Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 16 agosto 2017 - Ore 17:30

A Luglio tentò il suicidio per aver subito una rapina, preso oggi l'autore

A Luglio tentò il suicidio per aver subito una rapina, preso oggi l'autore

Salve - Questa mattina, i militari della Stazione Carabinieri di Salve hanno arrestato Giuliano D’amilo, 40enne di Morciano di Leuca, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, poiché ritenuto responsabile della rapina in danno di un cittadino africano, in attesa delle pratiche di accoglienza presso una onlus locale.

La vittima, una mattina di luglio, inspiegabilmente, si era recata a Torre Vado e dopo aver abbandonato gli effetti personali sul molo, si era tuffata nelle acque del porto per suicidarsi.
Il gesto venne subito notato da un bagnino che si tuffò a sua volta, riuscendo a salvare il malcapitato, pur in gravi condizioni avendo rischiato l’annegamento.

Riacquistate le minime condizioni di salute per ascoltarlo in merito al gesto inspiegabile, l'uomo aveva ai carabinieri e all’interprete che aveva deciso di farla finita perché poco prima tre persone, di cui uno armato di pistola gli avevano rapinato 2.400 euro, frutto di risparmi e sacrifici.

Poche ore prima, infatti, in una tabaccheria di Salve l'uomo aveva incontrato Giuliano D'amilio ed ebbe con lui una discussione, nel corso della quale quest’ultimo aveva intravisto le banconote da 100 e 200 € della vittima.

Riappacificatisi, come gesto di buona volontà D'amilio si offrì di accompagnare la vittima in auto presso la struttura dove soggiornava, ma, durante il tragitto, questi si fermò in una zona periferica dove lo aspettavano due complici, uno dei quali armato.

I tre gli sottrassero il denaro e lo minacciarono di morte nel caso lui li avesse denunciati.

La vittimaha finalmente trovato il coraggio di riconoscere il suo aguzzino affidandosi alle indagini dei Carabiniri che, dopo aver arrestato Giuliano D'Amilio, sono attualmente alla ricerca degli altri due complici.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner