Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 02:05

Muriel il primo videoclip tratto da My Waits di Serena Spedicato

Muriel il primo videoclip tratto da My Waits di Serena Spedicato

Lecce -

È online il video di Muriel, primo singolo estratto da "My Waits. Tom Waits Songbook", un omaggio al grande cantautore statunitense della cantante leccese Serena Spedicato con arrangiamenti originali del bassista Pierluigi Balducci, prodotto da Koinè by Dodicilune, distribuito da IRD e promosso con il sostegno di Puglia Sounds – P.O. FESR Puglia 2007-2013 Asse IV.

Il videoclip, firmato dal regista Gianni De Blasi e girato presso le Manifatture Knos di Lecce, è visualizzabile a questo link

"Muriel è un video diverso dai miei precedenti. In genere tendo a complicarmi la vita infarcendo i video di elementi, in modo da caricarli ed arrivare a quel cinema barocco che tanto mi piace", sottolinea il regista. "In questo caso dopo aver conosciuto Serena e l'interpretazione che ha dato al brano di Tom Waits, la prima cosa a cui ho pensato è stata la grazia, l'eleganza e soprattutto la semplicità. Ecco perchè Muriel è diventata l'interprete (e non solo la protagonista) della canzone. L'interprete di se stessa e della poliedricità dell'artista che la “indossa”: Serena Spedicato, nelle sue mille sfaccettature, nei suoi modi di osservare e di sorriderti. Ecco anche perchè il contesto non prevarica la persona ed i personaggi che fanno ed interpretano la canzone. Questi personaggi (tre sfaccettature di Serena/Muriel) restano avvolti in un nero continuo, da cui si entra e si esce quasi in un lungo piano sequenza in cui si fa luce solo dove c'è lei". 

Gianni De Blasi, durante gli studi universitari presso il DAMS di Bologna, inizia a collaborare in qualità di assistente alla regia al film “Il Miracolo” di Edoardo Winspeare e in produzione per la Pablo S.r.l. di Gianluca Arcopinto. Nel 2003 realizza un episodio del film collettivo “A Levante” prodotto da Winspeare, con la sceneggiatura di Pippo Mezzapesa. È regista e aiuto regista di numerosi cortometraggi tra cui “Tana libera tutti” di Vito Palmieri. Nel 2008 si è diplomato presso il Centro Sperimentale di Cinematografia. Nel 2010 è stato aiuto regista al film "L'Osteria" e al corto "perFiducia2". Attualmente sta lavorando alla regia de "Amatori- Il cuore è rotondo" sostenuto da Apulia film Commission. Gianni De Blasi ha firmato numerosi videoclip musicali di numerosi artisti, tra i quali, Manga Nairo, Bandadriatica (finalista al PIVI), Crifiu (oltre 400mila visualizzazioni su Youtube), Carolina Bubbico, Lucia Manca, fakestage de Il Genio, Shake Down Babylon, Aedo, Mino De Santis.

Il mondo di Tom Waits, poeta dannato, cantore per eccellenza dell'America underground, visionario ma legato alla realtà della strada, raffinato ma attento alla realtà degli ultimi (prostitute, ubriaconi, clochard), autore di storie di un mondo minore, scritte tra strade abbandonate, vicoli bui, locali fumosi, motel di periferia, costituisce un riferimento assoluto nella musica contemporanea; e, proprio perché molto legato alla figura e alla cifra del suo autore, costituisce un “songbook” difficile, che ha molto ispirato i migliori interpreti (da Ute Lemper a Scarlett Johansson) come i migliori songwriter del nostro tempo (in Italia, un nome su tutti, Vinicio Capossela). Tuttavia, proprio il peso specifico di Waits ha scoraggiato una rilettura completa della sua opera. Per questo, My Waits, di Serena Spedicato, rappresenta un atto di coraggio, oltre che un atto di devozione. In My Waits, infatti, Spedicato e il suo gruppo di raffinato jazz da camera - pur nel pieno rispetto della poesia e della metrica waitsiane - decontestualizzano il songbook del poeta californiano, tratto esclusivamente dai suoi primi dischi (da “Closing Time” sino a “Heartattack and Wine”), donandogli una interpretazione jazz fresca e convincente. La voce cristallina di Serena Spedicato, così diversa dalla roboante interpretazione di Waits, conferisce una raffinata eleganza a melodie preziose, che, nella nuova veste, appaiono dotate di luce nuova. Il gruppo, con Gianni Iorio al bandoneon e al pianoforte, Antonio Tosques alla chitarra, Pierluigi Balducci, anche arrangiatore del progetto, al basso e Pierluigi Villani ai ritmi, porta alla luce gli angoli più segreti e nascosti del mondo di Waits, i suoi riferimenti reconditi. Un lavoro di valore assoluto.

Dodicilune è attiva dal 1996 e riconosciuta dal Jazzit Award tra le prime tre etichette discografiche italiane (dati 2010/2012). Dispone attualmente di un catalogo di oltre 120 produzioni di artisti italiani e stranieri, ed è distribuita in Italia e all'estero da IRD presso 300 punti vendita tra negozi di dischi, Feltrinelli, Fnac, Ricordi, Messaggerie, Melbookstore. I dischi Dodicilune possono essere acquistati anche online (Amazon, Ibs, LaFeltrinelli, Jazzos) o scaricati in formato liquido su 56 tra le maggiori piattaforme del mondo  (iTunes, Napster, Fnacmusic, Virginmega, Deezer, eMusic, RossoAlice, LastFm, Amazon, etc). Info su www.dodiciluneshop.it


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner