Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 18 ottobre 2017 - Ore 00:06

Armati rapinano impiegato del Trony per oltre 15mila euro

Armati rapinano impiegato del Trony per oltre 15mila euro

Presicce - I Carabinieri della Stazione di Presicce, hanno arrestato nella giornata di ieri, M. T. e L. D. M., rispettivamente 21enne di Melissano e 15enne di Casarano, per tentata rapina a mano armata, in flagranza di reato.

I militari della Compagnia di Tricase sono stati allarmati da una chiamata giunta, tramite il Numero Unico Europeo di Emergenza 112.
La segnalazione ha allertato i carabinieri, di una rapina in corso ad un negozio ubicato in un centro commerciale di Presicce. Sul posto sono immediatamente sopraggiunti i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, mentre altre pattuglie della Compagnia hanno effettuato posti di controllo finalizzati a bloccare ogni possibile via di fuga ai malfattori.

Al loro arrivo i militari hanno accertato che un dipendente del negozio, incaricato di andare in banca a versare l’incasso del fine settimana, appena uscito dall’esercizio commerciale, era stato avvicinato da due individui travisati da caschi uno dei quali armato di pistola, che, dopo essersi impossessati del suo borsello si erano dati alla fuga.

Nel corso delle immediate ricerche, coadiuvati da G.P.G. della De Iaco Security, i Carabinieri hanno scorto due persone che, nascoste fra degli ulivi situati ad una cinquantina di metri dal luogo della rapina, tentavano di sottrarsi alla vista dei militari.
Resisi conto di essere stati notati i due soggetti si sono dati a precipitosa fuga in mezzo alle campagne prontamente inseguiti dai Carabinieri e dalle G.P.G: che gli sono stati costantemente alle calcagna.

La folle disperata fuga dei due, che come i loro inseguitori hanno attraversato di corsa anche la trafficatissima SS274, si è interrotta dopo circa quattro chilometri quando, ormai stremati e circondati, i malfattori, in seguito identificati per M. T. e L. D. M., sono stati bloccati ed arrestati dai Carabinieri dopo una breve colluttazione.

Addosso a M. T. sono stati trovati gli oltre quindicimila euro frutto della rapina mentre, percorrendo a ritroso il percorso seguito dai rapinatori durante il loro disperato ed inutile tentativo di fuga, i militari hanno recuperato le carte di credito, i documenti ed il portafogli del rapinato, le matrici dei soldi dell’incasso nonché i giubbotti ed i caschi indossati durante la rapina e di cui M. T. e L. D. M. si erano disfatti per sfuggire ai controlli dei militari.

Ulteriori ricerche nelle adiacenze della rapina hanno inoltre permesso di rinvenire prima il caricatore e quindi la pistola utilizzata dai rapinatori nonché, nascosto all’interno di un casolare abbandonato, lo scooter utilizzato dai due per avvicinarsi al loro obiettivo.

Emergendo chiari indizi di colpevolezza circa il reato di tentata rapina a carico di M. T. e L. D. M., gli stessi, sentiti i pareri del PM di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce, dr. Giovanni Gagliotta e del PM di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Lecce, dr. Imerio Tramis, sono stati dichiarati in arresto e, al termine delle formalità di rito, accompagnati presso idonee strutture dove dovranno rimanere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner