Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 24 novembre 2017 - Ore 10:28

Gli Aedo conquistano un posto tra i 48 semifinalisti per il "1’MFESTIVAL"

Gli Aedo conquistano un posto tra i 48 semifinalisti per il "1’MFESTIVAL"

Lecce - Si è conclusa la prima fase di votazione dell’1MFestival, la manifestazione che porterà sei gruppi a esibirsi sull’ambito palco del “Concertone” del 1 Maggio2013, aRoma. Nella prima fase i fan e i supporters hanno potuto esprimere il proprio voto personale sul portale dell’iniziativa, assegnandolo ai video delle loro band preferite.

Ottimo risultato quello degli AEDO, che passano nella seconda fase, quella ‘live’, che vedrà le band impegnate in esibizioni dal vivo, dal 30 marzo al 4 aprile (Milano, Officine Creative Ansaldo) e dall’8 al 13 aprile (Lecce, Officine Cantelmo). Gli AEDO sono così ammessi a calcare la scena dell’ambitissima vetrina “We Live” del Festival, alla quale parteciperanno i 48 gruppi arrivati sin qui grazie al voto del web e grazie alle valutazioni della giuria tecnica.

 

“SALUTO AL NEMICO”, il lavoro degli AEDO appena pubblicato negli ULULATI, l’etichetta discografica di Lupo Editore, è un’espressione genuina della world music contemporanea, sapiente intreccio di sonorità ‘ctonie’ e mediterranee, nel quale la voce, il canto e la musica si fondono in una sintesi poetica che prende al cuore, come un ritmo meridiano. Un etno-folk che ci ricorda le origini della poesia, per l’appunto, dal canto della terra e dove trovano equilibrio inedito l’anima sperimentale e quella cantautorale.

 

Entrambe le produzioni di ULULATI, MINO DE SANTIS, con il video de LU ‘CCUMPAGNAMENTU e gli AEDO, con MACARÌA, hanno partecipato con un ottimo riscontro di pubblico, che ha portato, per Mino De Santis, all’ottenimento di 1437 voti, dimostrazione dell’affetto e dell’interesse costante che il pubblico sta riconoscendo al cantautore, fin dall’uscita del suo “Caminante”. Il video de LU ‘CCUMPAGNAMENTU ha oltrepassato in pochi mesi le 20.000 visualizzazioni su Youtube.

 

Gli AEDO. - Il gruppo degli AEDO è composto da Giovanni Saccomanno (voce e chitarra acustica), Eleonora Pascarelli (voce), Mauro Pispico (chitarra classica), Chiara Arcadi (violino), Francesco Spada (organetto), Giuseppe Donadei (percussioni), Giorgio Kwiatkoswski (basso).

 

Nato nell’agosto del 2010, il progetto AEDO delinea un percorso lirico che si nutre delle radici del suono piegando il canto popolare alla riproduzione della natura. Dalla ricerca e riconsiderazione di antichi miti fino a giungere a testi di natura contemporanea, lo spettacolo proposto restituisce un ricercato immaginario arcaico che si distingue in contesti molto diversi dimostrando di possedere quella natura poliedrica tipica del Teatro Canzone. Nel 2011 e 2012 gli AEDO si esibiscono in numerosi concerti, dividono il palco con artisti di fama internazionale come i RADIODERVISH e LUCA MORINO, realizzano una tournee nazionale che li porta a suonare a ROMA e BARI, vincono il Concorso OFFICINE DELLA MUSICA in occasione del quale viene prodotto un videoclip professionale del brano “MACARìA” realizzato dalla PUNTO EXE con la regia di GIANNI DE BLASI e sostenuto da diversi partner quali: UNIONE EUROPEA, PUGLIA SOUNDS, REGIONE PUGLIA, TEATRO PUBBLICO PUGLIESE, PUGLIA PER TUTTE LE STAGIONI.

 

SALUTO AL NEMICO (Ululati, 2) - “Molto più che interessante, anzi intrigante e molto bello questo lavoro degli AEDO. L'album si apre con ACQUA e si chiude con PENELOPE, come se nell'andirivieni delle onde nel tessere e disfare una tela ci sia un attesa di qualcosa di positivo l'arrivo anche solo di una immagine benigna. Tra il brano di apertura e quello di chiusura splendidi brani sono Le orecchie del Re e La pancia del mostro. Bellissima anche LE TUE MANI. Le sonorità sono a volte rarefatte a volte forsennate come gli stati d'animo di una società in travaglio. Belli i testi con sfumature agrodolci e le sonorità che vanno dalla ballad a brani più potenti intersecati da un' etnicità mai banale.  Un disco da non perdere per nessun motivo: un disco che fa pensare sognare viaggiare sperare attraverso le splendide voci dei cantanti.” [Oliviero Malaspina]

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
23 Novembre 2017 - Copertino

Copertino - La tredicesima edizione del “Campionato Interregionale di Danze Sportive e Artistiche” vedrà tra i protagonisti i numerosi...

16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner