Assocciazione culturale Muse/ Palazzo Madama Museo Civico d'Arte Antica


Laura Curino è nata a Torino il 26 gennaio 1956. E' tra i fondatori del Laboratorio Teatro Settimo. E' autrice ed attrice, tra gli altri, dei suoi spettacoli teatrali. Ha all'attivo, oltre agli spettacoli del Teatro Settimo, spettacoli e letture dalle opere di Alfonsina Storni, Isabel Allende, Derek Walcott, Yeats, Carmelo Bene, Carlo Goldoni, Virginia Woolf, Marcel Schwobb, Carlo Pontiggia; conferenze, seminari e laboratori presso le Università di Bologna, Genova, Padova, Siena, le Accademie di Belle Arti di Napoli e L'Aquila, l'Università Cattolica di Milano e di Brescia, l'Istituto Orientale di Napoli, la Civica Scuola d'Arte Drammatica "Paolo Grassi" di Milano, la "Scuola Holden" di Torino, nonché laboratori per allievi attori presso numerose compagnie italiane e progetti di formazione per insegnanti per conto di assessorati alla pubblica istruzione e sostiene corsi e laboratori specifici per la formazione in azienda. Ha preso parte ai film "Nostos" di Franco Piavoli; "La seconda volta" e "Preferisco il rumore del mare" di Mimmo Calopresti,; "San Salvario" di Enrico Verra, "Cuore" di Maurizio Zaccari. Nell'ottobre 2004 ha partecipato con il video teatrale "Il conte Aigor" sulla vicenda di Igor Marini e lo scandalo Telecom Serbia alla trasmissione di Milena Gabanelli Report in onda su Rai Tre. Nel 2005 lavora su "Le storie di Santa Barbara" (dalla Legenda Aurea) di Jacopo da Varazze in collaborazione con il Museo Bernareggi (Bg), ripreso e prodotto nel 2008 dal Teatro Donizetti di Bergamo.Nel 2006 collabora con il Piccolo Teatro di Milano come drammaturga alla creazione dell'evento teatrale "Il signore del cane nero" patrocinato dall'Eni per il centenario della nascita di Enrico Mattei che la vede in scena con Lucia Annunziata per la regia di Cristina Pezzoli. Nel 2006 realizza per la manifestazione Torino Capitale Mondiale del Libro con Roma una lettura sul libro di Lalla Romano "Una giovinezza inventata". Nel 2007 è attrice insieme al gruppo musicale Calicanto nello spettacolo prodotto dalla Piccionaia - I Carrara "La magnifica intrapresa" delle galee che raggiungono il lago di Garda via terra nel 1438. Con la stessa compagnia cura il progetto "Strada Carrara" interpretato da Titino Carrara. Partecipa alla trasmissione radiofonica Tracce su Radio Due condotta da Gianluca Favetto e compare nell'installazione video curata dal regista Greenaway per l'inaugurazione della Reggia di Venaria. Nel settembre 2008 realizza uno spettacolo sul caffè sponsorizzato dalla Illy Caffè in occasione dei 75 anni dell'azienda. Nel febbraio 2008 partecipa alla inaugurazione della riapertura del Teatro Carignano di Torino con lo spettacolo Zio Vanja, regia Gabriele Vacis. Nell'aprile del 2009 in presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, rappresenta lo spettacolo Adriano Olivetti. Nel 2011 ha partecipato ai film "Quando la notte" di Cristina Comencini e "La donna della domenica" di Giulio Base.

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner