Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 17 novembre 2017 - Ore 18:25

Ruba l'oro ai genitori dell'amica e poi lo rivende: arrestata

Ruba l'oro ai genitori dell'amica e poi lo rivende: arrestata

Nardò - L'affetto di una famiglia e l’amicizia fra due adolescenti, la possibilità di poter contare sui genitori di un’amica che, seppure non come i propri, su di lei riversavano tutte le cure e le attenzioni che si donano ai propri figli. Dietro questa apparentemente idilliaca situazione che lasciava intendere uno splendido rapporto fra una ventenne di Nardò, la sua amica del cuore ed i genitori di quest’ultima si celava una realtà ben più dura e spietata. Protagonista della storia che intreccia sentimenti puri sporcati da gesti di delinquenza adolescenziale è una ragazza di 20 anni, P.E. di Nardò. Il suo destino sembrava potesse essere positivo, come quello che ci si augura per tutti i giovani, fatto di entusiasmo per la vita, amicizie e grandi aspettative per il futuro. Ma durante la permanenza a casa della sua migliore amica, in occasione delle frequenti visite che avvenivano dopo la scuola, la ragazza ha fatto razzia di oro e preziosi custoditi in un comò, per un valore di 2.500 euro circa.

I Carabinieri della Stazione di Nardò, a seguito della denuncia dei genitori dell’ “amica tradita” e grazie a complesse ed approfondite indagini hanno delineto nell'adolescente una realtà fatta di espedienti e regole da infrangere. Infatti, con i gioielli in tasca, la ventenne si era ripetutamente presentata, a partire dallo scorso ottobre, ad almeno tre negozianti “compro oro” del centro salentino per vendere loro la refurtiva.

A seguito dell’ultimo episodio di vendita che, per sfortuna della giovane ladra, ha coinciso con uno dei giorni in cui, nell’ambito del territorio della Compagnia di Gallipoli, i Carabinieri stavano conducendo un ampio servizio coordinato a largo raggio avente come scopo proprio i controlli agli esercizi “Compro Oro”, sono bastate indagini lampo da parte dei carabinieri della stazione di Nardò, già allertati dai genitori della sfortunata amica, per ricostruire tutti i fatti accaduti e portare alla denuncia della ragazza per furto in abitazione aggravato e continuato.

Messa alle strette dai militari dell'Arma, la giovane ha parzialmente ammesso le proprie responsabilità e, grazie alla collaborazione dei Compro Oro, gran parte dei preziosi sono stati riconsegnati ai legittimi proprietari.

Sono in corso ulteriori accertamenti per tentare di recuperare gli altri gioielli scomparsi.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner