Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 16 agosto 2017 - Ore 21:44

Condannato in appello Roberto Corigliano per usura e riciclaggio Q8

Condannato in appello Roberto Corigliano per usura e riciclaggio Q8

Lecce - L'ex presidente della Confcommercio, Roberto Corigliano, 63enne di Lecce, è stato condannato in appello per l'accusa di associazione per delinquere, usura, riciclaggio ed esercizio abusivo dell'attività finanziaria.

Corigliano era stato già assolto in primo grado con formula piena, mentre l'accusa rappresntata dal pm Giorgio Lino Bruno, aveva chiesto una condanna di 10 anni di reclusione. I giudici hanno infine sentenziato per una condanna a 5 anni e sei mesi di reclusione.
Al centro dell'indagine ci sono i due distributori di servizio "Q8" che sorgono sulla via per Merine e sulla Lecce-Maglie. Secondo l'accusa Corigliano avrebbe fatto transitare ingenti somme di denaro sporco.
 
Il pm Bruno ha ampiamente analizzato nella requisitoria, tutti i movimenti contabili e le dichiarazioni della criminalità organizzata.
Infatti, da quanto emerso dalle indagini sarebbero stati proprio i personaggi della criminalità organizzata ad avere contatti con Valerio Corigliano, fratello di Roberto. Tali dichiarazioni però, non erano state  ritenute attendibili dai giudici di primo grado.

Corigliano infatti, era stato pienamente assolto in primo grado, nonostante l'accusa avesse chiesto dieci anni, ed ora in appello, i giudici hanno inflitto una condanna a 5 anni e sei mesi di reclusione. Bisognerà aspettare che vengano depositate le motivazioni per capire cosa abbia spinto i giudici a ribaltare il giudizio di primo grado.

E' stato invece dichiarato inammissibile, il ricorso per gli altri imputati: Giuseppe Leopizzi, 55enne leccese; Biagio Chiriatti, 53enne di Cursi; Carmelo Carlo Landolfo, 45enne di Campi Salentina; Gianfranco Rosario Pati, 52 anni di Monteroni; Carmelo Lezzi, 61anni di Cavallino e Marco Quarta, 55 anni.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner