Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 10:07

Rapina un supermercato. Arrestato

Rapina un supermercato. Arrestato

Leverano - Alle ore 20.00 circa di ieri, 26 ottobre, i carabinieri della Stazione di Leverano hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per rapina aggravata di Raffaele Schiavone, nato a Campi Salentina nel 1991, residente a Salice Salentino, celibe, disoccupato, censurato. I militari, procedendo lungo le vie del centro cittadino, impegnati in un servizio a carattere provinciale per la prevenzione delle rapine agli esercizi commerciali che si ripete con regolarità soprattutto nei weekend e in particolare alla fine del mese, improvvisamente, con la coda dell’occhio, hanno visto in lontananza un giovane correre a perdifiato.

Alla vista della pattuglia l'uomo, si è avvicinato ad un bidone dell’immondizia per buttare qualcosa. Dopo un serrato inseguimento, in parte in macchina e in parte a piedi, i due carabinieri di Leverano sono riusciti a fermare il ragazzo, che ha subito interpretato la parte di colui che non riusciva assolutamente a capire il motivo del fermo. Dopo pochi secondi dalla radio presente nell’auto di servizio si è sentito “l’allarme rapina” diffuso dalla Centrale Operativa di Lecce. Pochi secondi prima qualcuno aveva perpetrato una rapina all’interno del supermercato Scudo, distante 150 metri circa dal luogo ove il ragazzo è stato intercettato: armato e travisato un uomo, urlando, aveva minacciato una dipendente e aveva prelevato 600 euro dalla cassa. Nel bidone dell’immondizia sono stati poi trovati un passamontagna, ricavato dalla manica di una maglia bianca, e una pistola “scacciacani” modello Beretta 92 FS, identica a quella in uso proprio ai carabinieri.

I soldi sono stati restituiti, la pistola e il passamontagna sequestrati. Espletate le formalità di rito l’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Borgo San Nicola. Sebbene nessuno abbia visto alcun complice, anche grazie all’aiuto dei vari sistemi di videosorveglianza disseminati lungo le strade cittadine, le indagini proseguono per capire se, e in che modo, il giovanissimo rapinatore sia stato aiutato.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner