Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 10:07

Arrestati per detenzione illecita di armi e munizioni

Arrestati per detenzione illecita di armi e munizioni

Salento - Ieri sera a Campi Salentina, i carabinieri della compagnia locale hanno svolto con successo un servizio coordinato, concentrato alla repressione dei reati inerenti le sostanze stupefacenti nonché le armi e gli esplosivi.

I militari impegnati nell'operazione, erano ben quindici ed hanno setacciato in maniera capillare le zone più sensibili del territorio del nord-salento, con l'ausilio di due cani (uno anti-esplosivo e l’altro anti-droga) provenienti, con i relativi conduttori, dal nucleo cinofili dei carabinieri di Modugno (BA).

Gli agenti hanno effettuato tre perquisizioni domiciliari anti-droga e tre anti-esplosivo, tra queste due sono risultate positive.

In un primo caso il cane è riuscito a scovare un fucile Benelli, automatico, monocanna, calibro 12, canna mozzata, matricola abrasa, occultato in mezzo a delle balle di fieno destinate all’alimentazione di due cavalli. Il rinvenimento è avvenuto all’interno di un podere recintato, in località "Candido". Oltre al fucile l'abilissimo segugio è riuscito a scovare, sempre all’interno del fieno, ma in un luogo diverso, una sacca contenente 73 cartucce di varie marche ma tutte compatibili con l’arma in questione.

Per il reato di detenzione illecita di armi e munizioni è stato quindi arrestato in flagranza il pastore di De Luca Gabriele, nato a Copertino nel 1986 ma residente a Guagnano, proprietario e unico fruitore del podere perquisito, coniugato, incensurato. Su ordine del Pubblico Ministero di turno è stato condotto presso la Casa Circondariale di Lecce.

Nel secondo caso, sempre il cane anti-esplosivo è riuscito a rintracciare una pistola a tamburo marca Smith&Wesson calibro 38 special, carica di sei colpi, pronta per sparare. La pistola era stata abilmente occultata tra le tegole del tetto di una mansardina relativa a una casa in via Cellino. In casa era assente il proprietario: ai carabinieri ha aperto la moglie. Probabilmente avvisato da amici M.L., classe 1973 di Campi, operaio, pluripregiudicato, è scomparso nel nulla. È stato quindi denunciato in stato di libertà per detenzione illecita di armi e munizioni.

Essendo le armi visibilmente usate, sebbene in perfetto stato di conservazione e ben oliate, sono in corso accertamenti rivolti a stabilire il loro eventuale utilizzo in azioni delittuose più o meno recenti.

La Redazione


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner